02/05/2013, 00.00
SRI LANKA
Invia ad un amico

Sri Lanka, un pellegrinaggio interreligioso ad Anuradhapura per le vedove di guerra

di Melani Manel Perera
P. Nandana Manatunge, della diocesi di Kandy, ha portato 45 buddiste vedove di guerra in visita alla città sacra per la loro religione e Patrimonio Unesco dell’umanità. Da 22 anni i mariti o i figli di queste donne sono scomparsi nel nulla. La maggior parte del gruppo non aveva mai visto Anuradhapura.

Kandy (AsiaNews) - Per la prima volta nella loro vita, 45 buddiste - quasi tutte vedove di guerra - hanno potuto compiere un pellegrinaggio ad Anuradhapura, città sacra dello Sri Lanka e uno dei luoghi più importanti del buddismo. A guidare il gruppo è stato p. Nandana Manatunge, direttore dell'ufficio per i diritti umani della diocesi di Kandy, da cui provengono le donne. "Non mi interessa - ha spiegato il sacerdote cattolico ad AsiaNews - che siano buddiste, musulmane o cristiane. Volevo renderle felici e più forti nella fede portandole in un luogo davvero sacro".

"Il nostro cammino - racconta il sacerdote - è stato un momento di grande gioia e divertimento. Da Kandy ad Anuradhapura ci vogliono tre ore di viaggio, ed era una giornata molto calda. Nell'ultimo tratto era difficile camminare scalzi sulla sabbia, eppure nessuna di loro si è lamentata e il viaggio è stato un momento di gioia e divertimento. Abbiamo cantato canzoni sacre, alcune suonavano, altre spingevano la sedia a rotelle delle compagne più anziane, che non potevano camminare".

La maggior parte di queste donne ha subito una perdita durante la guerra civile. Da 22 anni infatti non hanno più notizie dei loro mariti o dei loro figli. Come Padma Ranjini, 56 anni e madre di due ragazze e un ragazzo. Il figlio è arruolato nell'aviazione, mentre le figlie vanno ancora a scuola. "Mio marito è scomparso nel 1989 - racconta ad AsiaNews - e non avevo mai visitato la città sacra. Per me, che sono buddista, è stata una grande opportunità". "P. Manatunga e il suo ufficio - sottolineano le donne - ci trattano come se fossimo un'unica grande famiglia. Siamo grate per il loro sostegno".

Dichiarata Patrimonio dell'umanità dall'Unesco nel 1982, Anuradhapura è una delle antiche capitali dello Sri Lanka. Consacrata dal buddismo, la città ospita otto grandi luoghi sacri, tra cui la Sri maha bodhi, antico fico sacro discendente dall'albero di Bodhi originario sotto il quale si ritiene sia avvenuto il risveglio di Siddartha Gautama. 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tamil ed esercito si accusano per l’assassinio di un altro sacerdote cattolico
21/04/2008
Sri Lanka, sacerdote cattolico minacciato di morte da 'finti' agenti dei servizi
02/12/2013
Sri Lanka, la Via Crucis attraverso gli occhi delle vittime della guerra civile
02/04/2014
Anuradhapura: attaccata una Chiesa metodista, vescovo tenuto in ostaggio con i fedeli
16/04/2019 14:56
Sri Lanka: a due anni dalle violenze buddiste i musulmani soffrono, ma perdonano
30/06/2016 15:19