17 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 01/01/2006, 00.00

    vaticano - giornata della pace 2006

    Papa: Maria benedice il mondo mostrando il Figlio, principe della Pace



    Al primo Angelus del nuovo anno, Benedetto XVI augura "pace e fraternità fra i popoli", invitando tutti a scoprire la verità di Cristo, "contenuto e metodo" della pace, che è Amore, dialogo, perdono, solidarietà.

    Città del Vaticano (AsiaNews) – Nel suo primo Angelus all'inizio dell'anno, Benedetto XVI ha fatto gli auguri al mondo intero e ha invitato tutti a guardare a Maria, che "oggi benedice il mondo intero mostrando il suo Figlio divino, il 'principe della pace' (Is 9,5). Con fiducia invochiamone la potente intercessione, affinché la famiglia umana, aprendosi al messaggio evangelico, possa trascorrere l'anno che oggi inizia nella fraternità e nella pace".

    Davanti a migliaia di fedeli nella piazza san Pietro, sotto una pioggia battente, il papa ha ricordato il tema della Giornata della pace di quest'anno, "Nella verità, la pace" e ha invitato cristiani e "uomini di buona volontà" ad aprirsi "alla verità che si è rivelata nella persona di Gesù, il quale ci ha insegnato il 'contenuto' e insieme il 'metodo' della pace, cioè l'amore. Dio, infatti, che è l'Amore perfetto e sussistente, si è rivelato in Gesù sposando la nostra condizione umana. In questo modo ci ha anche indicato la via della pace: il dialogo, il perdono, la solidarietà. Ecco l'unica strada che conduce alla vera pace".

    Dopo la preghiera mariana, il papa ha ricambiato i saluti e gli auguri al presidente italiano Carlo Azeglio Ciampi, che ieri, nel messaggio di fine d'anno alla nazione, ha ricordato con affetto Giovanni Paolo II e Benedetto XVI. Il papa ha anche salutato e ringraziato tutti coloro che hanno organizzato marce e preghiere per la pace, in occasione della Giornata mondiale varata 38 anni fa da papa Paolo VI. Egli ha ricordato in particolare la marcia organizzata dalla Conferenza episcopale italiana a Trento e quella del movimento di sant'Egidio, organizzata stamane a Roma, conclusa proprio in piazza san Pietro.

    Dopo i saluti in lingua francese, inglese, spagnola, portoghese e polacca, Benedetto XVI ha invitato tutti ad ascoltare i rintocchi della campana Maria Dolens (Maria addolorata), in collegamento da Rovereto. La campana, è stata voluta 80 anni fa da un sacerdote trentino per ricordare i caduti di tutte le guerre. "Tra poco – ha concluso il papa - sentiremo risuonare, anche qui, i rintocchi di quella campana. Possano essere auspicio di pace e di fraternità tra i popoli! Buon anno a tutti!".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    01/01/2006 VATICANO - giornata della pace 2006
    Papa: all'Onu, agli stati e al mondo serve "un sussulto di coraggio" per costruire la pace

    Nella messa in occasione della Giornata mondiale della pace, Benedetto XVI riafferma il nesso fra la pace, la verità e la fede in Dio. Per i cristiani, la pace è una "missione permanente".



    13/12/2005 VATICANO - giornata della pace 2006
    Il Papa: la verità della pace vinca la "menzogna" della violenza

    Si intitola "Nella verità, la pace" il primo messaggio di Benedetto XVI per la celebrazione della Giornata mondiale della pace. Il nichilismo causa del fanatismo, che origina terrorismo e violenza.



    01/01/2007 VATICANO - PACE 2007
    Papa: La luce di Cristo, Principe della Pace, lungo l’intero 2007
    Benedetto XVI augura a tutti di scoprire la forza di Cristo, che ha abbattuto “i muri” e “l’inimicizia”. E rinnova alla comunità internazionale l’invito a lavorare per la pace difendendo i diritti dell’uomo alla vita e alla libertà religiosa.

    01/01/2005 vaticano - asia - giornata mondiale della pace
    Papa: Promuovere la pace con le armi dell'amore

    Un saluto speciale per gli ambasciatori dei paesi colpiti dallo tsunami in Asia.



    16/12/2004 VATICANO – GIORNATA MONDIALE DELLA PACE 2005
    "Non lasciarti vincere dal male, ma vinci con il bene il male"

    Commento al Messaggio di Giovanni Paolo II per la Giornata Mondiale della Pace 2005.





    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®