19 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 28/12/2017, 10.57

    CINA-TIBET

    Monaco tibetano rischia di morire in prigione. Aveva festeggiato il compleanno del Dalai Lama



    Arrestato nel 2015. Era già malato. Costretto ai lavori forzati e sottoposto a tortura. I familiari possono vederlo per pochi minuti e non possono portare medicine. Continua la repressione in Tibet.

    Pechino (AsiaNews/Rfa) – La vita di un monaco tibetano, incarcerato per aver festeggiato il compleanno del Dalai Lama, è a rischio a causa del rapido declino della sua salute. A riferirlo sono fonti tibetane a Radio Free Asia (Rfa).

    Le condizioni di Choekyi, monaco del monastero di Phurbu nella contea di Serthar (cinese: Seda) in Sichuan, erano già compromesse prima del suo arresto per “attività separatiste” nel 2015. A quanto riferisce Rfa, il monaco soffre di vari disturbi, fra cui problemi renali e ittero, “peggiorati perché è stato torturato in prigione”.

    La fonte continua sostenendo che ad aggravare il quadro clinico del monaco sono stati i lavori forzati imposti dalle autorità carcerarie.

    Choekyi è detenuto nella prigione di Mianyang, dove le visite dei suoi familiari sono molto limitate: dopo un iniziale permesso a visitarlo due volte al mese, dall’ottobre di quest’anno le autorità hanno ridotto le visite a brevi incontri di cinque o 10 minuti. Inoltre, ai parenti è vietato portare medicine o cibo al detenuto.

    In Tibet, la figura del leader spirituale in esilio del Dalai Lama è motivo di dure repressioni da parte della autorità cinesi. Esposizioni di sue foto o pubbliche ricorrenze del suo compleanno sono punite con durezza. Dal 2008, nel 50mo anniversario dell’occupazione militare in Tibet, continuano proteste e auto-immolazioni contro il governo cinese e per il ritorno Dalai Lama.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/08/2004 cina - tibet
    Il Panchen Lama di Pechino visita Lhasa durante una festa tibetana


    04/07/2015 TIBET
    I tibetani di tutto il mondo in festa per l’80mo compleanno del Dalai Lama
    Il leader buddista è nato il 6 luglio, ma secondo il calendario tradizionale è stato festeggiato a fine giugno. Presenti le massime autorità politiche dell’Arunachal Pradesh, del governo tibetano in esilio e delle quattro tradizioni del buddhismo tibetano. Al Dalai Lama è stata donata una statua di Buddha e il tradizionale Mandala. Tenzin Gyatso: “Abbiate a cuore la felicità degli altri. In questo modo aiuterete chiunque”.

    23/02/2015 TIBET - CINA
    Tibet, migliaia di buddisti festeggiano in pubblico il compleanno del Dalai Lama
    Sfidando le autorità, circa 3mila persone si sono riunite nei distretti rurali di Ngaba e Golok per augurare lunga vita al leader buddista, che quest'anno compie 80 anni. I doni rituali posti sotto un'immagine a grandezza naturale dell'Oceano di saggezza sul trono tradizionale.

    12/11/2013 TIBET - CINA
    Tibet, sopravvissuto il giovane monaco che si è dato fuoco per la libertà
    Tsering Gyal, 20 anni, è stato trasferito all'ospedale provinciale di Siling per la gravità delle sue ustioni. Circa 200 persone hanno chiesto di potergli fare visita: il governo ha negato il permesso ma, spaventato dalla folla, ha consentito a due familiari del monaco di accompagnarlo nella nuova struttura di cura.

    03/03/2010 CINA – TIBET
    Pechino, il falso Panchen Lama entra nel governo
    I tibetani in esilio puntano il dito contro il “pupazzo di Pechino”, che tuttavia “si dimostra sempre meno obbediente ai suoi padroni. È un tibetano, e il suo cuore prima o poi spezzerà le catene cinesi”. Oggi l’esordio del finto numero due del buddismo tibetano nella politica.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®