4 Agosto 2015 AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook            

Aiuta AsiaNews | Chi siamo | P.I.M.E. | | Rss | Newsletter | Mobile





Dona
Il 5 x mille
ai missionari del PIME



mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato
invia ad un amico visualizza per la stampa


» 12/05/2007
BRASILE – VATICANO
Papa: sacerdoti, il fervore missionario sia sempre nei vostri cuori
Benedetto XVI, recitando il Rosario con sacerdoti, religiosi, seminaristi e diaconi afferma che la testimonianza di un sacerdozio vissuto bene nobilita la Chiesa, suscita ammirazione nei fedeli, è fonte di benedizioni per la Comunità, è la migliore promozione vocazionale, il più autentico invito perché anche altri giovani rispondano positivamente agli appelli del Signore. Un affettuoso saluto a tutte le famiglie del mondo.

Aparecida (AsiaNews) - Seguendo la “scuola di fede” che è Maria, “il fervore missionario, la passione per un’evangelizzazione sempre più aggiornata, lo spirito apostolico autentico e lo zelo per le anime siano sempre presenti nelle vostre vite!”. E’ l’esortazione con la quale, stasera, Benedetto XVI ha salutato sacerdoti, religiosi, religiose, seminaristi e diaconi del Brasile, riuniti con i delegati della V conferenza dell’Episcopato dell’America Latina e dei Caraibi nel santuario “Nossa Senhora da Conceiçao Aparecida” per la recita del Rosario, con la quale si è conclusa la quarta giornata di questo suo viaggio in Brasile.
 
“Rimanete alla scuola di Maria”, è stato il filo intorno al quale il Papa ha svolto la sua riflessione. “Ispiratevi – ha sottolineato - ai suoi insegnamenti, cercate di accogliere e di conservare nel cuore le luci che Lei, per mandato divino, vi invia dall’alto”.
 
“Penso e prego – ha proseguito - per tutti i sacerdoti sparsi in tutto il mondo, in modo particolare in America Latina e nei Caraibi, tra questi anche i sacerdoti Fidei donum. Quante sfide, quante situazioni difficili affrontate, quanta generosità, quanta abnegazione, sacrifici e rinunce! La fedeltà nell’esercizio del ministero e nella vita di preghiera, la ricerca della santità, la donazione totale a Dio nel servizio ai fratelli e alle sorelle, spendendo le vostre vite ed energie, promovendo la giustizia, la fraternità, la solidarietà e la condivisione – tutto ciò parla fortemente al mio cuore di Pastore. La testimonianza di un sacerdozio vissuto bene nobilita la Chiesa, suscita ammirazione nei fedeli, è fonte di benedizioni per la Comunità, è la migliore promozione vocazionale, il più autentico invito perché anche altri giovani rispondano positivamente agli appelli del Signore. È la vera collaborazione in vista della costruzione del Regno di Dio!”.
 
Nel suo discorso, Benedetto XVI ha avuto un pensiero per ogni componente della comunità ecclesiale, dai religiosi ai laici, alle famiglie, “qui radunate in rappresentanza di tutte le carissime Famiglie cristiane presenti nel mondo intero. Mi rallegro in modo specialissimo con voi – ha proseguito - e vi do il mio abbraccio di pace”.
 
A tutti, in conclusione, il Papa ha rivolto l’invito a sentire la Chiesa come “la nostra casa”. “Il Papa vuole perciò dire a tutti voi: La Chiesa èla nostra Casa! Questa è la nostra Casa! Nella Chiesa cattolica troviamo tutto ciò che è buono, tutto ciò che è motivo di sicurezza e di sollievo! Colui che accetta Cristo, «Cammino, Verità e Vita» nella sua totalità, si assicura la pace e la felicità, in questa vita e nell’altra! Per questo, il Papa è venuto qui per pregare e confessare con voi tutti: Vale la pena essere fedeli, vale la pena perseverare nella propria fede! La coerenza nella fede richiede, però, anche una solida formazione dottrinale e spirituale, contribuendo così alla costruzione di una società più giusta, più umana e cristiana”.
 

