14/05/2007, 00.00
PAKISTAN
Invia ad un amico

La sfida dei cristiani di Charsadda: non ci convertiamo, non ce ne andiamo

Nonostante le lettere minatorie ricevute, la comunità cristiana di Charsadda ha deciso di non muoversi dalla zona e di non convertirsi all’Islam. La polizia locale dispiega agenti in uniforme ed in borghese per proteggere le chiese.
Charsadda (AsiaNews) – Nessun cristiano abbandonerà Charsadda, né tanto meno si convertirà all’Islam. La comunità cristiana della zona, a pochi chilometri dalla capitale Islamabad, risponde così alle minacce contenute in alcune lettere consegnate da anonimi estremisti islamici nelle chiese locali, che annunciano la morte agli “infedeli” che non si convertono alla “vera fede musulmana”.
 
Lo conferma Chaudry Saleem, leader cristiano locale: “Siamo spaventati dalla minaccia, ma nessuna delle oltre 600 famiglie cristiane che vivono qui ha intenzione di cedere”. Inoltre, “la polizia collabora: agenti in uniforme ed in borghese pattugliano la zona e le nostre chiese, mentre sono in corso le indagini per cercare di capire chi c’è dietro alla lettera”.
 
Per il capo della polizia locale, questa “è stata scritta in urdu, ma lo stile ed i contenuti sono alquanto rozzi. Non credo che gli autori siano talebani: loro sono molto più sofisticati in questo genere di cose”.
 
Il presidente dell’All Pakistan Minorities Alliance, Shahbaz Bhatti, ha visitato la zona con alcuni membri dell’organizzazione ed ha richiesto alle autorità locali “il massimo impegno per garantire la sicurezza nella zona”, già da tempo nel mirino degli estremisti.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Minacce ai cristiani: convertitevi all’Islam o siete tutti morti
11/05/2007
Lahore, più di cento testimoni, anche musulmani, a favore del cristiano “blasfemo”
21/05/2007
Terroristi attaccano l’università di Charsadda: almeno 19 morti e 50 feriti
20/01/2016 08:43
Charsadda, nuovo attentato talebano contro un tribunale: 7 morti
22/02/2017 08:52
Strage di Charsadda: i cattolici indicono una giornata nazionale di preghiera
25/01/2016 11:11