22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 12/10/2016, 12.57

    PAKISTAN

    Lahore, le autorità chiudono 11 canali televisivi cristiani “illegali”

    Kamran Chaudhry

    La “Pakistan media regulatory authority” ha chiesto ai dirigenti delle televisioni di interrompere le trasmissioni perché “sprovvisti di licenza”. Direttore della Catholic Tv: “Non cerchiamo di convertire nessuno, non dovremmo essere visti come una minaccia. Molte televisioni islamiche operano senza permessi”. Dirigente di Isaac Tv: “È vero, non abbiamo la licenza, ma non sarà il bando delle trasmissioni via cavo a fermarci”.

    Lahore (AsiaNews) – Leader cristiani protestano contro la chiusura di 11 canali televisivi cristiani decisa dalla “Pakistan media regulatory authority” (Pemra). Un documento dell’organo, pubblicato giorni fa, chiede a tutti i manager delle televisioni di “prendere le misure necessarie per interrompere le trasmissioni elencate”. Le televisioni sono accusate di essere “illegali” e “senza permesso” di diffusione.

    Fra i canali banditi vi è anche Catholic Tv, gestito dall’arcidiocesi di Lahore. P. Morris Jalal, direttore esecutivo della trasmissione, afferma che è la prima volta che una notifica formale delle autorità viene rivolta a tv che mostrano contenuti cristiani: “Il nostro scopo – aggiunge – non è quello di convertire ma di comunicare alla nostra stessa comunità. Non dobbiamo essere considerati una minaccia”.

    Inoltre, afferma il sacerdote, “molte tv islamiche operano anche senza la licenza della Pemra. Siamo anche noi cittadini e chiediamo lo stesso trattamento”.

    In Pakistan, i canali che trasmettono contenuti cristiani sono tutti con sede all’estero, perché la Pemra non rilascia la licenza per trasmissioni religiose. La tv di Stato permette la messa in onda di messaggi cristiani solo per Natale e Pasqua.

    Saleem Iqbal, dirigente della Isaac Tv – prima emittente satellitare cristiana pakistana – dice di non volere protestare in alcun modo contro la decisione delle autorità: “Guardiamo le cose come stanno, non abbiamo la licenza. Non possiamo far altro che chiedere alle persone di seguirci online. Molta gente si è appassionata al nostro canale, che è trasmesso da Hong Kong. Non ci fermerà un bando sulla trasmissione via cavo”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    13/02/2018 11:52:00 PAKISTAN
    San Valentino: proibito ai musulmani. La Chiesa divisa

    L’autorità nazionale per le telecomunicazioni ha vietato la promozione su tutti i canali. Le edizioni paoline non hanno ordinato biglietti di auguri, “soppiantati” dai social digitali. Il bando è inutile perché “la Chiesa non festeggerà la ricorrenza che coincide con il Mercoledì delle Ceneri”.



    22/03/2007 PAKISTAN
    Vescovo pakistano: è vitale l’indipendenza di giudici e media
    Il presidente della Commissione episcopale pakistana dopo la rimozione del giudice capo della Corte suprema: è necessario riaffermare i capisaldi della democrazia. Intanto il giudice Bhagwandas, tornato dall’estero, si appresta a essere il primo indù che ricopre l’ufficio di Giudice capo, nonostante le contestazioni di ambienti islamici.

    15/03/2015 PAKISTAN
    Lahore, i talebani attaccano due chiese cristiane: 14 morti e oltre 70 feriti
    I responsabili sono militanti del Jamaat-ul-Ahrar. I luoghi di culto colpiti sono la cattolica St. John e la protestante Christ Church. Quasi 2mila persone erano nelle chiese al momento delle esplosioni. Una folla inferocita lincia e uccide uno degli attentatori.

    20/03/2015 PAKISTAN
    Attacchi di Lahore, musulmani chiedono protezione per le chiese cristiane
    Membri di entrambe le comunità, insieme ad attivisti sociali, hanno partecipato a una manifestazione pacifica. La polizia pronta ad arrestare almeno 18 persone per il linciaggio di due musulmani. Leader religioso islamico: "I cristiani non sono solo una minoranza religiosa in questo Paese, ma nostri fratelli".

    16/03/2015 PAKISTAN
    Attentati contro i cristiani a Lahore: tra le vittime anche quattro musulmani
    Il numero dei morti sale a 17. Manifestazioni di solidarietà in tutto il Pakistan. A Faisalabad attivisti per i diritti umani chiedono di proteggere insediamenti, proprietà e luoghi di culto cristiani.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®