19/09/2009, 00.00
VATICANO-MEDIO ORIENTE
Invia ad un amico

Papa: nel 2010 un Sinodo speciale per il Medio Oriente

L’annuncio è stato dato da Benedetto XVI nel corso dell’incontro con i patriarchi e gli arcivescovi maggiori orientali. I presuli gli hanno presentato i problemi maggiori che i cristiani della regione debbono affrontare, come la crescita del fondamentalismo e la necessità del dialogo con l’islam.
Castel Gandolfo (AsiaNews) – Benedetto XVI ha annunciato oggi un’assemblea speciale del Sinodo dedicata al Medio Oriente, che si terrà 10 al 24 ottobre 2010. La decisione di indire la riunione sinodale, che risponde a un desiderio già da tempo presente nelle Chiese orientali cattoliche, è stata espressa dal Papa nel corso dell’incontro avuto questa mattina a Castel Gandolfo con i patriarchi e gli arcivescovi maggiori orientali, che ha poi trattenuto a pranzo.
 
“In questo fraterno incontro – ha detto tra l’altro Benedetto XVI -  dai vostri interventi emergeranno certamente quelle problematiche che vi assillano e che potranno trovare orientamenti adeguati nelle sedi competenti. Io vorrei assicurarvi che siete costantemente nel mio pensiero e nella mia preghiera. Non dimentico, in particolare, l’appello di pace che avete posto nelle mie mani alla fine dell’Assemblea del Sinodo dei Vescovi dello scorso ottobre. E, parlando di pace, il pensiero va, in primo luogo, alle regioni del Medio Oriente. Colgo pertanto l’occasione per dare l’annuncio dell’Assemblea Speciale del Sinodo dei Vescovi per il Medio Oriente, da me convocata e che si terrà dal 10 al 24 ottobre 2010, sul tema ‘La Chiesa cattolica in Medio Oriente: comunione e testimonianza: La moltitudine di coloro che erano diventati credenti aveva un cuore solo e un’anima sola (At 4,32)”.
 
“L’odierno incontro – ha detto ancora - mi richiama alla mente quello del 24 aprile 2005 nella Basilica di san Pietro in Vaticano. Allora, proprio nei primi giorni del mio pontificato, volli intraprendere un ideale pellegrinaggio nel cuore dell’Oriente cristiano: pellegrinaggio che oggi conosce un’altra significativa tappa e che è mia intenzione proseguire. In diverse circostanze è stato da voi sollecitato un contatto più frequente con il Vescovo di Roma per rendere sempre più salda la comunione delle vostre Chiese col Successore di Pietro ed esaminare insieme, all’occasione, eventuali tematiche di particolare importanza. Proposta questa rinnovata anche nell’ultima Plenaria del Dicastero per le Chiese Orientali e nelle Assemblee Generali del Sinodo dei Vescovi”.
 
Come AsiaNews ha pubblicato ieri, i patriarchi hanno presentato al Papa una nota che sottolinea quattro punti ritenuti particolarmente importanti nella vita dei cristiani della regione: la crescita del fondamentalismo in Medio Oriente e l’inquietudine dei cristiani, l’importanza del dialogo islamo-cristiano, lo statuto del patriarca cattolico orientale nella Chiesa universale e la giurisdizione ecclesiastica in Kuwait e nei Paesi del Golfo.
 
La proposto di un'assemblea speciale del Sinodo dedicata al Medio Oriente era stata avanzata al Papa nel gennaio scorso anche dal vescovo iracheno Louis Sako, il quale poneva tra i problemi da affrontare anche il continuo esodo dei cristiani dal Medio Oriente, soprattutto dalla Terra Santa, Iraq, Iran e Libano; la situazione di chi è emigrato e di una pastorale che ne curi l'integrazione; la presenza dei cristiani in campo sociale, culturale, religioso e politico e la formazione dei cristiani perchè possano difendere i loro diritti a livello politico, sociale e culturale.
 
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il futuro della Chiesa in Medio Oriente nell’incontro dei patriarchi col Papa
18/09/2009
Il papa e le Chiese del Medio oriente a Bari per la pace
26/04/2018 08:47
Il papa in Libano per la missione dei cristiani e la Primavera araba
16/04/2012
Papa: per la pace in Medio oriente "soluzioni praticabili" che rispettino dignità e diritti di tutti
16/09/2012
I cristiani del Vicino Oriente e l’ideologia islamista
14/09/2011