01/02/2009, 00.00
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: l’eutanasia è una falsa soluzione al dramma della sofferenza

Benedetto XVI ha sottolineato il valore della Giornata della Vita sul tema “la forza della vita nella sofferenza”. Grazie a Gesù, che ha sofferto per amore, vi è un senso alla sofferenza degli uomini. L’appuntamento domani per la Giornata della Vita consacrata, in cui il pontefice incontrerà consacrati e consacrate di Roma. La preghiera per “tante nuove vocazioni”.

Città del Vaticano (AsiaNews) – “L’eutanasia è una falsa soluzione al dramma della sofferenza, una soluzione non degna dell’uomo. La vera risposta non può essere infatti dare la morte, per quanto ‘dolce’, ma testimoniare l’amore che aiuta ad affrontare il dolore e l’agonia in modo umano. Siamone certi: nessuna lacrima, né di chi soffre, né di chi gli sta vicino, va perduta davanti a Dio”. Sono le nette parole di Benedetto XVI a commento della Giornata per la vita lanciata dai vescovi italiani per la domenica di oggi. Il tema di quest’anno è proprio “la forza della vita nella sofferenza”. Esprimendo solidarietà verso i vescovi italiani durante il suo discorso all'Angelus, il papa ha aggiunto: “Mi unisco di cuore alle loro parole, nelle quali si avverte l’amore dei Pastori per la gente”.

La “forza della vita nella sofferenza” viene dal fatto che “Gesù soffre e muore in croce per amore. In questo modo, a ben vedere, ha dato senso alla nostra sofferenza, un senso che molti uomini e donne di ogni epoca hanno capito e fatto proprio, sperimentando serenità profonda anche nell’amarezza di dure prove fisiche e morali”. E parlando ancora di Gesù, egli ha aggiunto: “la sofferenza [è stata] parte integrante della sua missione”.

In piazza san Pietro, a partecipare all’Angelus con il pontefice vi erano migliaia di membri del Movimento per la vita, con cartelli e striscioni (con scritte del tipo: “L’aborto è un omicidio”; o “Movimento per la vita”), e palloncini di color verde. Nei saluti finali, il pontefice ha espresso il suo incoraggiamento a “quanti sono impegnati a difesa e promozione del fondamentale bene della vita”.

Dopo la preghiera mariana, Benedetto XVI ha ricordato la Giornata della Vita consacrata, che si celebra domani in occasione della festa liturgica della Presentazione di Gesù al tempio. In questa ricorrenza, voluta all’inizio da Giovanni Paolo II, molte persone consacrate emettono o rinnovano i loro voti. Il pontefice ha ricordato che domani pomeriggio, nella basilica di san Pietro, vi sarà una messa presieduta dal Prefetto della Congregazione per gli Istituti di Vita consacrata. Dopo la celebrazione il papa incontrerà i consacrati e le consacrate presenti a Roma. “Invito tutti – ha detto il papa - a ringraziare il Signore per il prezioso dono di questi fratelli e sorelle, e a domandare a Lui, per intercessione della Madonna, tante nuove vocazioni, nella varietà dei carismi di cui è ricca la Chiesa”

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Papa: Giornata per la Vita nel solco di santa Teresa di Calcutta, contro la logica dello scarto e il calo demografico
05/02/2017 12:28
Medico cattolico: Contro l'eutanasia. Cosa significano sofferenza e morte per la Chiesa
06/10/2016 15:22
Papa: mobilitare cristiani e non contro i nuovi attacchi al diritto alla vita
24/02/2007
Papa: cresca nei cristiani la coscienza di essere tutti missionari
05/05/2007
Nuovo dicastero per Laici, famiglia e Vita. I vescovi potranno essere rimossi se “negligenti” nei casi di abusi sessuali
04/06/2016 13:04