24 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/05/2017, 14.43

    COREA DEL NORD - CINA

    Le aziende agricole nord-coreane in cerca di investitori cinesi per sopravvivere



    Le cooperative agricole del nord in difficoltà nel rifornimento di fertilizzanti, semi e macchinari agricoli. A primeggiare sono le realtà che hanno siglato accordi commerciali con imprese cinesi. Il 35% delle aziende collettive che operano nella provincia dello Hamgyong settentrionale hanno già siglato accordi. Altre in cerca di collaborazione.

     

    Pechino (AsiaNews/Rfa) - Le cooperative di agricoltori che operano nelle province più settentrionali della Corea del Nord devono affrontare difficoltà sempre maggiori nel rifornimento di fertilizzanti, semi e macchinari agricoli. Le sole che, ad oggi, sembrano funzionare con una certa regolarità sono quelle che riescono a ottenere aiuti e sovvenzioni dalla Cina. A raccontarlo sono fonti locali di Radio Free Asia (Rfa), secondo cui circa il 35% delle aziende collettive che operano nella provincia dello Hamgyong Settentrionale hanno siglato accordi di cooperazione con compagnie cinesi oltreconfine. “La maggior parte delle aziende agricole nord-coreane - spiega la fonte di Rfa dietro anonimato - non hanno fondi sufficienti per acquistare fertilizzanti, pesticidi o equipaggiamenti”. “In un primo momento le aziende cinesi - aggiunge - forniscono loro il materiale, poi gli agricoltori li pagano dando loro parte del raccolto”.

    Molte aziende agricole sono costrette a piantare le colture richieste dai loro investitori cinesi come priorità, poi devono anche “coltivare anche altri prodotti per far fronte alle richieste interne del governo nord-coreano” aggiunge la fonte. “E per far questo usano materiali ed equipaggiamenti acquistati con denaro cinese”. Le colture di fagioli rossi sono particolarmente richieste dagli investitori cinesi, dal momento che queste colture possono essere vendute con profitto in Cina. “I fagioli rossi - prosegue la fonte - possono essere venduti a prezzi elevati in autunno, e in questo modo gli investitori cinesi realizzano profitti anche tre volte maggiori i denaro investito”.

    Molti in cerca di aiuto

    La collaborazione fra l’azienda nord-coreana Gwanmobong e l’impresa cinese Tianxiazhiben ha dato grandi frutti. “Vi sono altri centri agricoli cinesi e compagnie - spiega la fonte - a Yenji, Shenyang e Pechino che investono nelle aziende agricole della Corea del Nord, in modi del tutto analoghi”.

    Molti contadini di Musan e Hoeryong, nella provincia dello Hamgyong Settentrionale, sono oggi alla ricerca spasmodica di investitori cinesi, conferma una seconda fonte. “La chiave del successo - avverte - nell’anno agricolo è quella assicurarsi fondi dalla Cina”. La compagnia cinese Tianxiazhiben non fornisce solo semi, fertilizzanti e macchinari per l’agricoltura, ma “anche noodles istantanei per gli agricoltori”. “Le aziende - conclude la fonte - che hanno già ottenuto investimenti dalla Cina sono destinate a primeggiare”.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    17/03/2009 COREA – CINA
    Pyongyang cerca “amicizie” in Cina. Seoul non esclude la chiusura di Kaesong
    Oggi il premier Kim Yong-il è a Pechino per una cinque giorni di vista ufficiale. Al centro dei colloqui accordi economici e commerciali. Pyongyang riapre i confini con il Sud; il governo sud-coreano annuncia la possibile chiusura del complesso industriale.

    18/03/2010 COREA
    Kim Jong-il condanna a morte un funzionario, "reo" della fallita riforma valutaria
    Pak Nam-gi, 77enne tecnocrate, "ha minato l'economia nazionale". Licenziato nel gennaio scorso, la sua condanna è stata eseguita la scorsa settimana. La riforma è promossa da Kim Jong-il; il funzionario giustiziato è “solo un capro espiatorio”.

    11/11/2004 CINA – COREA DEL NORD
    Rimpatri forzati per 70 rifugiati

    Rimpatriati 70 rifugiati nord coreani arrestati il mese scorso mentre cercavano di raggiungere il consolato sud coreano di Pechino.



    09/06/2011 COREA DEL NORD - CINA
    Al via la zona economica speciale: "Ora saremo schiavi della Cina"
    Grande cerimonia, questa mattina, per il taglio del nastro del complesso sino-coreano di Hwanggeumpyeong. La popolazione spera in una migliore crescita economica, ma teme di finire per sempre sotto il tallone di Pechino.

    04/02/2010 COREA DEL NORD
    Pyongyang allenta le restrizioni ai mercati, per contenere le rivolte popolari
    A rivelarlo è un istituto di intelligence sud-coreana. La recente riforma monetaria e i limiti imposti dalla dittatura comunista hanno causato un innalzamento nei prezzi del riso e dei generi prima necessità. Kim Jong-il licenzia il manager incaricato di gestire il patrimonio personale perché inserito nella lista nera della Ue.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®