18 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est
  •    - Cina
  •    - Corea del Nord
  •    - Corea del Sud
  •    - Giappone
  •    - Hong Kong
  •    - Macao
  •    - Taiwan


  • » 18/10/2012, 00.00

    CINA - VATICANO

    Mons. Giacomo Su Zhimin: da 15 anni detenuto dalla polizia in luogo segreto



    I familiari continuano a domandare notizie alle autorità che rispondono di non sapere nulla. Dal 1996 è scomparso nelle mani della polizia. I sacerdoti della sua diocesi sperano che il nuovo capo del Fronte Unito lavori alla sua liberazione. In tutto, egli ha passato 40 anni in prigione, senza alcuna accusa, senza alcun processo.

    Roma (AsiaNews) - Da ben 15 anni mons Giacomo Su Zhimin, vescovo sotterraneo di Baoding (Hebei) è scomparso nelle mani della polizia. In occasione dell'anniversario della sua scomparsa, l'8 ottobre 1997, i suoi familiari hanno fatto l'ennesima richiesta alle forze dell'ordine per conoscere il destino del loro parente, ma la risposta è stata la stessa da 15 anni : "Non sappiamo dove sia".

    Alcuni sacerdoti della diocesi confidano ad AsiaNews che in ogni caso essi non vogliono smettere di fare pressione sulla polizia e le autorità perché rivelino dove tengono il vescovo ormai ottantenne, che ha passato quasi metà della sua vita, 40 anni, in prigione.

    Una loro speranza è posta nel cambio al vertice del direttore del Fronte Unito, che gestisce la politica religiosa nel Paese. Fino al 1° settembre il capo era Du Qinglin, sotto il quale sono avvenute le maggiori tensioni fra Cina e Vaticano sulle ordinazioni illecite. Al suo posto è giunto Ling Jihua, considerato un moderato e un grande amico di Hu Jintao.

    Prima dell'ultimo arresto, mons. Su Zhimin ha passato a fasi alterne almeno 26 anni in carcere o ai lavori forzati, bollato come "controrivoluzionario" solo perché , fin dagli anni '50, si è sempre rifiutato di aderire all'Associazione patriottica, che vuole edificare una chiesa nazionale staccata dal papa. Nel '96 - da un luogo nascosto perché ricercato - era riuscito a diffondere una lettera aperta al governo cinese perché rispettasse i diritti umani e la libertà religiosa del popolo.

    L'unica volta in cui i suoi familiari lo hanno visto è stato nel  novembre 2003, quando è stato per caso scoperto in cura in un ospedale di Baoding, circondato da poliziotti della pubblica sicurezza. Dopo una breve e frettolosa visita, la polizia lo ha fatto scomparire ancora fino ad oggi. In tutto, egli ha passato 40 anni in prigione, senza alcuna accusa, senza alcun processo.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    17/01/2012 CINA – VATICANO
    Mons. Savio Hon: Libertà per i vescovi e i sacerdoti arrestati, fa bene anche alla Cina
    Anche se il governo non dà risposte né alla Santa Sede, né ai diplomatici, né ad amici del Vaticano e della Cina, è importante che “nessuno li dimentichi”. La risposta ufficiale del governo cinese quando si chiedono notizie è sempre: “Non sappiamo”. “Occorre anzitutto pregare”, “ma occorre anche appellarsi a coloro che li detengono”.

    09/02/2015 CINA-VATICANO
    Pechino nasconde il cadavere di mons. Cosma Shi Enxiang: troppo "pericoloso"
    Il vescovo sotterraneo di Yixian era scomparso nelle mani della polizia nel 2001. Alla fine di gennaio si è diffusa la notizia della sua morte. Ma in questi giorni le autorità hanno negato di aver dato la notizia. I familiari attendono il cadavere o le ceneri. La lunga lista di vescovi sotterranei morti in prigione dopo torture. Il governo è terrorizzato da possibili manifestazioni ai suoi funerali. La visita di Yu Zhengsheng, "numero quattro" del Politburo a Baoding. Su 93 anni di vita, mons. Shi ha passato 54 anni in prigione per la fedeltà alla Chiesa e al papa.

    03/01/2013 CINA - VATICANO
    Cattolici dell'Hebei: Con la riforma del codice penale, Xi Jinping deve liberare i vescovi e i sacerdoti arrestati
    Le nuove leggi, in vigore dal 1mo gennaio 2013, garantiscono un avvocato da subito; l'informazione per i parenti dei sospettati; il divieto a incarcerare per più di sei mesi senza alcuna accusa. Vescovi e sacerdoti, imprigionati senza processo da 7 anni e più, dovrebbero tornare a casa, o poter ricevere la visita dei loro parenti. Ottimismo di alcuni fedeli dell'Hebei; scetticismo di altre personalità ecclesiali.

    30/12/2011 CINA - VATICANO
    Il premio 2011 a due vescovi cinesi, martiri e “illustri sconosciuti”
    Mons. Giacomo Su Zhimin, 80anni, ha subito finora 40 anni di prigionia; mons. Cosma Shi Enxiang, 90 anni, ha passato 51 anni in carcere. Di loro nessuno parla e il governo cinese dice che “non sa dove essi siano”. Si teme che vengano uccisi sotto tortura, come è avvenuto per altri vescovi. Il Vaticano dovrebbe chiedere la loro liberazione come condizione per ogni dialogo. Una campagna a loro favore per il 2012.

    04/07/2011 CINA - VATICANO
    Proibito pregare per mons. Su Zhimin, in prigione per 40 anni
    Il vescovo di Baoding (Hebei) ha compiuto 80 anni. Dal ’97 è scomparso nelle mani della polizia. Per il governo è il prelato “più reazionario” perché non si piega a rompere i legami con il papa; per i fedeli egli “è il più grande e il più famoso vescovo cinese per la sua fedeltà alla Santa Sede”.



    In evidenza

    IRAQ
    Parroco di Amadiya: Avvento fra i profughi di Mosul, la solidarietà più forte delle difficoltà (Foto)



    P. Samir racconta un clima di gioia e di speranza, nonostante la mancanza di risorse e il calo negli aiuti. La lotta per sopravvivenza ha accresciuto il legame di unione fra cristiani e con musulmani e yazidi. Ancora oggi il centro ospita 150 rifugiati, il 70% dipende dalle risorse stanziate dalla Chiesa. Centinaia di giovani all’incontro di preghiera in preparazione al Natale.


    VATICANO-ASIA
    Xenofobia e populismo. Il caso dell’Asia

    Bernardo Cervellera

    Il simposio sul tema, voluto dal Consiglio mondiale delle Chiese (Wcc) e dal Dicastero vaticano per il servizio dello sviluppo umano integrale. Nella crescente ostilità verso gli altri, considerati come nemici e stranieri, tracciare le piste per l’impegno delle Chiese. I “migranti” tema politico importante in Germania e nella Brexit del Regno Unito. Testimonianze dall’America latina e dall’Africa. Esperienze asiatiche affidate al direttore di AsiaNews.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®