31 Agosto 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 27/06/2008, 00.00

    VATICANO-HONG KONG-MACAO

    Papa: prego perché i vescovi della Cina possano venire a Roma



    Ai presuli di Hong Kong e Macao, in visita ad limina, il Papa ha raccomandato l’evangelizzazione, la formazione dei sacerdoti, le scuole cattoliche e l’azione della Caritas. Tutte aperte verso la Chiesa continentale.
    Città del Vaticano (AsiaNews) – Un auspicio ed una preghiera: che i vescovi “della Cina Continentale possano venire a Roma in pellegrinaggio sulle tombe degli Apostoli Pietro e Paolo, in segno di comunione con il Successore di Pietro e con la Chiesa universale”. E’ l’unico riferimento alla situazione della Chiesa cinese che Benedetto XVI ha posto nel discorso che ha rivolto oggi ai vescovi di Hong Kong e Macao, ricevuti in occasione della quinquennale Visita “ad Limina Apostolorum”. Diversi invece i riferimenti nella prospettiva dell’azione delle Chiese di Hong Kong e Macao verso quella continentale, in particolare per quanto riguarda l’azione della Caritas e la formazione sacerdotale.
     
    Il primato che l’annuncio del Vangelo deve sempre conservare nell’azione della Chiesa è stato il punto di partenza della riflessione papale, seguita al saluto porto dal card. Zen: “Nella Chiesa – ha infatti detto - ogni attività ha una essenziale dimensione evangelizzatrice e non deve mai essere separata dall'impegno per aiutare tutti a incontrare Cristo nella fede, che è il primario obiettivo dell'evangelizzazione: «Il fatto sociale e il Vangelo sono semplicemente inscindibili tra loro. Dove portiamo agli uomini soltanto conoscenze, abilità, capacità tecniche e strumenti, là portiamo troppo poco» (Benedetto XVI, Omelia durante la Santa Messa nella spianata della “Neue Messe” a München [10 settembre 2006]: AAS 98 [2006], 710)”.
     
    “Oggi – ha aggiunto - la missione della Chiesa si svolge sullo sfondo della globalizzazione”. Ciò da un lato provoca “crescenti vincoli sociali e culturali che in generale promuovono un senso di solidarietà globale e di responsabilità condivisa per il bene dell'umanità. Dall'altra, appaiono segni inquietanti di una frammentazione e di un certo individualismo in cui domina il secolarismo, che spinge il trascendente e il senso del sacro ai margini ed eclissa la fonte stessa di armonia e unità nell'universo. Di fatto, gli aspetti negativi di questo fenomeno culturale evidenziano l'importanza di una solida formazione ed esortano a uno sforzo concertato per sostenere l'anima spirituale e morale delle vostre popolazioni”. Di qui la sottolineatura a dedicare particolare cura alla formazione dei sacerdoti, e speciale attenzione “al giovane clero che è sempre più sottoposto a nuove sfide pastorali, connesse con le esigenze del compito di evangelizzare una società così complessa com'è quella attuale”. La necessità di una accurata formazione ha portato Benedetto XVI a sottolineare l’importanza delle scuole cattoliche. Esse “apportano un contributo notevole alla formazione intellettuale, spirituale e morale, delle nuove generazioni”. Dopo aver invitato quanti vi operano a essere “testimoni di Cristo, epifania dell'amore di Dio nel mondo” ed a possedere “il coraggio della testimonianza e la pazienza del dialogo” servendo “la dignità umana, l'armonia del creato, l'esistenza dei popoli e la pace”, il Papa – con un implicito riferimento a nuove disposizioni legislative in materia di gestione degli istituti educativi - ha espresso la sua vicinanza per le “nuove difficoltà” che tali centri educativi si trovano ad affrontare. Da acuni anni il governo di Hong Kong ha varato una legge per il controllo delle scuole cattoliche che ostacola la libertà di insegnamento.
     
