21 Ottobre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  •    - Brunei
  •    - Cambogia
  •    - Filippine
  •    - Indonesia
  •    - Laos
  •    - Malaysia
  •    - Myanmar
  •    - Singapore
  •    - Tailandia
  •    - Timor Est
  •    - Vietnam
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 17/01/2017, 12.54

    MALAYSIA

    Sospese le ricerche dell’MH370 dopo tre anni



    Il Boeing 777 della Malaysian Airlines è scomparso l’8 marzo 2014, aveva 239 persone a bordo. I familiari: “Fermare le ricerche a questo punto è da irresponsabili. Ci sono ancora cose che non sappiamo.”

    Kuala Lumpur (AsiaNews) – I funzionari governativi di Australia, Malaysia e Cina hanno annunciato la “triste” decisione di interrompere la ricerca dell’aereo di linea MH370 della Malaysian Airlines, partito e scomparso senza lasciare traccia l’8 marzo 2014. “Nonostante ogni sforzo compiuto, l’uso di ogni sistema scientifico e tecnologico disponibile e le consulenze dei più qualificati professionisti in questo ambito non siamo riusciti a localizzare l’aereo. Questa triste decisione non è stata presa con leggerezza” recita la dichiarazione. A luglio dell’anno scorso, il governi avevano convenuto che se l’aereo non fosse stato ritrovato entro 120 mila chilometri quadrati dal luogo dell’ultimo contatto, la ricerca sarebbe stata sospesa.

    Paesi come Malaysia, Cina, Australia, Stati Uniti, Vietnam, Indonesia, India, Filippine ed altri ancora hanno partecipato alle ricerche, fornendo attrezzature sofisticate e consulenze professionali in materia. Diversi esperti hanno spesso suggerito aree marittime alternative e sempre più ampie in cui cercare. “Non stiamo cercando l’ago nel pagliaio – aveva affermato nel 2014 Marshal Mark Binskin, vice capo della Difesa australiana – dobbiamo ancora cercare di capire dov’è il pagliaio”.

    Sull’aereo viaggiavano 227 persone più 12 membri dell’equipaggio dei quali non si conosce la sorte. Voice370, un gruppo di sostegno alle famiglie i cui familiari erano a bordo del Boeing 777 della Malaysian Airlines, ha rilasciato un commento per esprimere il disappunto dei familiari che da anni si battono per ottenere risposte: “Gli aerei di linea non hanno il permesso per sparire senza lasciare traccia. Fermare le ricerche a questo punto, è solo da irresponsabili e tradisce la scioccante assenza di fede nei dati, negli strumenti e nelle considerazioni di una serie di funzionari esperti assunti dalle autorità stesse”.

    Steve Wang, la cui madre era a bordo dell’aereo ha dichiarato alla Cnn che “avevano detto di essere sicuri di cercare nel posto giusto. Pare si siano sbagliati. Credo sia loro responsabilità, non solo per rispetto dei passeggeri o delle famiglie… È il mondo ad avere bisogno delle risposte sul volo MH370. Vogliamo solo che ci diano più informazioni, credo ci siano ancora delle cose che non sappiamo”.

    Il volo di linea MH370 è partito l’8 marzo 2014 dall’Aeroporto internazionale di Kuala Lumpur alle 00.41 del mattino – ora locale – diretto a Pechino. Il velivolo è scomparso dalla rotta designata un’ora dopo il decollo. I passeggeri erano di 14 nazionalità diverse, fra essi anziani, un ingegnere neolaureato, una giovane coppia e due bambini di due anni. La maggioranza – 153 persone – erano di provenienza cinese.

    Fra le ipotesi che possono motivare la scomparsa dell’aereo non è esclusa la possibilità di un attacco terroristico. Pochi giorni dopo l’accaduto l’intelligence malaysiana ha identificato uno dei due uomini saliti a bordo con passaporti (uno austriaco e uno italiano) rubati.  

