21/10/2013, 00.00
RUSSIA-INDIA
Invia ad un amico

Summit Putin-Singh, per una nuova cooperazione commerciale ed economica

Al momento il cuore dei rapporti bilaterali è rappresentato dal settore della difesa, ma India e Russia vogliono ampliarli. Al centro dell'agenda anche dossier internazionali come Siria e Afghanistan.

Mosca (AsiaNews/Agenzie) - Ci sarà anche la Siria al centro dei colloqui tra il presidente russo Vladimir Putin e il primo ministro indiano Manmohan Singh, previsti per il 21 ottobre al Cremlino. Singh è arrivato il 20 ottobre a Mosca, per quello che è il suo decimo summit con la leadership russa, nonché il 14esimo summit russo-indiano. Come reso noto dall'ufficio stampa di Putin, i due politici discuteranno le prospettive di cooperazione militare bilaterale, la situazione in Afghanistan e "in particolare" quella di Damasco. Fra gli accordi da siglare anche un documento per estendere la cooperazione in materia di energia.

L'incontro si tiene a qualche mese dall'esplosione di un sottomarino della Marina indiana nel molo di Mumbai, l'Ins Sindhurakshak, di fabbricazione russa e sedici anni di navigazione. Nel giugno di quest'anno Mosca ha consegnato la fregata Trikand, costruita nei cantieri navali russi e commissionata da partner indiani. A partire da novembre 2013, poi, è previsto il trasferimento di una portaerei (la Vikramaditya) i cui test sono quasi completi.

Come ricorda lo stesso Cremlino, "la cooperazione militare e tecnica bilaterale è tradizionalmente all'ordine del giorno". Si tratta, sottolineano anche i giornali, di "uno degli aspetti prioritari del partenariato russo-indiano", che ora si vuole allargare anche alla sfera commerciale ed economica, finora "pilastro debole" dei rapporti bilaterali. Per la prima volta, New Delhi ha adottato un approccio più focalizzato su questo punto nella preparazione del summit. Da giugno, il ministro dell'Industria e del Commercio, Anand Sharma, ha visitato già due volte la Russia con folte delegazioni di businessman: prima al Forum di San Pietroburgo, poi in occasione del settimo Forum commerciale ed economico India-Russia, in cui sono stati identificato un numero concreto di progetti. A ottobre il ministro degli Esteri Salman Khurshid ha affrontato la collaborazione economica nell'incontro a Mosca con il vicepremier Dmitri Rogozin e l'omologo russo, Serghei Lavrov. 

Per quanto riguarda la politica estera, la crisi siriana ma anche il dossier Afghanistan, alla luce del ritiro delle forze di sicurezza internazionali il prossimo anno, sono al centro dell'agenda. "Alla fine dell'incontro è prevista la firma di un comunicato congiunto, che rifletterà l'approccio delle due parti sullo sviluppo futuro della partnership strategica, compresa la crescente cooperazione economica e commerciale e la collaborazione coordinata in politica estera", scrive il ministero degli Esteri russo.

Singh visiterà anche l'Istituto per gli Affari internazionali di Mosca (Mgimo) per ricevere una laurea ad honorem. Dopo Mosca, il premier indiano volerà in Cina, il 22 ottobre, per un'altra visita ufficiale. 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Teheran sigla accordi miliardari con Cina e Russia per lo sviluppo del settore energetico
17/09/2016 09:00
Economia e conflitto siriano al centro della visita ufficiale di Rouhani a Mosca
29/03/2017 11:48
Medio oriente ed estremismo, ma anche ecumenismo, nel colloquio tra Putin e il Papa
13/03/2007
Poco più che una “cortesia” la visita del leader nepalese in India
15/09/2008
Cresce la cooperazione commerciale fra Iran e Ue: +43% nel primo semestre 2016
10/09/2016 09:14