     “Incoraggio poi le vostre Diocesi – ha detto ancora il papa - a continuare a dare il loro contributo alla Chiesa nella Cina Continentale, sia nel mettere a disposizione il personale per la formazione sia nel sostenere iniziative benefiche di promozione umana e di assistenza. A questo riguardo come non ricordare il prezioso servizio, reso con generosità e con competenza dalla Caritas delle vostre due Diocesi! Non dimenticate, però, che Cristo è, anche per la Cina, un Maestro, un Pastore, un Redentore amoroso: la Chiesa non può tacere questa buona notizia. Mi auguro, e chiedo al Signore, che arrivi presto il giorno in cui anche i vostri Confratelli della Cina Continentale possano venire a Roma in pellegrinaggio sulle tombe degli Apostoli Pietro e Paolo, in segno di comunione con il Successore di Pietro e con la Chiesa universale. Colgo volentieri l’occasione – ha concluso - per inviare alla Comunità cattolica della Cina e a tutto il popolo di quel vasto Paese l’assicurazione delle mie preghiere e del mio affetto”.
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    20/05/2010 HONG KONG – CINA – VATICANO
    Il Papa al card. Zen: “Dovreste essere al santuario mariano di Sheshan”
    Il vescovo emerito di Hong Kong ha guidato una veglia di preghiera per la libertà religiosa e la Chiesa in Cina, e ha rivelato uno scambio di battute avvenuto con Benedetto XVI nel corso del pellegrinaggio a Fatima.

    09/03/2006 Hong Kong - Cina – Vaticano
    L'Associazione Patriottica per criticare Zen smentisce se stessa e il governo

    Il neocardinale: "Liu si eleva a giudice di Benedetto XVI" e "si presenta come rappresentante della Chiesa ufficiale, ma se ai vescovi, ai sacerdoti ed ai fedeli fosse garantita la libertà di espressione, si potrebbero ascoltare delle opinioni molto diverse dalle sue".



    09/03/2006 Hong Kong – Cina - Vaticano
    La risposta del card. Zen all'Associazione Patriottica

    L'accusa del vice-presidente dell'Associazione Patriottica, Antonio Liu Bainian -  secondo cui la nomina a cardinale di mons. Zen è "un atto ostile" contro la Cina  - è un gesto non condiviso dai cattolici e forse nemmeno dal governo cinese. L'AP non lavora per "l'armonia sociale" e per il bene della Cina e sente come minaccia le relazioni diplomatiche fra Pechino e la Santa Sede.



    03/01/2009 VATICANO - CINA - HONG KONG
    Il card. Zen chiede più coraggio ai vescovi cinesi
    Il vescovo di Hong Kong condanna come “sorpassate” le celebrazioni dei 50 anni di “auto-elezioni” e “auto-ordinazioni” dei vescovi cinesi voluti dal Fronte unito, l’Associazione Patriottica e l’Ufficio affari religiosi. Egli domanda ai vescovi di seguire l’esempio di santo Stefano e di non offendere il papa partecipando agli incontri voluti dal regime per nominare i nuovi presidenti dell’Ap e del Consiglio dei vescovi cinesi, due organismi non riconosciuti dalla Santa Sede.

    29/12/2008 HONG KONG - VATICANO - CINA
    Card. Zen: andrò in pensione nel 2009 e lavorerò per la Chiesa in Cina
    Il porporato spera di offrire al papa informazioni sulla Chiesa cinese ed esclude un suo ruolo alla ricerca di rapporti diplomatici fra Pechino e Vaticano. Le celebrazioni sulle ordinazioni episcopali indipendenti dalla Santa Sede sono “un fallimento” e una “violazione alla libertà di coscienza”.



    In evidenza

    CINA - VATICANO
    Nei dialoghi Cina-Santa Sede c’è silenzio sul destino dei preti sotterranei

    Zhao Nanxiong

    Entro la fine dell’anno, tutti i sacerdoti devono registrarsi per ricevere un certificato che permetta loro di esercitare il ministero. Ma la richiesta deve passare attraverso l’Associazione patriottica, i cui statuti sono “incompatibili” con la dottrina cattolica. Molti sacerdoti, ufficiali e non ufficiali, sono in un grande dilemma.


    IRAQ
    Alqosh, nonostante l'Isis la Chiesa festeggia la prima comunione di cento bambini



    Nella festa dell’Assunta l’intera comunità ha partecipato alla funzione, celebrata da Mar Sako. Vicario patriarcale: momento storico per una cittadina di frontiera a lungo minacciata dai jihadisti. Il primate caldeo invita i bambini a “contribuire alla vita della comunità”. A Kirkuk sua beatitudine ha inaugurato una grotta dedicata alla Madonna. 


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®