15/11/2010, 00.00
CINA -VATICANO
Invia ad un amico

Shandong: ordinato il nuovo vescovo coadiutore di Zhoucun

di Zhen Yuan
La cerimonia è avvenuta oggi nella cattedrale di Zibo davanti a 46 sacerdoti e oltre 1500 fedeli, tra cui diversi cattolici sotterranei. Mons. Giuseppe Yang Yongqiang è il decimo vescovo ufficiale ad essere ordinato nel 2010, in comunione con la Chiesa e riconosciuto dal governo.

Jinan (AsiaNews) – P. Giuseppe Yang Yongqiang, 40 anni, è stato ordinato oggi nuovo vescovo coadiutore della diocesi di Zhoucun (Shandong). La cerimonia è avvenuta nella locale cattedrale di Zibo davanti a 46 sacerdoti e oltre 1500 fedeli, tra cui alcuni cattolici sotterranei. Mons. Yang Yongqiang è il decimo vescovo ordinato nel 2010 ad essere in comunione con il papa e riconosciuto dal governo di Pechino.

La messa in cattedrale è stata celebrata da mons. Fang Xinyao vescovo di Linyi e coordinata da mons. Li Mingshu della diocesi di Quingdao e da mons. Zhao Fengchang vescovo di Liaocheng. Hanno concelebrato pure mons. Mons. Zhang Xianwang coadiutore della diocesi di Jinan e mons. Joseph Xing Wenzhi vescovo ausiliare di Shanghai, nativo di Zhoucun. Tutti i prelati sono in comunione con la Chiesa e sono originari della regione del Shandong.

Mons. Yang Yongqiang ha scelto come motto “Servire gli altri e non essere serviti”. Egli guiderà la diocesi di Zhoucun, che ha 16mila fedeli e 12 sacerdoti, sotto il vescovo ordinario Ma Xuesheng al momento ricoverato in ospedale per problemi di salute.

Nato nell'aprile del 1970 da famiglia cattolica di Zhoucun, mons. Yang Yongqiang è molto credente sin da bambino. Nel 1987 entra nel seminario minore di Jinan. Nel 1989 viene inviato a studiare nel seminario maggiore di Sheshan (Shanghai) dove resta fino al 1995, anno della sua ordinazione sacerdotale. Nel 2003 viene inviato per un anno ad approfondire i suoi studi al seminario nazionale di Pechino. Dal 2005 al 2010 insegna presso il seminario dello Spirito Santo a Jinan.

Un sacerdote sotterraneo del Shandong ha affermato però ad AsiaNews che egli non avrebbe partecipato alle ordinazione del vescovo ufficiale. Il motivo è che essa si tiene nella stessa provincia dove mons. Gao Kexian, vescovo di Yantai, è morto nel 2005 proprio dopo aver rifiutato di aderire all’Associazione patriottica (AP). Mons. Gao era anch’egli originario di Zhoucun ed è stato sepolto dalla polizia subito dopo la sua morte (cfr. AsiaNews.it, 14/09/2004, Di che è morto mons. Gao Kexian?).    

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Il governo cinese riconosce il vescovo di Handan. Nessun vescovo illecito alla cerimonia
16/11/2017 11:36
Cina, cattolici contro le nuove ordinazioni illecite: Uniti per la libertà religiosa
26/01/2015
Card. Zen: La Chiesa in Cina a due anni dalla Lettera del Papa
14/07/2009
La Chiesa cinese si prepara a festeggiare i 60 anni delle ordinazioni episcopali ‘indipendenti’
10/02/2018 12:38
Oltre 10 mila fedeli ai funerali di mons. Xie, vescovo non ufficiale di Mingdong
01/09/2005