17/08/2016, 12.17
INDIA
Invia ad un amico

Mumbai: celebrati i funerali di mons. Cheenath, “pastore degli ultimi”

di Nirmala Carvalho

Le esequie si sono tenute nella chiesa del Sacro Cuore, alla presenza di migliaia di fedeli. Dopo la comunione, mons. John Barwa ha ricordato il predecessore: “Un leader dinamico, che ha dedicato 42 anni della sua vita a servire gli smarriti. Grazie per tutto ciò che hai fatto per i cristiani dell’Orissa”.

 

Mumbai (AsiaNews) – Tutti i cattolici dell’India salutano oggi “un leader dinamico, che ha dedicato 42 anni della sua vita a servire gli smarriti, gli ultimi degli ultimi. Un pastore zelante, un grande visionario che ha avuto il coraggio e la chiarezza di alzarsi in piedi per la giustizia ai tempi dei massacri del Kandhmal”. Con queste parole mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar (Orissa), ha ricordato mons. Raphael Cheenath, arcivescovo emerito della sua diocesi, morto ad 82 anni il 14 agosto scorso.

Le esequie si sono tenute oggi alle 15 (ora locale) nella chiesa del Sacro Cuore di Andheri East (quartiere di Mumbai). Il card. Oswald Gracias ha presieduto la celebrazione, insieme a 16 arcivescovi, diversi vescovi e centinaia di sacerdoti, molti dei quali provenienti dell’Orissa.

Dopo la comunione mons. Barwa, ha preso la parola per elogiare l’opera del suo predecessore, che “si è curato delle vittime delle violenze, ha combattuto per interrompere la tratta delle donne, per la riabilitazione e la restituzione delle case ai cristiani colpiti”.

“Nostro amato arcivescovo Cheenath – ha detto mons. Barwa – tu sei morto da vincitore, visto che la Corte suprema dell’India ha accolto il 2 agosto scorso la tua petizione per migliorare i soccorsi alle vittime delle violenze contro i cristiani del Kandhamal. La Corte suprema dell’Orissa darà un compenso ulteriore”. “La mia gente dell’arcidiocesi – ha proseguito – è molto orgogliosa della sua fede e del suo Dio che ama sempre. Oggi la gente del Kandhamal ripete le parole di San Paolo: ‘Siamo infatti tribolati da ogni parte, ma non schiacciati; siamo sconvolti, ma non disperati; perseguitati, ma non abbandonati; colpiti, ma non uccisi’”.

La salma di mons. Cheenath è stata sepolta nel cimitero dei verbiti. A fianco della tomba è stato posto un grande bouquet di fiori, con la scritta: “Grazie arcivescovo Cheenath per tutto quello che hai fatto per l’Orissa”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mons. Barwa visita l’arcivescovo emerito, “pilastro” della Chiesa dell’Orissa
17/03/2016 13:15
Mons. Barwa: Il Kandhamal Day a ricordo delle sofferenze dei cristiani
24/08/2017 08:37
Orissa, statue della Madonna e di Gesù Bambino distrutte a Pasqua
03/04/2018 08:49
Orissa: Sr Meena Barwa, vittima di Kandhamal, ricorda mons. Cheenath
18/08/2016 10:10
Orissa, rilasciato su cauzione il secondo dei sette cristiani incarcerati per i pogrom
24/07/2019 08:53