23/11/2012, 00.00
CINA
Invia ad un amico

Non solo corruzione: il Pcc sempre più coinvolto in scandali sessuali

Dopo i casi eclatanti di Bo Xilai e del figlio di Ling Jihua, un nuovo scandalo sessuale colpisce il Partito. Un alto funzionario di Chongqing rimosso per aver avuto una “relazione sessuale impropria” con una ragazza. Lui ha negato le accuse ma ha lasciato il posto. Per ora inutili gli appelli della leaderhsip centrale per una “nuova pulizia morale” del Pcc.

Pechino (AsiaNews) - Il Partito comunista cinese si trova una volta di più coinvolto in un enorme scandalo sessuale: dopo Bo Xilai e Ling Jihua, infatti, i responsabili politici della megalopoli di Chongqing hanno confermato la rimozione di Lei Zhengfu. L'uomo, funzionario distrettuale, è apparso in alcuni video e fotografie pornografiche: il Quotidiano del popolo, dando notizia della rimozione, ha confermato la sua identità.

Lei, segretario del Partito del distretto di Beibei, è stato rimosso questa mattina: i dirigenti centrali hanno annunciato un'inchiesta immediata. Lo scandalo è stato scoperto dal giornalista Ji Xuguang, che ha inserito su Sina Weibo (il "Twitter" cinese) il fotogramma di un video in cui si vedevano un uomo e una donna, nudi, impegnati in un atto sessuale (v. foto). Secondo Ji, si tratta di una "relazione sessuale impropria" con una ragazza di nome Zhao.

In un altro post pubblicato sullo stesso sito, il giornalista si chiede se Lei abbia ordinato alla polizia di arrestare (senza accuse) la Zhao, trattenuta per oltre un mese. Ji ha contattato il politico per telefono: "Ha negato di conoscere la ragazza, ha detto che il video era un falso. Inoltre, dopo tutto questo, si è proposto di 'diventare mio amico'". Nonostante l'evidente tentativo di corruzione, Ji è andato avanti.

Il giornalista è molto famoso nel Paese sin da quando, nel settembre 2012, ha scoperto e raccontato la storia del "mercante di schiave" di Luoyang: un uomo, poi denunciato e arrestato, teneva relegate in una prigione segreta nell'Henan sei donne, vendute al miglior offerente come "schiave del sesso". All'epoca, Ji accusò il governo di aver tentato di bloccare la pubblicazione della storia.

In ogni caso, la connessione fra sesso e politica sta scuotendo dalle fondamenta il Partito comunista. Nonostante gli appelli contro la corruzione e l'immoralità - l'ultimo in ordine di tempo è stato il nuovo Segretario generale Xi Jinping - gli scandali sessuali continuano a mettere alle strette la dirigenza. I casi più eclatanti degli ultimi tempi sono stati quello di Bo Xilai, ex segretario proprio di Chongqing, poi caduto in disgrazia, accusato di aver avuto centinaia di amanti, e quello del figlio di Ling Jihua.

Il figlio di Ling, ex strettissimo aiutante del presidente Hu Jintao, è morto nello schianto di una Ferrari che procedeva ad altissima velocità per le strade di Pechino. Gli agenti hanno ritrovato i corpi seminudi del ragazzo e quello di due escort che viaggiavano con lui.

Va poi ricordato il caso delle violenze di piazza esplose nel 2008 nella provincia del Guizhou a seguito della morte di una ragazza di 15 anni. Le violenze sono scoppiate dopo che la polizia aveva dichiarato che la ragazza si era suicidata. I familiari sostenevano invece che la loro figlia è stata stuprata, uccisa e poi gettata in acqua. Secondo alcune rivelazioni di locali, il responsabile dello stupro e dell'assassinio era il figlio di un personaggio del governo del Guizhou, che la polizia ha voluto coprire.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Cina, un membro del Politburo sotto inchiesta per corruzione
29/01/2013
Espulso Lu Wei, un altro boss del Partito. Strapiene le prigioni dei Vip corrotti
14/02/2018 10:56
Sun Zhengcai, ex capo di Chongqing accusato di corruzione
13/02/2018 11:14
Chongqing, un altro scandalo sessuale scuote il Partito
06/12/2012
Il nuovo leader di Chongqing ammette: “Bo Xilai ha fatto danni seri”
18/06/2012