22 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/11/2012, 00.00

    CINA

    Non solo corruzione: il Pcc sempre più coinvolto in scandali sessuali



    Dopo i casi eclatanti di Bo Xilai e del figlio di Ling Jihua, un nuovo scandalo sessuale colpisce il Partito. Un alto funzionario di Chongqing rimosso per aver avuto una “relazione sessuale impropria” con una ragazza. Lui ha negato le accuse ma ha lasciato il posto. Per ora inutili gli appelli della leaderhsip centrale per una “nuova pulizia morale” del Pcc.

    Pechino (AsiaNews) - Il Partito comunista cinese si trova una volta di più coinvolto in un enorme scandalo sessuale: dopo Bo Xilai e Ling Jihua, infatti, i responsabili politici della megalopoli di Chongqing hanno confermato la rimozione di Lei Zhengfu. L'uomo, funzionario distrettuale, è apparso in alcuni video e fotografie pornografiche: il Quotidiano del popolo, dando notizia della rimozione, ha confermato la sua identità.

    Lei, segretario del Partito del distretto di Beibei, è stato rimosso questa mattina: i dirigenti centrali hanno annunciato un'inchiesta immediata. Lo scandalo è stato scoperto dal giornalista Ji Xuguang, che ha inserito su Sina Weibo (il "Twitter" cinese) il fotogramma di un video in cui si vedevano un uomo e una donna, nudi, impegnati in un atto sessuale (v. foto). Secondo Ji, si tratta di una "relazione sessuale impropria" con una ragazza di nome Zhao.

    In un altro post pubblicato sullo stesso sito, il giornalista si chiede se Lei abbia ordinato alla polizia di arrestare (senza accuse) la Zhao, trattenuta per oltre un mese. Ji ha contattato il politico per telefono: "Ha negato di conoscere la ragazza, ha detto che il video era un falso. Inoltre, dopo tutto questo, si è proposto di 'diventare mio amico'". Nonostante l'evidente tentativo di corruzione, Ji è andato avanti.

    Il giornalista è molto famoso nel Paese sin da quando, nel settembre 2012, ha scoperto e raccontato la storia del "mercante di schiave" di Luoyang: un uomo, poi denunciato e arrestato, teneva relegate in una prigione segreta nell'Henan sei donne, vendute al miglior offerente come "schiave del sesso". All'epoca, Ji accusò il governo di aver tentato di bloccare la pubblicazione della storia.

    In ogni caso, la connessione fra sesso e politica sta scuotendo dalle fondamenta il Partito comunista. Nonostante gli appelli contro la corruzione e l'immoralità - l'ultimo in ordine di tempo è stato il nuovo Segretario generale Xi Jinping - gli scandali sessuali continuano a mettere alle strette la dirigenza. I casi più eclatanti degli ultimi tempi sono stati quello di Bo Xilai, ex segretario proprio di Chongqing, poi caduto in disgrazia, accusato di aver avuto centinaia di amanti, e quello del figlio di Ling Jihua.

    Il figlio di Ling, ex strettissimo aiutante del presidente Hu Jintao, è morto nello schianto di una Ferrari che procedeva ad altissima velocità per le strade di Pechino. Gli agenti hanno ritrovato i corpi seminudi del ragazzo e quello di due escort che viaggiavano con lui.

    Va poi ricordato il caso delle violenze di piazza esplose nel 2008 nella provincia del Guizhou a seguito della morte di una ragazza di 15 anni. Le violenze sono scoppiate dopo che la polizia aveva dichiarato che la ragazza si era suicidata. I familiari sostenevano invece che la loro figlia è stata stuprata, uccisa e poi gettata in acqua. Secondo alcune rivelazioni di locali, il responsabile dello stupro e dell'assassinio era il figlio di un personaggio del governo del Guizhou, che la polizia ha voluto coprire.

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/01/2013 CINA
    Cina, un membro del Politburo sotto inchiesta per corruzione
    Dopo la “chiamata alle armi” del presidente Xi Jinping il Partito apre un’indagine su Li Jianguo, uno dei 25 componenti dell’organismo decisionale della Cina. Ma i segnali che vengono dal governo sono contrastanti: i giornalisti che denunciano gli scandali finiscono sotto inchiesta da parte delle autorità.

    13/02/2018 11:14:00 CINA
    Sun Zhengcai, ex capo di Chongqing accusato di corruzione

    Era membro del Politburo e designato come il successore di Xi Jinping. Il suo processo avverrà a Tianjin, dove si sono avuti i processi - a porte chiuse - di Zhou Yongkang e di Ling Jihua, appartenenti a gruppi non in sintonia con Xi.



    14/02/2018 10:56:00 CINA
    Espulso Lu Wei, un altro boss del Partito. Strapiene le prigioni dei Vip corrotti

    Lu Wei è stato capo della sicurezza su internet e vice-direttore del Dipartimento di propaganda del Partito. E’ accusato di aver “fatto ogni cosa per la sua fama personale”, e anche di aver creato delle cricche nel Partito. La campagna anti-corruzione di Xi Jinping ha riempito fino all’orlo la prigione di Qincheng di molti suoi nemici personali.



    18/06/2012 CINA
    Il nuovo leader di Chongqing ammette: “Bo Xilai ha fatto danni seri”
    Zhang Deijiang, successore di Bo alla guida del Partito locale, attacca: “Seri danni di immagine al Partito e alla nazione a causa di questo scandalo. Ora dobbiamo ritornare all’uguaglianza di tutti davanti alla legge e allo sviluppo armonioso”.

    01/10/2012 CINA
    Il Pcc in imbarazzo vuole chiudere in fretta il processo a Bo Xilai
    L’ex segretario di Chongqing è stato espulso dal Partito e dovrà affrontare le accuse di corruzione, abuso di potere, tangenti, reati sessuali e favoreggiamento. I vertici vogliono che tutto si concluda prima dell’8 novembre, data del Congresso generale che segna l’inizio della “Quinta generazione” di leader comunisti. Il figlio lo difende (ma non parla della madre).



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®