11/11/2005, 00.00
INDIA

La benedizione del Papa per il primo ministro dell'Andra Pradesh.

di Nirmala Carvalho

L'arcivescovo della diocesi di Hyderabad è tornato da Roma con la benedizione del Papa per lo Stato indiano dell'Andra Pradesh e per il primo ministro Rajasekhar Reddy. Il prelato ha parlato con Benedetto XVI della situazione della chiesa in India.

New Delhi (AsiaNews) - Mons. Marampudi Joji, l'arcivescovo della diocesi di Hyderabad che il 7 novembre è stato ricevuto dal Papa, è tornato ieri in India e ha consegnato la benedizione di Benedetto XVI a Y.S. Rajasekhar Reddy, primo ministro dello stato indiano dell'Andra Pradesh.

"In Vaticano ho pregato in modo particolare per la prosperità dello Stato dell'Andhra Pradesh e del nostro Paese", ha dichiarato il prelato. "Su mia richiesta – continua - il Papa ha dato la sua benedizione al nostro primo ministro, che è un cristiano protestante. Rajasekhar Reddy ha gradito molto la benedizione, ed è stato sopraffatto da gioia e felicità quando ha saputo anche lo Stato dell'Andhra Pradesh era stato benedetto dal Santo Padre".

L'arcivescovo si era in precedenza recato in visita a Traunstein, città natale del Papa, dove ha reso omaggio ai parenti defunti del Pontefice e ne ha  incontrato il fratelo maggiore, padre George Ratzinger.

In un intervista ad AsiaNews l'arcivescovo ha dichiarato che "papa Benedetto prega per il nostro Stato dell'Andhra Pradesh e per la nostra pace e prosperità". Ha poi detto che "il Santo Padre ha chiesto se la Chiesa nel nostro Stato è di fronte a difficoltà per portare avanti la sua missione pastorale. Gli ho riferito che nell'Andhra Pradesh la Chiesa non ha problemi di persecuzioni, e che siamo in grado di portare avanti il nostro ministero senza particolari difficoltà. La situazione – continua – è purtroppo diversa negli stati governati dal Bharatiya Janata Party (Bjp), come gli Stati del Ragiastan ed Orissa, dove ci sono molte violenze contro i cristiani".

"Il Papa – continua il prelato - è informato  dell'aumento del numero delle sette evangeliche e ha chiesto all'arcivescovo il rapporto che ha con le altre chiese". L'arcivescovo ha rassicurato il Papa che la "relazione ecumenica con le altre chiese è ottima". Ha poi spiegato che nella diocesi di Hyderabad ci sono circa 100 mila cattolici e 600 mila protestanti, e 4 sono i vescovi protestanti, ma che egli viene considerato da tutti il loro patriarca e arcivescovo, e ha detto che "c'è una evidente comunione nella fede cristiana all'interno della diocesi". Ha però espresso la sua "preoccupazione per la crescita del numero di chiese pentecostali".

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
È morto mons. Joji Marampudi, arcivescovo di Hyderabad
28/08/2010
Tragedia aerea nell’Andhra Pradesh: muore il governatore Reddy, difensore dei dalit cristiani
03/09/2009
Andhra Pradesh: arcivescovo dalit chiede pari dignità fra cristiani e indù
10/06/2009
Maharashtra, festa della Madonna di Fatima nel primo santuario eretto in Asia
10/05/2017 13:25
Il commiato dell’Andhra Pradesh dal suo “Vescovo del popolo”
31/08/2010