21/04/2021, 11.31
INDIA
Invia ad un amico

Mumbai, il fondo diocesano che aiuta i poveri per le spese sanitarie

di Nirmala Carvalho

Oltre 2mila interventi per chi non può pagare gli ospedali resi possibili dalla solidarietà di altre famiglie cattoliche: il bilancio del Corpus Fund inventato nel 2006 dal vescovo ausiliare emerito Percival Fernandez che oggi festeggia i 20 anni dall'ordinazione episcopale.

Mumbai (AsiaNews) - Famiglie povere che non potrebbero affrontare le spese sanitarie che vengono aiutate dalla generosità di altre famiglie cattoliche di Mumbai attraverso l'arcidiocesi. Ruota intorno a questa idea il Mumbai Archidiocesan Corpus Fund, il dono più bello che il vescovo ausiliare emerito mons. Percival Fernandez - che oggi festeggia i 20 anni dalla sua ordinazione episcopale - ha lasciato alla grande metropoli.

Il Corpus Fund è nato il primo marzo 2006 proprio da un'intuizione di mons. Fernandez di fronte al bisogno urgente di tante famiglie povere che non erano in grado di pagare il conto per ricoveri in ospedale o per altre spese mediche. “Lo ho lanciato - ricorda ad AsiaNews - mettendoci personalmente 10mila rupie e invitando le famiglie dell'arcidiocesi a contribuire. In questi anni di rupie ne abbiamo raccolte 130 milioni (1,6 milioni di dollari)”.

In 15 anni di attività il Corpus Fund ha raccolto 58mila appelli da famiglie in difficoltà e sono 2016 quelle attualmente sostenute grazie alle offerte ricevute. L'iniziativa di solidarietà è interamente portata avanti da volontari: sono in prima istanza i parroci a raccogliere le segnalazioni delle situazioni di bisogno e a indirizzarle al fondo con la relativa documentazione sanitaria. Le risorse economiche sono amministrate dall'ufficio finanziario dell'arcidiocesi, che può erogare un contributo massimo di 750mila rupie (circa 10mila dollari) a famiglia. Da parte sua mons. Fernandez, che oggi ha 85 anni, continua a seguire di persona le segnalazioni e i rapporti con i donatori, ringraziandoli uno per uno. “Il Corpus Fund è stata la mia creazione - racconta - e continua ad esserlo. C'è bisogno di motivare questo impegno con più di 60mila lettere”.

Nato a Mangalore nel 1935, mons. Fernandez fu ordinato sacerdote per l'arcidiocesi di Mumbai il 21 dicembre 1960 al Collegio San Pio X di Goregaon. Nel 1978 l'allora card. Valerian Gracias lo inviò a Bangalore per collaborare all'amministrazione del St. John's Medical College, un'istituzione della conferenza episcopale indiana. “Allora - spiega - era solo un baccalaureato in medicina con una clinica da appena 50 letti e senza una scuola per infermieri. Quando l'ho lasciato, 22 anni dopo, era diventato la St. John's National Accademy of Health Sciences, con un grande ospedale da 1200 letti”. Tornato a Mumbai il 21 aprile 2001 fu ordinato vescovo ausiliare dal cardinale Ivan Dias. Nel 2002 fu anche scelto come segretario generale della conferenza episcopale indiana. Circa 10 anni fa ha lasciato l'incarico di vescovo ausiliare per raggiunti limiti di età, ma continua a seguire personalmente le attività caritative del Corpus Fund. Sul fronte dell'impegno umanitario negli anni Settanta mons. Fernandez aveva anche seguito gli aiuti per la siccità in Maharashtra, la crisi in Uganda e l'emergenza per i rifugiati dal Bangladesh. Il vescovo è anche un bravo pittore.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: L’Eucarestia guarisce la nostra memoria e crea catene di solidarietà
14/06/2020 10:30
Cattolici in festa per il primo cardinale malaysiano
10/10/2016 10:29
La Caritas di Manila lancia il programma “Comunità di speranza”, contro la fame
18/10/2008
Suore di Madre Teresa: Preghiera “fonte di forza”, tra poveri e malati di Mumbai
08/06/2012
Andheri East, la parrocchia condivide il pasto con i poveri di tutte le fedi (Foto)
18/11/2019 11:12