Skin ADV
12 Febbraio 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 12/05/2007, 00.00

    BRASILE – VATICANO

    Papa: sacerdoti, il fervore missionario sia sempre nei vostri cuori



    Benedetto XVI, recitando il Rosario con sacerdoti, religiosi, seminaristi e diaconi afferma che la testimonianza di un sacerdozio vissuto bene nobilita la Chiesa, suscita ammirazione nei fedeli, è fonte di benedizioni per la Comunità, è la migliore promozione vocazionale, il più autentico invito perché anche altri giovani rispondano positivamente agli appelli del Signore. Un affettuoso saluto a tutte le famiglie del mondo.
    Aparecida (AsiaNews) - Seguendo la “scuola di fede” che è Maria, “il fervore missionario, la passione per un’evangelizzazione sempre più aggiornata, lo spirito apostolico autentico e lo zelo per le anime siano sempre presenti nelle vostre vite!”. E’ l’esortazione con la quale, stasera, Benedetto XVI ha salutato sacerdoti, religiosi, religiose, seminaristi e diaconi del Brasile, riuniti con i delegati della V conferenza dell’Episcopato dell’America Latina e dei Caraibi nel santuario “Nossa Senhora da Conceiçao Aparecida” per la recita del Rosario, con la quale si è conclusa la quarta giornata di questo suo viaggio in Brasile.
     
    “Rimanete alla scuola di Maria”, è stato il filo intorno al quale il Papa ha svolto la sua riflessione. “Ispiratevi – ha sottolineato - ai suoi insegnamenti, cercate di accogliere e di conservare nel cuore le luci che Lei, per mandato divino, vi invia dall’alto”.
     
    “Penso e prego – ha proseguito - per tutti i sacerdoti sparsi in tutto il mondo, in modo particolare in America Latina e nei Caraibi, tra questi anche i sacerdoti Fidei donum. Quante sfide, quante situazioni difficili affrontate, quanta generosità, quanta abnegazione, sacrifici e rinunce! La fedeltà nell’esercizio del ministero e nella vita di preghiera, la ricerca della santità, la donazione totale a Dio nel servizio ai fratelli e alle sorelle, spendendo le vostre vite ed energie, promovendo la giustizia, la fraternità, la solidarietà e la condivisione – tutto ciò parla fortemente al mio cuore di Pastore. La testimonianza di un sacerdozio vissuto bene nobilita la Chiesa, suscita ammirazione nei fedeli, è fonte di benedizioni per la Comunità, è la migliore promozione vocazionale, il più autentico invito perché anche altri giovani rispondano positivamente agli appelli del Signore. È la vera collaborazione in vista della costruzione del Regno di Dio!”.
     
    Nel suo discorso, Benedetto XVI ha avuto un pensiero per ogni componente della comunità ecclesiale, dai religiosi ai laici, alle famiglie, “qui radunate in rappresentanza di tutte le carissime Famiglie cristiane presenti nel mondo intero. Mi rallegro in modo specialissimo con voi – ha proseguito - e vi do il mio abbraccio di pace”.
     
    A tutti, in conclusione, il Papa ha rivolto l’invito a sentire la Chiesa come “la nostra casa”. “Il Papa vuole perciò dire a tutti voi: La Chiesa èla nostra Casa! Questa è la nostra Casa! Nella Chiesa cattolica troviamo tutto ciò che è buono, tutto ciò che è motivo di sicurezza e di sollievo! Colui che accetta Cristo, «Cammino, Verità e Vita» nella sua totalità, si assicura la pace e la felicità, in questa vita e nell’altra! Per questo, il Papa è venuto qui per pregare e confessare con voi tutti: Vale la pena essere fedeli, vale la pena perseverare nella propria fede! La coerenza nella fede richiede, però, anche una solida formazione dottrinale e spirituale, contribuendo così alla costruzione di una società più giusta, più umana e cristiana”.
     
    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/05/2007 VATICANO
    Papa: i cristiani si facciano discepoli e missionari di Gesù
    All’udienza generale Benedetto XVI ha rievocato il viaggio compiuto in Brasile. “Recuperare ovunque lo spirito della primitiva comunità cristiana, assidua nella catechesi, nella vita sacramentale e nella carità operosa”, “presentare senza riduzione o confusione il deposito della fede”, pure nella costante preoccupazione di promuovere lo sviluppo sociale specialmente nella formazione dei laici chiamati ad assumersi responsabilità nel campo sociale e della politica.

    30/07/2013 BRASILE - VATICANO
    Dalla Gmg di Rio partono i giovani per la missione "oltre i confini"
    Carità, solidarietà, aiuto ai poveri sono alcuni elementi che hanno fatto nascere nuove congregazioni e istituti in Brasile. Ma il papa intende la carità come un'espressione dell'evangelizzazione. La fede in Gesù Cristo è il dono più grande da condividere. E molti giovani stanno decidendo di diventare missionari per tutta la vita.

    12/05/2007 BRASILE – VATICANO
    Papa: Dio chiederà conto a coloro che spacciano la droga
    Recandosi alla Fazenda della speranza, dove ci si occupa del recupero di tossicodipendenti e alcolisti, Benedetto XVI invita i giovani che si sono liberati dalle dipendenze a farsi portatori della speranza che offre la fede tra i loro coetanei e nella società.

    11/05/2007 BRASILE – VATICANO
    Papa: è da Dio che viene la vera rivoluzione
    Davanti a più di un milione di persone, Benedetto XVI ha proclamato il primo santo nato in Brasile. L’Eucaristia, che unisce Dio all’uomo, rende i cattolici “portatori di quella pace che il mondo non riesce a dare”, dà orientamento e contenuti alla pastorale sociale, offre al mondo “vite limpide, anime chiare, intelligenze semplici, che rifiutino di essere considerate creature oggetto di piacere”.

    10/05/2007 BRASILE - VATICANO
    Papa: politici pro-aborto non dovrebbero fare la comunione
    Benedetto XVI ha ricordato che la sanzione è prevista dal Codice di diritto canonico: “sta nel diritto che l’uccisione di un innocente è incompatibile con l’accostarsi al corpo di Cristo”. Il portavoce vaticano spiega però che “non essendo stata dichiarata una scomunica dai vescovi messicani, il Papa non ha inteso nemmeno dichiararla lui”.



    In evidenza

    RUSSIA - VATICANO
    Sergei Chapnin: La Chiesa russo-ortodossa nel 2016. L’incomprensione e la sfiducia del popolo. Terza parte

    Sergei Chapnin

    L’attento analista russo mostra alcune contraddizioni in cui vive il Patriarcato, incapace a suo dire di comprendere la situazione dei poveri e della società russa. Un altro problema: la tradizionale “sinodalità” ha lasciato il posto a una gestione verticistica.


    RUSSIA-VATICANO
    Francesco e Kirill, una Santa Alleanza per il futuro dei cristiani e del mondo

    Vladimir Rozanskij

    L’incontro fra il papa e il patriarca di Mosca era desiderato da Kirill da molto tempo. Atteso ai tempi di Giovanni Paolo II; sperato ai tempi di Benedetto XVI, si compie ora. Cattolici e ortodossi di fronte alle stesse sfide della persecuzione e del relativismo. Il freno del nazionalismo ortodosso, sostenuto da Putin. La crisi in Medio oriente e il rischio di isolamento della Russia spingono alla collaborazione.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®