24 Febbraio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 30/11/2016, 11.16

    CINA-VATICANO

    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang

    Maria Yuan

    Alla cerimonia hanno partecipato sei vescovi delle diocesi dello Shaanxi, tutti in comunione col papa e riconosciuti dal governo. Il mandato del papa letto “in privato” in un raduno con tutti i sacerdoti, prima della messa di ordinazione.

    Ankang (AsiaNews) – Si è svolta oggi, festa di sant’Andrea apostolo, l’ordinazione episcopale del nuovo vescovo coadiutore di Ankang (Shaanxi), mons. Giovanni Battista Wang Xiaoxun. La cerimonia si è svolta stamane nella cattedrale del Sacro Cuore ad Ankang, a circa 360 km a sud di Xian. Il nuovo ordinato ha espresso profonda gratitudine all’anziano vescovo della diocesi, mons. Giovanni Ye Ronghua, per il suo incoraggiamento e il sostegno a far crescere i giovani sacerdoti.

    Mons. Ye, 85 anni, è malato da tempo e non ha potuto prendere parte alla liturgia. L’ordinazione è stata presieduta da mons. Yang Xiaoting di Yulin, insieme ad altri vescovi della regione dello Shaanxi: mons. Dang Mingyan di Xian, mons. Yu Runchen di Hanzhong, mons. Tong Changping di Weinan, mons. Wu Jingqin di Zhouzhi, mons. Han Yinjin di Sanyuan.

    Alla messa hanno partecipato almeno 50 sacerdoti dalle differenti diocesi della provincia, oltre a 200 fedeli e più di 30 suore.

    Il presidente della celebrazione, mons. Yang Xiaoting ha domandato preghiere per il nuovo vescovo, con la speranza che egli possa vivere la sua nuova responsabilità in modo coraggioso e guidare il suo gregge nell’evangelizzazione della società.

    Mons. Wang e tutti i vescovi partecipanti sono in comunione col papa e sono anche riconosciuti dal governo cinese. Secondo una fonte di AsiaNews, la lettera del mandato papale a mons. Wang è stata letta “in privato” in un incontro con tutti i sacerdoti, prima della celebrazione.

    Mons. Wang Xiaoxun è nato nel 1966 e ha compiuto i suoi studi nel seminario di Xian. Ordinato sacerdote dal defunto vescovo di Xian, mons. Antonio Li Duan nel 1992, ha servito diverse parrocchie. Nel 2005 è stato nominato parroco della cattedrale di Ankang. Era stato eletto vescovo coadiutore di Ankang il 13 ottobre 2010.

    La diocesi guidata da mons. Ye e mons. Wang è molto piccola e povera. Consta di nove sacerdoti e sei suore che servono 5mila fedeli.

    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-1
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-1


    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-2
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-2


    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-3
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-3


    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-4
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-4


    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-5
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-5


    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-6
    Mons. G.B. Wang Xiaoxun ordinato vescovo coadiutore di Ankang-6


    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/12/2016 10:48:00 CINA-VATICANO
    Vescovi ordinati a Ankang e Chengdu: “La fede non è morta”. Un fallimento la “diplomazia del kowtow”

    Primi commenti a caldo delle ordinazioni episcopali avvenute ieri. Ad Ankang la cerimonia si è svolta in modo tranquillo, con molti vescovi presenti, con le vecchiette che si facevano fotografare affianco al loro nuovo pastore. A Chengdu, la presenza di un vescovo illecito – criticata dai fedeli - ha trasformato il sacramento in un campo di battaglia con controlli e poliziotti che hanno imposto la presenza del vescovo scomunicato.



    21/05/2015 CINA - VATICANO
    Xi Jinping: Le religioni devono essere “cinesi” e senza “influenze straniere”
    In un incontro con il Fronte unito, il presidente cinese ribadisce la leadership del Partito comunista nella guida delle religioni e mette in guardia contro la dipendenza da forze straniere. Presi di mira i musulmani dello Xinjiang, i buddisti del Tibet, ma anche il Vaticano. Un cattolico cinese: Si snatura la religione cattolica.

    20/02/2017 13:47:00 CINA-VATICANO
    I funerali di mons. Casimiro Wang Milu: pieno di amore a Dio e ai poveri

    Migliaia di persone, insieme a decine di sacerdoti e alcuni vescovi sotterranei, hanno partecipato alle esequie. Era stato imprigionato per 10 anni.



    14/02/2017 12:46:00 CINA-VATICANO
    E’ morto mons. Casimiro Wang Milu, vescovo in pensione di Tianshui

    Vescovo sotterraneo, ha scontato 10 anni in prigione. Nel 2003 è stato sospeso dalla Santa Sede. Era ricoverato in ospedale dallo scorso gennaio. I funerali si terranno forse sabato 18 gennaio.



    20/05/2011 CINA - VATICANO
    Ordinato il nuovo vescovo di Yanzhou, approvato dalla Santa Sede
    Mons. Giovanni Lu Peisen è il secondo pastore legittimo ordinato dall’inizio dell’anno. Due giorni fa l’appello del papa a pregare per i vescovi che “soffrono e sono sotto pressione nell'esercizio del loro ministero episcopale”. Mons. Lu è stato per molto tempo insegnante in seminario a Jinan.



    In evidenza

    LIBANO
    Trump, Marine Le Pen e il Medio oriente: il Libano contro muri e divisioni

    Fady Noun

    L’inizio della presidenza Trump ha segnato la “babelizzazione” della società americana. Ciascun Paese riversa il suo odio contro un nemico esterno. La crisi globale attuale ha radici religiose. Al cuore del caos vi è la minaccia jihadista. Laterza guerra mondiale non si vince con i droni, ma usando moderazione e promuovendo l’incontro e il confronto. 

     


    EGITTO – ISLAM
    Al Azhar sotto l’influenza dell’islamismo di Daesh

    Kamel Abderrahmani

    Le istituzioni religiose ufficiali e le università cosiddette islamiche sono la causa dell’immobilità del mondo musulmano. I programmi insegnati ad Al Azhar e la letteratura usata sono gli stessi che sono applicati sul terreno da tutti i terroristi armati. Nessun paragone possibile fra Al Azhar e il Vaticano. Il Vaticano ha ospitato musulmani irakeni e siriani che fuggivano la guerra. Al Azhar non ha fatto nulla per cristiani e Yazidi. La persecuzione verso Mohamed Nasr Abdellah, desideroso di modernizzare l’islam. Il commento di uno studente musulmano.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®