20/12/2019, 09.00
HONG KONG - CINA
Invia ad un amico

La polizia di Hong Kong sequestra 70 milioni di dollari, donazioni per il movimento democratico

di Paul Wang

Secondo le forze dell’ordine, vi sono sospetti di riciclaggio di denaro e finanziamento di azioni anti-governative. “Un tentativo di sopprimere il movimento di protesta”. Oltre alla Spark Alliance HK, anche la 612 Humanitarian Relief Fund raccoglie donazioni per il movimento democratico, aiutando con aiuti economici diretti, sostegno legale o assistenza medica le persone che hanno bisogno.

Hong Kong (AsiaNews) – La polizia di Hong Kong ha sequestrato 70 milioni di dollari (circa 8,074 milioni di euro) e arrestato quattro persone, sospettate di riciclaggio di denaro e di finanziare azioni contro il governo. La Spark Alliance HK, che ha raccolto il denaro, afferma che esso deriva da donazioni della popolazione per sostenere il movimento democratico e le spese mediche e legali per i membri del movimento che sono stati feriti o arrestati durante le manifestazioni di questi mesi.

Secondo la polizia il denaro è servito per interessi personali e per pagare giovani che manifestassero in pubblico. Persone legate alla Spark Alliance HK spiegano invece che essi hanno distribuito solo buoni pasto per i manifestanti.

Le quattro persone arrestate sono tre uomini e una donna di età fra i 17 e i 50 anni. Uno di essi è uno studente. Tutti loro sono stati rilasciati su cauzione.

Un mese fa, la Hong Kong and Shanghai Bank (HSBC) ha sospeso il conto della Spark Alliance HK su cui il gruppo riceveva donazioni. Per la HSBC le attività del gruppo non erano in linea con le sue finalità commerciali. Quest’oggi centinaia di persone si sono radunate davanti alla sede centrale della HSBC chiedendo prove per i presunti illeciti.

Chan, uno dei manifestanti intervistato dalla Rthk, afferma che tutto l’affare è chiaramente un tentativo di sopprimere il movimento di protesta.

Spark Alliance HK non è l’unica piattaforma per donazioni al movimento di protesta. Ancora più importante è la 612 Humanitarian Relief Fund, che ha fra i fondatori la ex parlamentare democratica Margaret Ng Ngoi-yee, la cantante pop Denise Ho Wan-sze e il card. Joseph Zen Ze-kiun, vescovo emerito di Hong Kong. Questa piattaforma, che ha raccolto 97,1 milioni di dollari di Hong Kong, ha finora aiutato oltre 6mila persone, con aiuti economici diretti, sostegno legale o assistenza medica

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Hong Kong, riprendono i lacrimogeni e le violenze
16/12/2019 08:50
Wah Yan College: Non sono nostre le bombe trovate dalla polizia
11/12/2019 14:49
La marcia di 800mila per i sei mesi del movimento anti-estradizione
09/12/2019 08:52
Card. Tong: Per Natale, no alla violenza, un’inchiesta indipendente, il sostegno alla democrazia
21/12/2019 09:55
Hong Kong, il 21mo weekend di proteste e violenze
28/10/2019 09:01