10 Dicembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 17/08/2013, 00.00

    EGITTO - ISLAM

    La lista di chiese, scuole, istituzioni, negozi cristiani incendiati dai Fratelli musulmani negli ultimi tre giorni



    La lista di 58 edifici (compresi conventi e scuole) saccheggiati e bruciati è stata verificata da rappresentanti delle Chiese cristiane.

    Il Cairo (AsiaNews) -  Almeno 58 chiese, scuole, istituzioni, case e negozi di cristiani sono stati attaccati, saccheggiati e bruciati negli ultimi tre giorni dai Fratelli musulmani e dai sostenitori  di Mohamed Morsi, l'ex presidente egiziano deposto lo scorso 3 luglio. Il 14 agosto scorso l'esercito ha cercato di sgomberare i  sit-in degli islamisti a Nahda Square e Rabaa el-Adaweya. In un'ondata di devastante violenza, oltre 600 persone sono state uccise e migliaia ferite. Negli stessi giorni vi è stato il violento attacco a chiese cattoliche, ortodosse, evangeliche e a case e negozi di cristiani, che documentiamo.

    I rappresentanti delle Chiese cristiane hanno stilato un lista che pubblichiamo di seguito. La lista è stata consegnata ad AsiaNews dall'Ufficio stampa della Chiesa cattolica in Egitto.

     

    Chiese cattoliche e conventi

    • 1. Chiesa francescana e scuola (strada 23) - Bruciata (Suez)
    • 2. Monastero del Santo Pastore e ospedale - Bruciati (Suez)
    • 3. Chiesa del Buon pastore; monastero del Buon Pastore - Molotov e attacco (Asuit)
    • 4. Chiesa copta cattolica di san Giorgio - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 5. Chiesa dei gesuiti - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 6. Basilica di Fatima - Attacco - Heliopolis
    • 7. Chiesa copto-cattolica di san Marco - Bruciata (Minya - Alto Egitto)
    • 8. Convento francescano (suore del Cuore immacolato di Maria) - Bruciato (Beni Suef, Alto Egitto)
    • 9. Chiesa di santa Teresa - Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
    • 10. Chiesa francescana e scuola - Bruciati (Asuit, Alto Egitto)
    • 11. Convento di san Giuseppe e scuola - Bruciati (Minya, Alto Egitto)
    • 12. Chiesa del Sacro Cuore dei copti cattolici - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 13. Convento delle suore di santa Maria - Attacco (Il Cairo)
    • 14. Scuola del Santo Pastore - Attacco (Minya, Alto Egitto)

     

    Chiese ortodosse ed evangeliche

     

    • 1. Chiesa anglicana di san Salvatore - Bruciata (Suez)
    • 2. Chiesa evangelica di St Michael - Circondata e saccheggiata (Asuit, Alto Egitto)
    • 3. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 4. Chiesa di Al-Esla - Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
    • 5. Chiesa avventista - Bruciata; il pastore e sua moglie rapiti (Asuit, Alto Egitto)
    • 6. Chiesa degli Apostoli - Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
    • 7. Chiesa del Santo rinnovamento - Bruciata (Asuit, Alto Egitto)
    • 8. Centro diocesano copto ortodosso di Qusiya - Bruciato (Asuit, Alto Egitto)
    • 9. Chiesa di san Giorgio - Bruciata (Arish, Nord Egitto)
    • 10. Chiesa di san Giorgio ad al-Wasta - Bruciata (Beni Suef, Alto Egitto)
    • 11. Chiesa della Vergine Maria - Attacco (Maadi, Il Cairo)
    • 12. Chiesa della Vergine Maria - Attacco (Mostorod, Il Cairo)
    • 13. Chiesa copto-ortodossa di san Giorgio - Attacco (Helwan, Il Cairo)
    • 14. Chiea di santa Maria di El Naziah - Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 15. Chiesa di santa Damiana - Saccheggiata e bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 16. Chiesa di san Teodoro - Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 17. Chiesa evangelica di al-Zorby - Saccheggiata e distrutta (Fayoum, Alto Egitto)
    • 18. Chiesa di san Giuseppe - Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 19. Scuola francescana - Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 20. Centro diocesano copto-ortodosso di san Paolo - Bruciato (Gharbiya, Delta)
    • 21. Chiesa copto-ortodossa di sant'Antonio - Bruciata (Giza)
    • 22. Chiesa copta di san Giorgio - Bruciata (Atfeeh, Giza)
    • 23. Chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo - Bruciata (Delga, Deir Mawas, Minya, Alto Egitto)
    • 24. Chiesa di san Mina di Abu Hilal Kebly - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 25. Chiesa battista di Beni Mazar - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 26. Chiesa di Amir Tawadros - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 27. Chiesa evangelica - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 28. Chiesa di Anba Moussa al-Aswad- Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 29. Chiesa degli Apostoli - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 30. Chiesa di santa Maria - Tentativo di incendio (Qena, Alto Egitto)
    • 31. Chiesa copta di san Giorgio - Bruciata (Sohag, Alto Egitto)
    • 32. Chiesa di santa Damiana - Attaccata e bruciata (Sohag, Alto Egitto)
    • 33. Chiesa della Vergine Maria - Bruciata (Sohag, Alto Egitto)
    • 34. Chiesa di san Marco e centro comunitario - Bruciati (Sohag, Alto Egitto)
    • 35. Chiesa di Anba Abram - Distrutta e bruciata (Sohag, Alto Egitto)

