28/05/2013, 00.00
RUSSIA

Putin invita il Patriarca di Gerusalemme alle celebrazioni per Battesimo della Russia

di Nina Achmatova
Teofilo III in vista nella Federazione loda l'impegno di Mosca per la pace in Medio Oriente e celebra con Kirill la festa dei santi Cirillo e Metodio, evangelizzatori dei popoli slavi.

Mosca (AsiaNews) - Il presidente russo Vladimir Putin ha invitato per il prossimo luglio il patriarca ortodosso di Gerusalemme, Teofilo III, alle celebrazioni per il 1025° anniversario del Battesimo cristiano della Russia. Come riferisce l'agenzia Interfax, il capo del Cremlino ha ricevuto il 27 maggio nella sua residenza a Sochi, sul Mar Nero, il patriarca di Mosca Kirill e Teofilo III, che si trova in visita in Russia, in occasione della festa dei santi Cirillo e Metodio, evangelizzatori dei popoli slavi (24 maggio).  

Nel loro incontro, Putin ha ringraziato il primate della Chiesa ortodossa di Gerusalemme per aver sostenuto l'iniziativa russa di costruire un ostello per pellegrini sulla riva del fiume Giordano e ha ricordato che le relazioni di Mosca con Gerusalemme sono "buone", come pure quelle tra i due Patriarcati.

Dal canto suo Kirill ha auspicato che questi contatti contribuiscano a "facilitare tutte le buone iniziative che la Russia sta portando avanti per la pace in Medio Oriente". "E' molto importante che la pace, la prosperità e la tranquillità regnino sulla Terra Santa, benedetta dai passi di Dio", ha aggiunto il Patriarca russo. Teofilo ha poi definito "di grande significato storico" quello che, di fatto, è il suo primo viaggio in Russia. "Questa visita è un sigillo che cementa le relazioni tra le due Chiese e tra i popoli russo e di Palestina" ha detto, ringraziando poi Putin per l'impegno a favore della pace e della difesa dei luoghi sacri. Il primate ha, inoltre, ricordato come un fatto di "enorme importanza dal punto di vista politico e religioso", l'ultimo viaggio del capo di Stato russo in Israele e Palestina. "Preghiamo per lei come leader che dà importanza primaria alla causa del rafforzamento dei valori umanitari e ortodossi", ha concluso rivolgendosi a Putin. Oltre che dal capo del Cremlino, Teofilo è stato ricevuto anche dal premier, Dmitri Medvedev.

In occasione dell'anniversario del Battesimo della Russia, come tradizione, il capo della Chiesa russo-ortodossa celebrerà il giorno di San Vladimir (28 luglio), a Kiev, la divina liturgia "presso la culla del Battesimo della Russia", come ha reso noto il capo del dipartimento per le relazioni esterne del Patriarcato di Mosca, il metropolita Hilarion.

Il Battesimo della Russia antica avvenne in quella che oggi è terra ucraina. Nel 2010, la Duma russa ha approvato una legge che trasforma in festa nazionale il giorno in cui il principe Vladimir, alla fine dell'estate del 988, radunò gli abitanti di Kiev sulla rive del Dniepr, dove i sacerdoti bizantini battezzarono tutti. L'avvenimento segnò l'inizio di un lungo processo di fondazione del cristianesimo nelle terre russe e racchiude una forte valenza di unità slava, a cui spesso fa appello lo stesso Patriarca russo.

 

 

 

 

 

Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Gerusalemme, leader cristiani accusano Israele di ‘indebolire la presenza cristiana’
05/09/2017 15:43
La Chiesa russo-ortodossa rafforza la presenza in Terra Santa
16/11/2012
P. Pierbattista Pizzaballa amministratore apostolico del Patriarcato latino di Gerusalemme
24/06/2016 12:48
Il patriarca di Gerusalemme lascia l’incarico e invoca la pace
19/03/2008
La “piccola presenza cristiana” in Terra Santa ha bisogno del sostegno di tutta la Chiesa
03/04/2017 10:53