19/08/2020, 10.34
CINA-VATICANO
Invia ad un amico

Mons. Jin Yangke, vescovo di Ningbo, ‘pastore buono, amato dai suoi fedeli’

di Pietro Liu

Ieri si è celebrata la sua istallazione ufficiale. Era già vescovo dal 2012. La diocesi di Ningbo, unita e dinamica, conta circa 30.000 fedeli, 29 sacerdoti e 30 suore.

Ningbo (AsiaNews) – “Un pastore buono, amato dai suoi fedeli”: così una cattolica cinese definisce mons. Francesco Saverio Jin Yangke, che ieri è stato ufficialmente installato nella sua diocesi come vescovo di Ningbo (Zhejiang). Il suo predecessore, mons. Matteo Hu Xiande era morto nel 2017 e già nel 2012 aveva ordinato quale vescovo coadiutore mons. Jin, che però non era riconosciuto dal governo. Un sacerdote ha dichiarato che “quello di ieri è un grande lieto evento per la diocesi: dopo più di otto anni, il vescovo è stato finalmente riconosciuto e ora può svolgere le sue funzioni di vescovo in pubblico”.

La cerimonia di installazione si è svolta nella cattedrale di Ningbo, dedicata al Sacro Cuore, ed è stata presieduta da mons. Giuseppe Ma Yinglin, presidente del Consiglio dei vescovi cinesi e vescovo di Kunming (Yunnan).

Il resoconto dell’Associazione patriottica locale proclama che mons. Jin “ha giurato solennemente di guidare i sacerdoti e i fedeli della diocesi a rispettare la costituzione nazionale; mantenere l'unità della madrepatria e l'armonia sociale; amare il Paese e amare la religione; sostenere la Chiesa indipendente e autogestita; aderire al cammino del cattolicesimo cinese in Cina nel realizzare il grande ringiovanimento della nazione cinese, contribuendo al sogno cinese”.

In realtà, secondo un sacerdote presente, mons. Jin è stato molto meno retorico. Subito dopo l’istallazione, egli ha presieduto la messa. Dati i limiti imposti dall’emergenza coronavirus, alla celebrazione hanno partecipato 200 persone, fra rappresentanti dei fedeli, familiari del vescovo, rappresentanti ufficiali, le suore del Purgatorio, una congregazione locale. Presenti anche i sacerdoti di Ningbo e diversi sacerdoti di Hangzhou.

Una suora ha fatto notare come mons. Jin sia “gentile e premuroso, promuove attivamente l'amicizia e l'unità tra i sacerdoti ed è profondamente sostenuto e amato” da tutti.

Mons. Jin Yangke è nato a Cixi (Zhejiang) nel gennaio 1958. Ha studiato nel seminario regionale di Sheshan (Shanghai). È stato ordinato sacerdote l'11 novembre 1990. In seguito ha servito nella diocesi di Ningbo. Ordinato vescovo coadiutore nel 2012, ha guidato la diocesi dopo la morte di mons. Hu Xiande nel 2017.
Al presente, la diocesi di Ningbo conta circa 30.000 fedeli, 29 sacerdoti e 30 suore. La diocesi è molto unita e dinamica.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
La vergogna verso mons. Shao Zhumin, vescovo sequestrato dalla polizia
13/11/2018 09:46
L’accordo sino-vaticano, un nuovo accordo di Monaco
29/11/2018 08:22
Sacerdote cinese: La Santa Sede deve preoccuparsi dei vescovi in carcere
28/11/2018 10:53
Arrestato mons. Cui Tai, vescovo sotterraneo di Xuanhua
29/03/2019 08:39
Xuanhua, sacerdote sospeso dal ministero: passato alla Chiesa ufficiale, ha spinto il governo ad arrestare il suo vescovo (sotterraneo)
09/03/2019 11:31