18 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 05/02/2018, 08.51

    COREA

    Kim Yong-nam alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi di Pyeongchang



    Per l’ufficio presidenziale di Moon questa è un’opportunità per dialoghi di alto livello e una prova della buona volontà del Nord. Kim Yong-nam è la figura più importante ad attraversare il confine sin dal 1953.

    Seoul (AsiaNews/Agenzie) – Kim Yong-nam, leader cerimoniale nordcoreano e presidente dell’Assemblea suprema del popolo sarà presente alla cerimonia d’apertura delle Olimpiadi invernali di Pyeongchang. L’evento senza precedenti è stato annunciato oggi, in un contesto di crescenti speranze di dialoghi di alto livello fra le due Coree.

    È la più importante figura ad attraversare il confine con il sud sin dalla guerra del 1953, sebbene il suo ruolo di capo di Stato sia simbolico. Egli non figura nella lista nera dell’Onu e degli Usa perché non è coinvolto nel programma missilistico e nucleare nordcoreano.

    Kim guiderà una delegazione di alto livello composta da 22 persone, e dovrebbe trattenersi in Corea del Sud per tre giorni, fra il 9 e l’11 febbraio.

    Per l'ufficio presidenziale di Seoul, la visita del leader del cerimoniale rappresenta un’occasione per creare “varie opportunità” di dialogo e la dimostrazione della buona volontà di Pyongyang. “[La visita] dimostra l’impegno della Corea del Nord per migliori relazioni intercoreane e per il successo delle Olimpiadi, e il suo atteggiamento sincero e onesto”, afferma il portavoce della Casa Blu, Kim Eui-kyeom. Il portavoce ha aggiunto che il leader nordcoreano potrebbe avere un incontro diretto con il presidente sudcoreano Moon Jae-in.

    Alla cerimonia di apertura parteciperanno anche il vicepresidente americano Mike Pence, il primo ministro giapponese Shinzo Abe e altri leader mondiali. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    10/02/2018 09:07:00 COREA
    Kim Jong-un invita Moon Jae-in a Pyongyang

    L’invito è stato presentato stamane dalla sorella del dittatore. Se avviene, sarebbe il terzo nel suo genere, dopo quelli del 2000 e del 2007 tenuti a Pyongyang. Moon spinge per la riapertura del dialogo fra Nord e Stati Uniti.



    25/01/2018 09:07:00 COREA
    Olimpiadi di PyeongChang, continuano i dialoghi. Pyongyang: serve ‘svolta’ verso la riunificazione

    Arrivate oggi le atlete nordcoreani della squadra di hockey. Critiche e applausi per Moon: Olimpiadi di Pace o di Pyongyang?



    02/01/2018 08:54:00 COREA
    Kim Jong-un apre ai giochi invernali in Corea del Sud. Seoul : Sediamoci e parliamone

    La proposta del ministro dell’Unificazione in conferenza stampa. Moon: sciogliere i rapporti congelati. Sarebbe il primo summit dal dicembre del 2015. 



    05/01/2018 08:54:00 COREA
    Pyongyang accetta la mano tesa di Seoul: colloqui il 9 gennaio

    Le due Coree si incontreranno nella zona demilitarizzata. A favorire l’incontro, il rinvio delle esercitazioni militari Usa-Corea del Sud. Seoul cerca di ristabilire i rapporti inter-coreani senza allontanarsi dall'alleato statunitense.



    13/02/2018 08:50:00 COREA
    Kim Jong-un, ‘grato’ a Seoul, promette di impegnarsi per la riconciliazione

    Ieri, l’incontro con la delegazione tornata da Seoul. Casa blu: il prossimo passo è un probabile negoziato militare fra le due Coree.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®