19/09/2017, 13.37
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: crea un Istituto per le scienze su matrimonio e famiglia

Prende il posto di quello fondato da Giovanni Paolo II. Adeguarsi al percorso compiuto dalla Chiesa con i sinodi del 2014 e 2015 e con l’Esortazione apostolica post-sinodale Amoris laetitia del 2016.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Papa Francesco ha chiuso l’Istituto per studi su matrimonio e famiglia voluto da Giovanni Paolo II e lo ha sostituito con il Pontificio Istituto Teologico Giovanni Paolo II per le Scienze del Matrimonio e della Famiglia.  La decisione è spiegata dallo stesso Francesco con la volontà di “guardare, con intelletto d’amore e con saggio realismo, alla realtà della famiglia, oggi, in tutta la sua complessità, nelle sue luci e nelle sue ombre”.

Lo si legge nella Lettera Apostolica Summa Familiae Cura di papa Francesco in forma di Motu Proprio, con la quale si istituisce il nuovo Istituto che, legato alla Pontificia Università Lateranense, succede - sostituendolo e facendolo in tal modo cessare – all’istituzione di Giovanni Paolo II.

Il documento datato 8 settembre 2017, ma pubblicato oggi, si afferma che, rispetto a quando Giovanni Paolo II volle l’Istituto teologico (1982), “la Chiesa ha compiuto un ulteriore percorso sinodale”, con le assemblee del 2014 e del 2015. “Compimento di questo intenso cammino è stata l’Esortazione apostolica post-sinodale Amoris laetitia, pubblicata il 19 marzo 2016”.

E’ un percorso, scrive Francesco, che “ha portato la Chiesa ad una nuova consapevolezza”. “La centralità della famiglia nei percorsi di ‘conversione pastorale’ delle nostre comunità e di ‘trasformazione missionaria della Chiesa’ esige che – anche a livello di formazione accademica – nella riflessione sul matrimonio e sulla famiglia ‘ non vengano mai meno la prospettiva pastorale e l’attenzione alle ferite dell’umanità. Se un fruttuoso approfondimento della teologia pastorale non può essere condotto trascurando il peculiare profilo ecclesiale della famiglia, d’altro canto, non sfugge alla stessa sensibilità pastorale della Chiesa il prezioso apporto del pensiero e della riflessione che indagano, nel modo più approfondito e rigoroso, la verità della rivelazione e la sapienza della tradizione della fede, in vista della sua migliore intelligenza nel tempo presente. «Il bene della famiglia è decisivo per il futuro del mondo e della Chiesa. […] E’ sano prestare attenzione alla realtà concreta, perché le richieste e gli appelli dello Spirito risuonano anche negli stessi avvenimenti della storia, attraverso i quali la Chiesa può essere guidata ad una intelligenza più profonda dell’inesauribile mistero del matrimonio e della famiglia»”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa a Cuba: “le famiglie non sono un problema”, sono un’opportunità da curare, proteggere, accompagnare
22/09/2015
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Vaticano propone agenzia Onu contro la tratta delle persone, e che sia crimine contro l’umanità
21/04/2015
Mons. Sanchez Sorondo nel Paese delle meraviglie
07/02/2018 10:33