invia ad un amico visualizza per la stampa

Vedi anche
23/05/2007 VATICANO
Papa: i cristiani si facciano discepoli e missionari di Gesù
30/07/2013 BRASILE - VATICANO
Dalla Gmg di Rio partono i giovani per la missione "oltre i confini"
di Piero Facci*
12/05/2007 BRASILE – VATICANO
Papa: Dio chiederà conto a coloro che spacciano la droga
11/05/2007 BRASILE – VATICANO
Papa: è da Dio che viene la vera rivoluzione
10/05/2007 BRASILE - VATICANO
Papa: politici pro-aborto non dovrebbero fare la comunione
Articoli del dossier
BRASILE - VATICANO
Papa: se non riconosce Dio una società non può fare il bene dell’uomo
BRASILE - VATICANO
Papa: nella Chiesa c’è “una forza missionaria irresistibile”, non proselitismo
BRASILE – VATICANO
Papa: Dio chiederà conto a coloro che spacciano la droga
BRASILE - VATICANO
Papa: istruire nella fede e nella morale, nell’attuale momento di “smarrimento sconcertante”
BRASILE – VATICANO
Papa: è da Dio che viene la vera rivoluzione
BRASILE – VATICANO
Papa: giovani non sperperate la vita, ma costruite una società giusta e fraterna
BRASILE - VATICANO
Papa: politici pro-aborto non dovrebbero fare la comunione
BRASILE – VATICANO
Papa: in Brasile, per una Chiesa missionaria che difende la famiglia e la vita
VATICANO
Papa: in Brasile per le sfide del mondo moderno alla Chiesa
VATICANO
Papa: il mese di Maria faccia riscoprire il compito fondamentale dell’annuncio del Vangelo

In evidenza
CINA
Wenzhou, anche la Chiesa non ufficiale contro le demolizioni. La diocesi in digiuno
di Joseph YuanDopo la marcia del 90enne vescovo ufficiale mons. Vincent Zhu Weifang, il coadiutore mons. Peter Shao Zhumin e tutto il clero non ufficiale pubblicano una lettera aperta in cui chiedono di fermare la campagna di demolizione delle croci. Un appello ai cattolici “della Cina e del mondo intero” affinché si uniscano alla protesta, a sostegno della Chiesa cinese. Persino un vescovo illecito manifesta solidarietà con il clero del Zhejiang, contro gli atti del governo.
CINA
Wenzhou: Vescovo 90enne e 26 preti manifestano contro la demolizione delle croci
di Joseph YuanNon è la prima volta che l'anziano vescovo e i suoi sacerdoti si esprimono contro la campagna di demolizione di croci e chiese, che ha colpito oltre 400 edifici. La polizia ha cercato di disperderli e il gruppo ha presentato una petizione. La coroncina della Divina Misericordia a sostegno della Chiesa cinese. Entro il 31 agosto verranno abbattute le croci delle chiese nella zona di Lishui.
ISRAELE-IRAN
Dopo l’accordo sul nucleare, Israele dovrebbe diventare il miglior alleato dell’Iran
di Uri AvneryE’ la tesi del grande statista e pacifista Uri Avnery, leader del gruppo Gush Shalom, sostenitore della pace fra israeliani e palestinesi. Secondo Avnery, l’Iran desidera solo essere una potenza regionale e del mondo islamico, capace di commerciare con tutti, grazie alla sua raffinata e millenaria esperienza. Di fronte, rivolti al passato, vi sono le monarchie e gli emirati del Golfo. L’Iran può essere un ottimo alleato contro Daesh. Gli abbagli di Netanyahu e dei politici e media israeliani. (Traduzione dall’inglese di AsiaNews).

Dossier


Copyright © 2003 AsiaNews C.F. 00889190153 Tutti i diritti riservati: è permesso l'uso personale dei contenuti di questo sito web solo a fini non commerciali. L'utilizzo per riprodurre, pubblicare, vendere e distribuire può avvenire solo previo accordo con l'editore. Le foto presenti su AsiaNews.it sono prese in larga parte da Internet e quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, non avranno che da segnalarlo alla redazione che provvederà prontamente alla rimozione delle immagini utilizzate