25/02/2009, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Quaresima, tempo di perdono per lo Sri Lanka tormentato dalla guerra

di Melani Manel Perera
La conversione personale come prima risposta alle divisioni della società. Per il periodo che precede la Pasqua la Caritas-Sri Lanka SEDEC realizza un opuscolo dedicato a”l’armonia attraverso la riconciliazione”.

Colombo (AsiaNews) – “Anche noi siamo chiamati a caricarci ogni giorno delle croci della nostra vita e ad andare avanti, perdonare, abbandonare il passato e riconciliarci con noi stessi perché l’amore di Cristo ci chiama ad imitarlo”: è il cuore del messaggio per la Quaresima che la Conferenza episcopale dello Sri Lanka (Cbcsl) invia ai fedeli del Paese messo a dura prova dalla guerra tra l’esercito governativo e i ribelli del Liberation Tigers of Tamil Eelam (Ltte).

Mons. Harold Anthony Perera, presidente della Commissione cattolica nazionale per la giustizia, la pace e lo sviluppo umano, considera i 40 giorni che precedono la Pasqua un’occasione privilegiata per il Paese tormentato dalla guerra, la divisione e la violenza. Per il presule, l’immedesimazione con la morte, passione e resurrezione del Signore sono il cammino necessario per superare l’esperienza traumatica che condividono molte vittime della guerra e il senso di disperazione e tristezza che pervade la società.

Come recita il titolo dell’opuscolo realizzato per la Quaresima dall’ufficio nazionale della Caritas-Sri Lanka  SEDEC,  “l’armonia attraverso la riconciliazione” è il mandato consegnato a tutti i fedeli dell’isola. Mons. Perera afferma che i cattolici srilankesi sono un “popolo pasquale”. La conversione a cui essi sono chiamati dall’esempio di Cristo e del suo amore al Padre è il primo contributo che possono portare alla riconciliazione della società “divisa e alienata dall’affermarsi di valori non cristiani di razza, lingua, potere e supremazia”.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
I profughi fuggono le Tigri Tamil, ma finiscono reclusi nei centri del governo
11/12/2008
Vescovo anglicano : Basta menzogne sui profughi tamil, a casa subito
29/09/2009
Vescovo di Chennai: niente può giustificare il massacro in atto nello Sri Lanka
23/04/2009
Tornano a casa 100mila profughi musulmani vittime della pulizia etnica delle Tigri
07/12/2009
La Chiesa di Colombo lancia una raccolta di cibo e medicine per i rifugiati del nord
19/02/2009