20 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/04/2016, 12.12

    INDIA

    Orissa, ordinati 2 sacerdoti al servizio dei cristiani di Kandhamal

    Santosh Digal

    P. Pritam Singh e p. Bhanja Kishore Singh sono stati ordinati da mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar. Alla cerimonia erano presenti oltre 1000 cattolici, 35 sacerdoti e 50 suore. Ora il distretto ha 12 sacerdoti, il numero più elevato di tutto lo Stato dell’Orissa. L’aumento delle consacrazioni conferma che la comunità cristiana non è intimorita dalle violenze scatenate dai radicali indù contro di essa.

    Bhubaneswar (AsiaNews/Prashanti) – Con l’ordinazione sacerdotale di due diaconi nel villaggio di Bamunigam, il distretto di Kandhamal (in Orissa) ha ora 12 sacerdoti al servizio della comunità cristiana. Si tratta del numero più elevato in tutto lo Stato indiano, ed è indicativo di un fatto importante: le violenze dei pogrom anti-cristiani del 2008 non hanno frenato lo vocazioni.

    La consacrazione dei due sacerdoti è avvenuta il 20 aprile scorso nella parrocchia di Nostra Signora di Lourdes. Mons. John Barwa, arcivescovo di Cuttack-Bhubaneswar, ha ordinato p. Pritam Singh e p. Bhanja Kishore Singh alla presenza di oltre 1000 cattolici, 35 sacerdoti e 50 suore.

    P. Pritam appartiene alla Indian Missionary Society della provincia di Varanasi, mentre p. Kishore Singh si è formato nell’arcidiocesi di Cuttack-Bhubaneswar. Entrambi lavorano ad Alanjuri, in una delle missioni della parrocchia di Bamunigam.

    Il villaggio conta ora sei sacerdoti diocesani e sei religiosi, oltre a 12 suore. L’aumento delle vocazioni consacrate conferma che la comunità cristiana del distretto non si è arresa al massacro che l’ha colpita nell’estate del 2008, quando i radicali indù hanno scatenato la più feroce persecuzione in India degli ultimi 300 anni. Le violenze, protratte per quasi quattro mesi, hanno causato la morte di 101 persone e hanno costretto 75mila persone a scappare dalle proprie case e villaggi, divenendo profughi.

    L’ordinazione dei due sacerdoti avviene nel momento in cui la Chiesa dell’Orissa sta preparando le celebrazioni del centenario della nascita del primo sacerdote diocesano, p. Pascal Singh. P. Pascal proveniva dallo stesso villaggio di Bamunigam ed è stato il pioniere dell’educazione nel distretto di Kandhamal, fondando la Cambridge School a Cuttack e la Vijay High School a Raikia.

    P. Ajaya Kumar Singh, coordinatore delle attività sociali in Orissa, ha dichiarato a Matters India: “Egli, insieme al fratello sacerdote, ha dedicato la propria vita alle comunità emarginate. Rimane una fonte di ispirazione per tutti noi. Siamo davvero orgogliosi che dal nostro villaggio provenga un così grande numero di sacerdoti”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    12/04/2017 12:05:00 INDIA
    Kandhamal, tre cristiani battezzati: siamo disposti a morire per la fede

    Oggi Chandrika Digal e i figli Prabin e Rohim hanno ricevuto il battesimo. Il minore ha avuto anche i sacramenti della confessione e della prima comunione: “sarò un missionario”. I tre cristiani si sono avvicinati alla Chiesa sei anni fa e hanno seguito un percorso di formazione con l’aiuto dei catechisti locali.



    26/02/2016 11:01:00 INDIA
    Kandhamal, inaugurato il primo sito internet sulle vittime dell’Orissa

    Il sito è stato creato da un gruppo di attivisti, avvocati, intellettuali e artisti con lo scopo di essere “una fonte autentica di informazioni” sulle violenze del 2008 contro i cristiani. Il governo dell’Orissa ha nominato due commissioni di inchiesta, ma i risultati del loro lavoro non sono stati resi noti. Fino a gennaio 2016, presentate 3.232 denunce, ma solo 827 sono state registrate. Il tasso di assoluzione nei processi di omicidio è dell’88,6%.



    23/01/2018 12:56:00 INDIA
    Orissa, 534 cresime nella Chiesa perseguitata del Kandhamal

    Nel distretto si sono svolte tre cerimonie di Confermazione. Nel 2008 lo Stato indiano è stato teatro del più violento pogrom contro i cristiani. 175 ragazzi cresimati nella parrocchia di san Pietro di Pobingia; altri 88 giovani nella parrocchia di san Sebastiano a Saramuli; 271 ragazzi della parrocchia di san Giuseppe di Godapur.



    28/08/2017 15:29:00 INDIA
    Orissa, 3mila persone all’anniversario dei pogrom contro i cristiani di Kandhamal

    Le celebrazioni si sono svolte il 26 agosto a G. Udayagiri. Le violenze del 2008 “il più grande e ben pianificato attacco contro i cristiani”. “Vergognoso che ancora oggi le vittime non abbiano ottenuto giustizia”. “La lotta per la giustizia nel Kandhamal è diventata una lotta per la giustizia in tutta la nazione”.



    13/07/2016 11:28:00 INDIA
    Kerala, nelle sale il primo documentario sui martiri di Kandhamal

    Il documentario si intitola “Voce dalle rovine – Kandhamal in cerca di giustizia”, e sarà proiettato dal 17 al 19 luglio. Il regista ripercorre le origini della violenza contro i cristiani dell’Orissa, in maggioranza poveri tribali e dalit. I radicali indù si sono resi protagonisti di varie ondate di persecuzione a partire dagli anni ’60. La lotta dei sopravvissuti per avere giustizia; i numeri delle violenze.





    In evidenza

    CINA-VATICANO
    Le lacrime dei vescovi cinesi. Un ritratto di mons. Zhuang, vescovo di Shantou

    Padre Pietro

    Un sacerdote della Chiesa ufficiale, ricorda il vescovo 88enne che il Vaticano vuole sostituire con un vescovo illecito, gradito al regime. Mons. Zhuang Jianjian è diventato vescovo sotterraneo per volere del Vaticano nel 2006. Il card. Zen e mons. Zhuang, immagine della Chiesa fedele, “che fa provare un’immensa tristezza e un senso di impotenza”. Le speranze del card. Parolin di consolare “le sofferenze passate e presenti dei cattolici cinesi”.


    CINA-VATICANO-HONG KONG
    Il card. Zen sui vescovi di Shantou e Mindong

    Card. Joseph Zen

    Il vescovo emerito di Hong Kong conferma le informazioni pubblicate nei giorni scorsi da AsiaNews e rivela particolari del suo colloquio con papa Francesco su questi argomenti: “Non creare un altro caso Mindszenty”, il primate d’Ungheria che il Vaticano obbligò a lasciare il Paese, nominando un successore a Budapest, a piacimento del governo comunista del tempo.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®