29 Aprile 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/12/2004, 00.00

    INDONESIA

    Rischia la frattura il partito islamico di Wahid

    Mathias Hariyadi

    La più grande organizzazione islamica divisa fra "idealisti" e "opportunisti".

    Jakarta (AsiaNews) – Il Nahdlatul Ulama (NU), la più grande organizzazione musulmana in Indonesia, rischia di spaccarsi. La minaccia arriva dall'ex presidente Abdurrahman Wahid, meglio conosciuto come Gus Dur, dopo che la scorsa settimana l'organizzazione ha rieletto come suo leader Hasyim Muzadi. Gus Dur, in passato anche lui a capo dell' NU, ha annunciato oggi di poter istituire una nuova organizzazione. Secondo l'ex presidente, il nuovo NU del 1926 - anno dell'ufficializzazione dell'organizzazione  – sarà la "madre" di tutti i membri "culturali" dell'attuale NU.

    La proposta di Gus Dur ha origine nella sua forte opposizione alla leadership di Muzadi, riconfermata nel muktamar (incontro generale) dell' NU a Solo, Java centrale. Sulla stessa linea di Gus Dur anche diversi leader spirituali. Gus Dur ha accusato Muzadi e i suoi sostenitori, chiamati "NU strutturali", di aver usato l'organizzazione come "mezzo politico" per perseguire i propri interessi personali e economici. Secondo l'ex presidente, Muzadi e il suo entourage non sono "moralmente puliti". Già prima dell'ultimo muktamar, Gus Dur aveva minacciato una scissione dell' NU se Muzadi fosse stato rieletto.

    Gus Dur ha rifiutato di incontrare oggi Muzadi nella sede centrale dell' NU a Jakarta per discutere la questione. Muzadi, da parte sua, ha evitato commenti su una reale frattura tra "strutturali" e "culturali" all'interno dei 40 milioni di membri dell' NU. Secondo Muzadi, "la possibilità di istituire un NU del 1926 è solo una questione politica" e ci sono forti dubbi sul fatto "Gus Dur metterà in atto questa controversa idea". No comment anche sulla possibilità che l'ala fedele all'ex presidente "sequestri" l'ufficio dell' NU a Jakarta. "Sulla questione - ha detto Muzadi - dovreste interrogare non me, ma lo stesso Gus Dur".

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/10/2007 INDONESIA
    Musulmani offrono “un aiuto concreto” per riconciliare Fatah e Hamas
    La Nahdlatul Ulama, maggiore organizzazione islamica del Paese, ha offerto al presidente Abbas aiuti concreti per la riunificazione delle formazioni politiche palestinesi, passo necessario per ottenere l’indipendenza.

    24/04/2006 INDONESIA - UE
    L'UE, migliori rapporti con l'islam con la cooperazione della maggiore organizzazione indonesiana

    In un incontro con Muzadi, presidente del Nahdlatul Ulama, Solana dichiara la volontà di lavorare per la cooperazione fra Islam e occidente. Il diplomatico Ue  visita anche Banda Aceh.



    29/03/2010 INDONESIA
    Siradj, neo-presidente del Nahdlatul Ulama, organizzazione islamica amica dei cristiani
    Eletto alla guida del Nahdlatul Ulama (NU), Sais Agil Siradj assicura educazione di base per tutti e assistenza socio-economica. È l’organizzazione musulmana più importante dell’Indonesia, con oltre 60 milioni di iscritti. Il leader NU conferma la lotta al terrorismo e l’apertura a minoranze e altre fedi.

    06/07/2016 11:37:00 INDONESIA
    Musulmani indonesiani: L’islam non deve portare guerra

    Il Nahdlatul Ulama (Nu), il maggiore movimento moderato del Paese, ha condannato i recenti attentati compiuti nel mese di Ramadan. Ieri un kamikaze si è fatto esplodere nella città natale del presidente Joko Widodo. Responsabile del Nu: “I leader islamici di tutto il mondo hanno il dovere di combattere il radicalismo”.

     



    17/03/2017 08:56:00 INDONESIA
    Muore Hasyim Muzadi, difensore del pluralismo: il cordoglio dei cattolici indonesiani

    La Chiesa lo ricorda per il suo impegno nel difendere e proteggere il principio di unità della nazione nella diversità. Il religioso musulmano ha promosso il dialogo e la tolleranza tra le diverse confessioni in un’Indonesia segnata dall’odio dei musulmani radicali.





    In evidenza

    EGITTO – VATICANO
    Papa in Egitto: l’Egitto chiamato a condannare violenza e povertà in Medio Oriente



    Nel discorso alle autorità Francesco sottolinea ruolo e responsabilità del Cairo nel futuro della regione. “Di fronte a uno scenario mondiale delicato e complesso, che fa pensare a quella che ho chiamato una ‘guerra mondiale a pezzi’, occorre affermare che non si può costruire la civiltà senza ripudiare ogni ideologia del male, della violenza e ogni interpretazione estremista che pretende di annullare l’altro e di annientare le diversità manipolando e oltraggiando il Sacro Nome di Dio”.


    ISLAM-VATICANO-EGITTO
    Un musulmano scrive al papa : Caro papa Francesco,..

    Kamel Abderrahmani

    L’ammirazione per la carità mostrata dal pontefice verso i rifugiati musulmani siriani, per il suo spingere all’amore e nel denunciare l’odio. “I nostri ulema non sono così” e non denunciano l’odio di Daesh e non fanno nulla per i cristiani. La richiesta perché nel viaggio in Egitto, spinga il presidente al Sisi e Al Azhar alla riforma dell’islam. Senza di questo Al Azhar rischia di essere l’accademia del fondamentalismo mondiale. Dal nostro amico e collaboratore Kamel Abderrahmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®