18 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 13/02/2008, 00.00

    CINA

    Pechino 2008, Steven Spielberg boicotta



    Il regista statunitense rinuncia alla carica di “consigliere artistico” e accusa Pechino di non fare abbastanza per migliorare la situazione del Darfur. Un gruppo di vincitori del Premio Nobel invita Hu Jintao a fare pressione sul Sudan.

    Pechino (AsiaNews/Agenzie) – Il regista americano Steven Spielberg rinuncia alla carica di “consigliere artistico” per le Olimpiadi di Pechino. In un documento pubblicato ieri, accusa inoltre la Cina di non fare abbastanza per interrompere “le continue sofferenze umane” nella travagliata regione del Darfur.

    Nel testo, Spielberg scrive: “La mia coscienza non mi permette di trattare questa questione come se fosse un semplice lavoro. Arrivato a questo punto, non devo più spendere tempo per le cerimonie olimpiche, ma devo fare tutto ciò che posso per fermare i crimini contro l’umanità che vengono commessi in Darfur”. 

    Nel frattempo, un gruppo composto da vincitori del premio Nobel ha inviato una lettera al presidente cinese Hu Jintao per chiedere di fare pressione sul Sudan – alleato di Pechino – affinché interrompa le atrocità nella regione. Come partner economico-militare e membro del Consiglio di Sicurezza Onu, scrivono, “la Cina, che ospiterà le prossime Olimpiadi, ha l’opportunità e la responsabilità di contribuire per la pace in Darfur”.

    Dopo oltre 4 anni di conflitti derivati da un conflitto civile, in Darfur sono morte oltre 200mila persone, mentre altre 2,5 milioni sono state costrette a scappare. Il governo sudanese continua ad attaccare le città della regione occidentale, ma nega le numerose morti registrate dagli organismi internazionali.

    Negli ultimi 6 anni Pechino è stato il principale sostenitore del governo sudanese, comprando il 70% delle esportazioni di Khartoum e vendendo armi e forniture militari. Il Sudan è il Paese estero in cui la Cina ha maggiori investimenti; circa 10mila cinesi lavorano nel paese. La Cina ha investito 1,6 milioni di miliardi di euro in Sudan, costruendo pozzi petroliferi, 600 km di oleodotti, raffinerie e porti.

    Pechino si è sempre opposta, ponendo anche il veto, ad ogni intervento della comunità internazionale nella regione: qui, sostiene, è in corso una ribellione di cui si deve fare carico il governo legittimamente eletto.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    14/02/2008 CINA
    Stampa statale: “disgusto” dei cinesi verso il boicottaggio di Spielberg
    Secondo l’ambasciata cinese a Washington, legare Cina e Darfur è “irragionevole, irresponsabile e ingiusto”. Anche Jacques Rogge, presidente del Comitato olimpico internazionale, firma la lettera dei Premi Nobel sul Darfur. Gli attivisti cinesi chiedono rispetto dei diritti umani all’interno del Paese.

    27/02/2008 CINA
    Membro Cio: le Olimpiadi una opportunità per il rispetto dei diritti umani
    Anche se non si vedono miglioramenti, c’è la convinzione che la Cina farà qualcosa per migliorare la sua immagine. Intanto il governo dice alla Rice che “è pronto a riprendere i colloqui” con gli Usa sul rispetto dei diritti.

    21/02/2008 CINA
    Secondo Pechino, Spielberg è “ingenuo” e “privo di senso comune”
    Prosegue la polemica contro il regista, che ha rinunciato a collaborare per le Olimpiadi in protesta contro la politica cinese per il Darfur. Il governo si difende, preoccupato che cresca la critica internazionale.

    28/05/2007 CINA - SUDAN
    “Un ruolo più costruttivo” per Pechino contro il massacro del Darfur
    L'inviato speciale cinese in Sudan non ha ottenuto risultati immediati, ma la Cina si è impegnata a intervenire per fermare il genocidio del Darfur. Pechino ha sempre dato sostegno a Khartoum, dove ottiene petrolio; ora vuole evitare che, per protesta, le Olimpiadi del 2008 siano boicottate o siano l’occasione per rimproverarle complicità.

    14/07/2008 CINA - SUDAN
    Foto satellitari e testimoni dicono che Pechino vende armi al Sudan, nonostante l'embargo
    Un’indagine della Bbc fornisce, per la prima volta, prove di jet e armi pesanti cinesi utilizzati contro i civili, venduti nonostante l’embargo. Pechino non risponde, mentre l’Onu chiede di esaminare le prove.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®