01/07/2019, 15.45
VATICANO
Invia ad un amico

Papa: santo, il prossimo 13 ottobre, il cardinale John Henry Newman

E’ stato uno dei massimi pensatori inglesi del XIX secolo, pastore anglicano convertito al cattolicesimo. Beatificandolo, Benedetto XVI ha detto che “L’esistenza di Newman ci insegna che la passione per la verità, per l’onestà intellettuale e per la conversione genuina comportano un grande prezzo da pagare”.

Città del Vaticano (AsiaNews) – Sarà proclamato santo, il prossimo 13 ottobre il cardinale John Henry Newman, uno dei massimi pensatori inglesi del XIX secolo, pastore anglicano convertito al cattolicesimo. Lo ha annunciato oggi papa Francesco nel corso del concistoro ordinario pubblico per la canonizzazione dei beati.

Tra coloro che saranno canonizzati ci sarà anche Maria Teresa Chiramel Mankidiyan, che è la seconda religiosa indiana elevata agli onori degli altari da Giovanni Paolo II il 9 aprile 2000.

Nato a Londra nel 1801, Newman da giovane è consacrato diacono della Chiesa anglicana, e successivamente pastore. Di lui, il 28 aprile 1990, centenario della morte, l’allora cardinale Joseph Ratzinger ebbe a dire: “fu la sua coscienza che lo condusse dagli antichi legami e dalle antiche certezze dentro il mondo per lui difficile e inconsueto del Cattolicesimo. Tuttavia, proprio questa via della coscienza è tutt'altro che una via della soggettività che afferma se stessa: è invece una via dell'obbedienza alla verità oggettiva. Il secondo passo del cammino di conversione che dura tutta la vita di Newman fu infatti il superamento della posizione del soggettivismo evangelico, in favore d'una concezione del Cristianesimo fondata sull'oggettività del dogma”.

Egli stesso scrisse il suo epitaffio ““Ex umbris et imaginibus in veritatem” (Dalle ombre e dagli spettri alla verità) a indicare il cammino della sua conversione, paragonato all’approdo nel porto dopo una furiosa tempesta. “Al momento della conversione  - scrive infatti - non mi rendevo conto io stesso del cambiamento intellettuale e morale operato nella mia mente. Non mi pareva di avere una fede più salda nelle verità fondamentali della rivelazione, né una maggior padronanza di me; il mio fervore non era cresciuto; ma avevo l’impressione di entrare in porto dopo una traversata agitata; per questo la mia felicità, da allora ad oggi, è rimasta inalterata”.

Nel 1847 fu ordinato sacerdote e istituì l’Oratorio di San Filippo Neri in Inghilterra. Creato cardinale da Leone XIII, morì a Birmingham l’11 agosto 1890. “Abbiamo perso il nostro più grande testimone della fede, e tutti noi siamo più poveri e più piccoli per la perdita”, disse ai funerali, nel 1890, il cardinale Manning, l’ex suo nemico.

In occasione della beatificazione, a Birmingham,  il 19 settembre 2010, Benedetto XVI, nella veglia a Londra, ha detto che “L’esistenza di Newman ci insegna che la passione per la verità, per l’onestà intellettuale e per la conversione genuina comportano un grande prezzo da pagare. La verità che ci rende liberi non può essere trattenuta per noi stessi; esige la testimonianza, ha bisogno di essere udita, ed in fondo la sua potenza di convincere viene da essa stessa e non dall’umana eloquenza o dai ragionamenti nei quali può essere adagiata”. E nella messa per la beatificazione ha sottolineato che il cardinale Newman visse “la visione profondamente umana del ministero sacerdotale nella devota cura per la gente di Birmingham durante gli anni spesi nell’Oratorio da lui fondato, visitando i malati ed i poveri, confortando i derelitti, prendendosi cura di quanti erano in prigione”. ”Non meraviglia – aggiunse - che alla sua morte molte migliaia di persone si posero in fila per le strade del luogo mentre il suo corpo veniva portato alla sepoltura”.

Oggi ricordiamo Newman come un anticipatore del rapporto moderno tra fede e ragione. Grande valorizzatore sia del ruolo dei laici che della fede dei più umili.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Teologo anglicano: la visita del Papa “cruciale” nei rapporti tra le due Chiese
02/08/2010
Papa: dichiarazione comune con Welby, fede condivisa più ampia delle divergenze
05/10/2016 18:56
Papa: a Primate anglicano, insieme per difesa vita, giustizia sociale e cristiani in Siria
14/06/2013
Papa: cresca nei cristiani la coscienza di essere tutti missionari
05/05/2007
Cattolici indiani in festa per la canonizzazione di sr. Mariam Thresia (Video e foto)
14/10/2019 12:45