     

    Istituzioni cristiane

    • 1. Casa del p. Angelos (pastore della chiesa della Vergine Maria e del padre Abramo) - Bruciata (Minya, Alto Egitto)
    • 2. Proprietà e negozi di cristiani - Bruciati (Arish, Nord Egitto)
    • 3. 17 case cristiane attaccate e saccheggiate (Minya, Alto Egitto)
    • 4. Case cristiane - Attaccate (Asuit, Alto Egitto)
    • 5. Uffici della Fondazione evangelica - Bruciati (Minya, Alto Egitto)
    • 6. Negozi, farmacie, hotel di proprietà di cristiani - Attaccati e saccheggiati (Luxor, Alto Egitto)
    • 7. Libreria della Bible Society - Bruciata (Il Cairo)
    • 8. Bible Society - Bruciata (Fayoum, Alto Egitto)
    • 9. Bible Society -Bruciata (Asuit, Nord Egitto).

    Edifici di proprietà di cristiani bruciati

    • 1. 58 case
    • 2. 85 negozi
    • 3. 16 farmacie
    • 4. 3 hotel (Alto Egitto)
    • 5. 75 autobus e auto

     Fra i cristiani vi sono poi 7 uccisi; 17 rapiti; centinaia di feriti

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    17/08/2013 EGITTO - ISLAM
    Il Cairo, centinaia di islamisti rifugiati in una moschea. Nuovi attacchi a chiese e edifici cristiani
    L'esercito sta negoziando coi dimostranti per svuotare l'edificio. Ieri sono stati arrestati oltre 1000 islamisti. Data al fuoco la banca del sangue; i manifestanti sparano colpi contro i pompieri. Organizzazioni cristiane stilano la lista delle chiese colpite ieri. Hamas e l'Iran in difesa dei Fratelli musulmani.

    05/08/2013 EGITTO
    Il 25 agosto si celebra il processo contro i capi dei Fratelli musulmani. Attacchi contro cristiani
    Timori per nuovi scontri. La Fraternità decisa a continuare i sit-in nonostante i divieti dell'esercito e del ministero degli interni. Il gen. Al-Sisi dialoga con i salafiti. Usa, Ue, Emirati, Qatar in visita al Cairo. Al Qaeda accusa i cristiani di collusione con il "colpo di Stato". Assalti a chiese e fedeli.

    25/06/2012 EGITTO
    Accademico musulmano: Mohammed Morsi è il politico più sfortunato d'Egitto
    Per il docente Wael Farouq, fra gli intellettuali di punta della rivoluzione dei Gelsomini, il 50% degli egiziani si aspetta risposte concrete dal leader dei Fratelli musulmani. Ciò potrebbe rappresentare la sua rovina. La vittoria di Morsi è una sconfitta per gli ideali della rivoluzione. Sospetti su un compromesso fra islamisti ed esercito per la spartizione del potere.

    19/08/2013 EGITTO
    Egitto, Chiese cristiane: con le loro bugie i media occidentali aiutano gli islamisti
    In due comunicati distinti le comunità copta-ortodossa e cattolica condannano le violenze di questi giorni e offrono sostegno alle istituzioni. L'invito ai media occidentali per diffondere un'immagine vera dell'Egitto senza fomentare scontri confessionali. Solo l'unità fra cristiani e musulmani può salvare il Paese.

    25/06/2012 EGITTO - ISLAM
    Cattolici egiziani "nell'insicurezza"; aspettano Mohammed Morsi alla prova dei fatti
    P. Rafic Greiche, portavoce della Chiesa cattolica, teme l'islamizzazione della società e la sharia. Anche se il nuovo presidente ha detto delle "belle parole" per rassicurare cristiani, laici e donne. Lo scontro fra Fratelli Musulmani ed esercito rischia di bloccare lo sviluppo della società.



    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: profughi cristiani di Mosul, fra l’emergenza aiuti e l’attesa del rientro

    P. Samir Youssef

    In una lettera p. Samir Youssef racconta la situazione dei rifugiati, da oltre due anni lontani dalle loro case. Si segue con attenzione l’offensiva, anche se case e chiese “sono in gran parte” bruciate o distrutte. Con l’arrivo dell’inverno servono cherosene, vestiti, cibo e denaro per pagare il trasporto degli studenti. Un appello per continuare a sostenere la campagna di AsiaNews.


    IRAQ
    “Adotta un cristiano di Mosul”: il dono di Natale per attraversare l’inverno

    Bernardo Cervellera

    Le nuove ondate di profughi, con l’avanzata dell’esercito verso la Piana di Ninive e Mosul rischiano di far dimenticare i rifugiati che da due anni hanno trovato ospitalità nel Kurdistan. C’è bisogno di cherosene, vestiti per l’inverno, aiuti per i bambini, soldi per gli affitti. La campagna lanciata da AsiaNews due anni fa è più urgente che mai. Rinunciare a un dono superfluo per offrire loro un dono essenziale per vivere.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®