25 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/04/2005, 00.00

    india

    La Corte suprema si schiera contro le discriminazioni verso i dalit cristiani



    Mumbai (AsiaNews) - I cattolici indiani hanno accolto in modo positivo la decisione della Corte suprema che ha chiesto al governo di estendere anche ai dalit cristiani gli stessi diritti previsti per i fuori casta. In agosto la Corte suprema inizierà le audizioni su tale questione.

    Per suscitare maggior consapevolezza nell'opinione pubblica sulla condizione dei dalit cristiani, alcune associazioni cattoliche – tra le quali l'All India Catholic Union e il Bombay Catholic Sabha - hanno messo in programma manifestazioni, tavole rotonde e incontri di preghiera. E' prevista una serie di sedute pubbliche negli stati del Trivandrum, nell'Andhra Pradesh e nel Tamil Nadu per documentare la discriminazione subita dai dalit cristiani e la loro continua emarginazione all'interno della società indiana.

    Un decreto presidenziale del 1950 stabilisce che per i dalit indù, sikh e buddisti siano previste quote riservate nell'istruzione e nella pubblica amministrazione. Tali prerogative non sono previste per i fuori casta cristiani e musulmani e vengono tolte a coloro i quali abbracciano il cristianesimo o l'islam.

    A febbraio scorso la Corte suprema aveva avocato a sé la decisione su tale argomento respingendo la richiesta del governo, che voleva trattarlo come problema legislativo.

    Vari attivisti locali per i diritti umani chiedono che venga messa fine a questa "odiosa discriminazione" verso i dalit cristiani. (LF)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/02/2005 india
    India, speranze per i diritti dei dalit cristiani
    La Corte Suprema apre al riconoscimento giuridico dei fuori casta diventati cristiani, finora emarginati e rigettati dalla società indiana.

    25/08/2005 INDIA
    India, nuovo rinvio della Corte Suprema sui diritti dei dalit cristiani
    L'arcivescovo di Delhi critica la decisione e accusa le leggi discriminanti.

    24/04/2006 India
    India, donna dalit picchiata a morte per aver raccolto chicchi di grano caduti

    Oltre alla vittima gli assalitori hanno ferito in maniera grave altre cinque dalit. E' accaduto nello Stato orientale del Bihar, dove "la discriminazione contro i fuori-casta è ancora molto presente"



    13/11/2006 INDIA
    Giudici del Tamil Nadu: diritti ai fuori casta, ma solo se indù
    I giudici hanno accolto il ricorso di un dalit nato cristiano ma "tornato alla vera fede": potrà accedere alle quote lavorative riservate ai fuori casta, ma inaccessibili per i cristiani.

    15/12/2006 INDIA
    Fuori casta sfidano gli estremisti ed entrano nei templi indù
    I dalit dell’Orissa e del Rajasthan hanno ignorato la secolare discriminazione contro il loro ingresso nei luoghi di culto ed hanno pregato in due dei più amati templi del Paese.



    In evidenza

    MYANMAR-VATICANO
    Yangon, ‘ore frenetiche’ per l’arrivo del papa. L’impegno dei cattolici per i pellegrini

    Paolo Fossati

    Attese 200mila persone per la messa solenne al Kyaikkasan Ground. Tra loro anche leader buddisti e musulmani. In arrivo 6mila ragazzi per la messa dei giovani del giorno seguente. Anche filippini, australiani e thailandesi per lo storico viaggio apostolico di papa Francesco. Dal nostro inviato.


    YEMEN
    Il genocidio dello Yemen: dopo le bombe, la fame, la sete e il colera

    Pierre Balanian

    La coalizione guidata da Riyadh blocca l’arrivo di carburante necessario per far funzionare i pozzi. Oltre un milione di persone senza acqua a Taiz, Saada, Hodeida, Sana’a e Al Bayda. Secondo l’Unicef, 1,7 milioni di bambini soffrono di malnutrizione acuta”; 150mila bambini rischiano di morire di stenti nelle prossime settimane. Il silenzio e l’incuria della comunità internazionale. La minaccia di colpire le navi-cargo del greggio. Ieri l’Arabia saudita ha permesso la riapertura dell’aeroporto di Sana’a e del porto di Hudayda, ma solo per gli aiuti umanitari. Una misura insufficiente.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®