    Alla fine di giugno 2015, sono stati trovati dei resti di un aereo sull’isola di Reunion e sono stati trasportati in Francia per essere analizzati e verificare se si trattasse di parti dell’aereo della Malaysian Airlines. Il premier Najib Razak aveva dichiarato che l’oggetto portato a riva dalle onde, lungo circa due metri, poteva essere forse parte di un Boeing 777, il modello dell’MH370. 

    La scomparsa del volo MH370 rimane oggi uno dei più grandi misteri aeronautici della storia moderna. 

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    29/05/2014 MALAYSIA - CINA - AUSTRALIA
    Aereo scomparso, tutto da rifare: non è nella zona di oceano Indiano al centro delle ricerche
    È quanto emerge dalla ricerca sottomarina, condotta da esperti australiani. La zona di impatto non coincide con l’area di rilevamento delle trasmissioni acustiche e non vi sono segni di rottami o di parti di aereo. Ira dei parenti per i mesi di ricerche inutili. In una lettera ai governi di Australia e Malaysia chiedono “risposte”. Kuala Lumpur: stiamo facendo il possibile. 


    17/10/2016 13:01:00 MALAYSIA
    Cristiani, indù e buddisti contro il super potere dei tribunali della sharia

    Oggi il parlamento discute la proposta di modifica all’Act 335, che regola la giurisdizione delle corti islamiche. Il provvedimento toglierebbe ogni limite alle punizioni hudud (comandate dalla sharia). Appello del Consiglio delle chiese della Malaysia (Ccm): “Parlamentari boccino la legge, devono difendere la Costituzione laica”.



    04/07/2014 MALAYSIA - ISLAM
    Sacerdote a Kuala Lumpur: Pastorale e dialogo interreligioso, ecco le sfide del neo vescovo
    Per p. Lawrence Andrew, direttore di Herald Malaysia, il nuovo prelato è una persona “molto brava e competente”. Egli ha già sottolineato l’importanza del dialogo fra fedi, in un periodo di tensione interconfessionale. La libertà religiosa è sotto “attacco” e “in pericolo”. E la visione dell’islam sunnita si fa sempre più radicale.

    22/08/2014 MALAYSIA
    Kuala Lumpur, un Paese in lutto accoglie le vittime del volo MH17 abbattuto in Ucraina
    Oggi nell’aeroporto della capitale sono atterrati i primi 20 corpi. Nella tragedia aerea sono decedute 43 persone di nazionalità malaysiana, 15 dei quali membri dell’equipaggio. Presenti le massime autorità, bandiere a mezz’asta e per la prima volta si celebra il lutto nazionale per vittime civili. Il cordoglio della Malaysia Airlines ai familiari.

    17/12/2010 MALAYSIA
    Kuala Lumpur: il governo sospende il leader dell’opposizione Anwar Ibrahim
    L’ex vice premier ha accusato il governo di avere legami con Israele. Insieme a lui, altri tre deputati del Pakatan Rakyat, la coalizione d’opposizione, sono stati sospesi. Questa mossa porta il Barison Nasional, il partito di governo, a riottenere una maggioranza di due/terzi, persa per la prima volta in 40 anni con le elezioni del 2008.



    In evidenza

    MYANMAR
    Non solo Rohingya: la persecuzione delle minoranze cristiane in Myanmar



    La sofferenza di Kachin, Chin e Naga. La discriminazione su basi religiose è in certi casi addirittura istituzionalizzata. I cristiani sono visti come espressione di una fede straniera ed in contrasto con la visione nazionalista. Per anni il regime militare ha introdotto feroci misure discriminatorie.


    VATICANO - ASIA
    Il mondo ha urgenza della missione della Chiesa

    Bernardo Cervellera

    Ottobre è un mese consacrato al risveglio della missione fra i cristiani. Nel mondo c’è indifferenza o inimicizia verso Dio e la Chiesa. Le religioni sono considerate la fonte di tutte le guerre. Il cristianesimo è l’incontro con una Persona, che cambia la vita del fedele e lo mette al servizio delle ferite del mondo, lacerato da frustrazioni e guerre fratricide. L’esempio del patriarca di Baghdad e del presidente della Corea del Sud.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®