21 Agosto 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 07/08/2017, 12.33

    BANGLADESH

    Padre Regan neo-ordinato sacerdote del Pime, dal Bangladesh alla Guinea Bissau

    Sumon Corraya

    Lui è l'unico figlio maschio della famiglia. Il padre è morto alcuni anni fa. Una sua sorella è già suora. Ma sua madre l'ha incoraggiato a seguire la sua vocazione. "L’esempio dei missionari italiani del Pime in Bangladesh mi aiuterà a diventare un vero missionario”. Padre Regan John Gomes, proveniente dalla parrocchia di Tumilia a Gazipur, è il quinto missionario del Pime originario del Paese.

    Gazipur (AsiaNews) - Il 4 agosto Regan John Gomes è stato ordinato sacerdote presso la chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista in Tumilia a Gazipur dal vescovo Shorot Francis Gomes. Il nuovo sacerdote del Pime spiega ad AsiaNews che egli ha tratto ispirazione dall’esempio dei missionari italiani del Pime con i giovani del Bangladesh. "Ho passato due anni in un ostello seguito dai padri del Pime. Lì ho visto e incontrato molti sacerdoti italiani del Pime come Paolo Ballan, padre Franco Cagnasso, p. Livio Prete, p. Arturo Spezile”.

    “Ho osservato loro vita ed ho pensato: vorrei essere come loro", ha detto. Ma poi ha pensato di terminare i suoi studi, perché il suo primo desiderio era quello di essere dottore commercialista. Ma alla fine, ha realizzato che la migliore via era entrare in seminario. Egli dice: "So che diventando un missionario non potrò rimanere nella mia terra natale. Io vorrei andare in un Paese in cui non ci sono tanti cristiani. Mi piacerà lavorare per il regno di Dio. Ho scelto questa vita".

    Dunque, lascerà il Bangladesh per raggiungere la Guinea-Bissau, un Paese tropicale sulla Costa atlantica dell'Africa occidentale che è conosciuto soprattutto per i parchi nazionali e per la sua fauna selvatica.

    In Bangladesh lascerà la famiglia: ha perso il padre alcuni fa e lui è il primogenito. Sua sorella più giovane è una suora e le altre stanno ancora studiando. A casa sua si recita la preghiera del rosario tutte le sere. "Mia madre mi ha sempre incoraggiato anche se sono l’unico figlio maschio”, dice chiedendo preghiere per sè in modo che possa predicare in modo giusto il Messaggio di Dio.

    In Bangladesh ci sono 18 padri missionari del Pime, per lo più italiani. Padre Regan è il quinto missionario del Pime originario del Bangladesh. Il primo dalla sua parrocchia di Tumilia.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    24/06/2016 13:13:00 BANGLADESH
    La Caritas ha un nuovo direttore: Dio mi ha scelto, è la mia vocazione

    Francis Atul Sarkar è stato nominato ieri al posto di Benedict Alo D’Rozario. Quest’ultimo ha guidato il braccio sociale della Chiesa cattolica in Bangladesh per 29 anni. Il nuovo direttore vuole portare l’aiuto della Chiesa a quante più persone possibile. La Caritas ha attuato 92 progetti in tutto il Paese.



    29/02/2016 10:23:00 BANGLADESH
    Formati dalla misericordia, i giovani “possono cambiare il Bangladesh”

    Un incontro di quattro giorni organizzato dalla Chiesa bangladeshi per incontrare i futuri leader delle comunità, della società e della nazione. Al centro dell’assemblea, la misericordia e le sue ricadute pratiche nella vita di ciascuno. Un invito a liberarsi dalla schiavitù moderna del consumismo e del materialismo.



    31/10/2013 BANGLADESH
    La Chiesa cattolica del Bangladesh lancia il suo primo settimanale online
    Il Pratibeshi è la versione digitale del primo giornale cattolico in lingua Bengalese. L'iniziativa ha come obiettivo quello di diffondere il messaggio del Vangelo e gli insegnamenti della Chiesa utilizzando i nuovi media. Lanciato lo scorso 27 ottobre il sito è stato creato dal Christians Communication Center e Signis.

    10/12/2013 BANGLADESH
    Bangladesh: una Giornata della Bibbia per porre Dio al centro della propria vita
    Organizzata dalla Conferenza episcopale del Bangladesh l'iniziativa si è tenuta lo scorso 8 dicembre in tutto il Paese. La Giornata ha concluso il programma di insegnamento e approfondimento della Sacra Scrittura iniziato lo scorso 8 novembre. Vescovo di Khulna: "I testi sacri aiutano a conoscere il Creatore e a scoprire la verità".

    10/08/2017 13:09:00 BANGLADESH
    Dhaka, i diritti degli indigeni da iscrivere nella costituzione

    Nella Giornata internazionale dedicata ai popoli indigeni, organizzata una manifestazione con migliaia di partecipanti. Danze, musiche, processione con candele. Muhammed Zafar Iqbal, scrittore ed educatore. La diversità è bellezza. Ma il governo si dimentica dei diritti delle minoranze.





    In evidenza

    LIBANO-M. ORIENTE-VATICANO
    Patriarchi cattolici d’Oriente: Il genocidio dei cristiani, un affronto contro tutta l’umanità

    Fady Noun

    Colpite da guerre, emigrazione e insicurezza, le comunità cristiane si sono ridotte ormai a un “piccolo gregge” nell’indifferenza internazionale. Un appello a papa Francesco e alla comunità internazionale. Cattolici e ortodossi condividono gli stessi problemi. La fine dei cristiani in Oriente sarebbe “uno stigma di vergogna per tutto il XXI secolo”.


    COREA
    Vescovi coreani: No alle ‘provocazioni imprudenti’. Fermiamo l’escalation nucleare lavorando per la ‘coesistenza dell’umanità’



    I vescovi coreani hanno diffuso oggi un’Esortazione sulle tensioni crescenti attorno alla penisola coreana. La Corea del Nord, ma anche i “Paesi limitrofi” rischiano di compiere “azioni precipitose, senza freni”, che potrebbero portare alla “morte di innumerevoli persone” e a “piaghe profonde per l’intera l’umanità”. Ridurre le spese militari e potenziare le spese per lo sviluppo umano e culturale. L’appello a usare “la coscienza, l’intelligenza, la solidarietà, la pietà e il mutuo rispetto”. La preghiera nel giorno dell’Assunta, festa dell’indipendenza coreana.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®