29 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/03/2017, 08.42

    COREA DEL NORD

    Pyongyang lancia 4 missili verso il Giappone



    Tre di essi sono finiti a 200 miglia dalle coste giapponesi. Ritorsione contro la “provocazione” delle esercitazioni militari congiunte fra Seoul e Washington. Shinzo Abe: Un nuovo livello di minaccia. Gli Usa pronti a usare “una gamma completa” di strumenti.

    Seoul (AsiaNews) – Alle prime ore del mattino la Corea del Nord ha lanciato quattro missili verso il Mar del Giappone. Tre di essi sono caduti nella zona economica esclusiva del Giappone [200 miglia nautiche dalla costa], dopo ave volato per 1000 km.

    Secondo fonti militari del Sud, il lancio è avvenuto stamane alle 7.36 dalla base missilistica di Dongchang-ri, vicino al confine cinese, e sembra essere in risposta alle esercitazioni militari congiunte fra Corea del Sud e Stati Uniti. Pyongyang ha spesso denunciato queste esercitazioni come delle “prove” prima dell’invasione del Nord.

    Tre giorni fa la Corea del Nord aveva minacciato di lanciare missile in risposta a tali esercitazioni.

    In una dichiarazione del ministero degli esteri, Seoul condanna come una “provocazione” il lancio del missile, e come un’evidente violazione delle risoluzioni del Consiglio di sicurezza Onu e una grave minaccia alla penisola e al mondo intero.

    Yoshihide Suga, portavoce del governo giapponese, ha denunciato l’atto come “una grave minaccia alla sicurezza nazionale”. Il premier Shinzo Abe ha fatto notare che il lancio di oggi è “un nuovo livello di minaccia”.

    Mark Toner, portavoce del Dipartimento di Stato Usa, si è unito al coro di condanna e ha ribadito “il nostro impegno alla difesa dei nostri alleati, compresa la Repubblica di Corea e il Giappone”, usando “una gamma completa di capacità a nostra disposizione contro questa crescente minaccia”.

    Lo scorso anno Seoul e Washington sono giunti a un accordo per installare un sistema anti-missilistico denominato Thaad (Terminal High Altitude Area Defence) nella zona di Seongju a 200 km a sudest della capitale. Ogni unità anti-missile costa sugli 800 milioni di dollari.  La Chiesa cattolica coreana è contraria perché rifiuta lo scivolamento della penisola in una “nuova guerra fredda”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    03/02/2017 10:22:00 COREA-USA
    Seoul e Washington per lo scudo spaziale che non piace a Pechino, Mosca e alla Chiesa coreana

    Mattis e il presidente coreano ad interim hanno ribadito la necessità del sistema anti-missilistico Thaad. Per i cinesi, Trump sta potenziando la presenza Usa nel Nordest dell’Asia. Chiesa cattolica: No alla penisola coreana come al centro di una nuova guerra fredda.



    02/02/2017 08:52:00 USA-COREA-GIAPPONE
    Il capo del Pentagono alla guerra contro Kim Jong-un e per migliorare l’economia Usa

    La Corea del Nord è all’ultimo stadio nella capacità di lanciare missili intercontinentali che potrebbero colpire anche gli Stati Uniti. Corea del Sud e Giappone sono già sotto la minaccia dei missili nordcoreani. Trump ha minacciato di abbandonare l’alleanza con Tokyo e Seoul se essi non pagano di più per la difesa. Mattis e Trump per una crescita dell’arsenale militare Usa. La difesa statunitense, la più potente e costosa al mondo, un bilancio annuale di oltre 600 miliardi di dollari e circa 1,3 milioni di soldati attivi.



    14/02/2017 08:59:00 ONU-COREA DEL NORD
    Onu, Cina e Russia condannano il test missilistico di Pyongyang

    La condanna del segretario generale Onu e l’invito a Cina e Stati Uniti a lavorare insieme. Pechino e Mosca chiedono di evitare “mosse di provocazione” come le esercitazioni militari congiunte e il sistema antimissilistico Thaad. Anche i vescovi coreani contrari al Thaad.



    13/02/2017 08:53:00 COREA
    Riunione di urgenza dell’Onu su richiesta di Washington, Tokyo e Seoul dopo il lancio del missile in Corea del Nord

    Il missile ha percorso 500 km prima di cadere nel Mar del Giappone. “Grande soddisfazione” di Kim Jong-un. Shinzo Abe: “Intollerabile”. Trump: Gli Usa “al 100%” vicini al Giappone. La Cina, unica alleata di Pyongyang, rimane in silenzio.



    08/03/2017 08:50:00 CINA-COREA
    Wang Yi: No al sistema antimissilistico Thaad

    Il ministro cinese degli esteri chiede a Pyongyang di fermare il programma nucleare e a Usa e Seoul di cancellare le esercitazioni militari. “Due treni ad alta velocità uno contro l’altro”. Pechino è contraria al Thaad perché teme spionaggio attraverso i radar. Il boicottaggio delle merci coreane. La Chiesa di Corea contro il Thaad perché fa scivolare la penisola in un “centro di una nuova guerra fredda”.





    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®