26 Settembre 2016
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est

  • mediazioni e arbitrati, risoluzione alternativa delle controversie e servizi di mediazione e arbitrato


    » 22/08/2012, 00.00

    IRAN – ISRAELE

    Teheran presenta il nuovo missile balistico a corto raggio Fateh-110



    È la versione potenziata di un precedente vettore terra-terra, con migliori capacità di lancio e longevità. Per il presidente Ahmadinejad è un “deterrente” e un’arma di “difesa” contro attacchi provenienti dall’estero. Nuove voci di un possibile raid militare israeliano nelle prossime settimane.

    Teheran (AsiaNews/Agenzie) - Teheran ha annunciato la produzione di una nuova versione di missili terra-terra a corto raggio, chiamata Fateh-110 o "il conquistatore". È stato lo stesso presidente Mahmoud Ahmadinejad a mostrare ieri il modello aggiornato del vettore balistico, a distanza di poche settimane dai primi test sul campo. Nel suo messaggio, il capo di Stato ha sottolineato che l'Iran sta cercando di sviluppare le proprie capacità di difesa "non in un contesto di aggressività, ma come deterrente" contro attacchi provenienti dall'esterno. Intanto continua la ridda di voci su una possibile - e prossima - azione militare da parte di Tel Aviv, in un'escalation di tensione cui hanno contribuito le stesse parole di Ahmadinejad che di recente ha definito Israele "insulto all'umanità" e un "cancro da estirpare".

    Intervenendo a una cerimonia in programma per la presentazione del nuovo missile Fateh-110, il presidente ha spiegato che l'Iran intende solo "difendere se stesso". Non vi sarebbero infatti mire di "conquista" o piani per invadere altre nazioni, ma solo la precisa volontà di "difendere noi stessi, il nostro territorio e la nostra esistenza". Egli aggiunge anche che il vettore sarà necessario a "difendere la dignità umana".

    Secondo quanto riferisce l'agenzia ufficiale iraniana Irna, l'aggiornamento garantirà una migliore velocità di lancio, maggiore longevità e l'uso anche in condizioni atmosferiche sfavorevoli. E, rivolgendosi a Stati Uniti e Israele, il governo iraniano ricorda che il Paese è pronto a rispondere in modo "adeguato" in caso di attacchi.

    In questi giorni, intanto, emergono nuove voci di azioni militari israeliane nei confronti dell'Iran, accusato di promuovere un programma nucleare con finalità belliche; Teheran ha sempre smentito, sottolineando che l'atomica è finalizzata alla produzione di energia per scopi civili. Il premier Benjamin Netanyahu sembra determinato a lanciare un attacco prima delle elezioni presidenziali statunitensi a Novembre. Una decisione che incontra però una decisa opposizione interna e in seno alla comunità internazionale. 

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    27/07/2009 ISRAELE – IRAN – USA
    Gli Usa spingono per la pace in Medio oriente, ma con l’occhio all’Iran
    Washington si attende una risposta da Teheran entro settembre. Ehud Barak riafferma che l’opzione militare è aperta. Contro la volontà degli Usa, cresce la popolazione negli insediamenti ebraici. Siria pronta al dialogo, ma teme il nucleare israeliano. I palestinesi divisi.

    28/09/2009 IRAN
    Teheran sperimenta un missile capace di colpire Israele e le basi Usa nel Golfo
    Il vettore Shahab-3 ha una portata di circa 2mila km. Il lancio, effettuato oggi, è stato trasmesso dalla tv di Stato al grido “Dio è grande”. Le esercitazioni militari iraniane alimentano le tensioni con la comunità internazionale. Il primo ottobre a Ginevra si aprono i negoziati con i Paesi del 5 +1.

    02/11/2009 ISRAELE - PALESTINA
    La visita di Hillary Clinton in Israele innesca la Terza Intifada
    Con una contorsione a 180° il segretario di Stato Usa ha fatto cadere la condizione richiesta dai palestinesi e da Barack Obama sul congelamento delle colonie nei territori occupati. Le speranze suscitate da Obama sulla pace finiscono nel nulla. Intanto cresce una maggiore unità fra Hamas e Fatah, che rischia di trasformare tutto in movimento islamista. Israele vuole radunare il mondo per una una guerra contro l’Iran.

    07/05/2012 ISRAELE – IRAN
    Netanyahu alle elezioni e alla guerra, criticato da militari e intelligence
    Il voto dovrebbe tenersi il prossimo settembre, con un anno di anticipo. I sondaggi danno il primo ministro in testa. Ex ufficiali dell’esercito e dei servizi segreti criticano la proposta di un attacco contro l’Iran, e accusano Netanyahu di essere “l’unico ostacolo” alla pace con la Palestina.

    09/07/2008 IRAN
    Teheran prova missili capaci di colpire Israele e basi Usa
    La televisione esalta la prova di forza per “difendere l’integrità della nazione iraniana” in caso di attacco di Israele o degli Usa alle basi nucleari. Preoccupazione anche dal mondo arabo e dall’Arabia saudita.



    In evidenza

    SIMPOSIO ASIANEWS
    Madre Teresa, la Misericordia per l’Asia e per il mondo (VIDEO)



    Pubblichiamo le registrazioni video degli interventi che si sono susseguiti durante il Simposio internazionale organizzato da AsiaNews il 2 settembre scorso. In ordine intervengono: P. Ferruccio Brambillasca, Superiore Generale del PIME; Card. Fernando Filoni, Prefetto della Congregazione di Propaganda Fide; Sr. Mary Prema, Superiora Generale delle Missionarie della Carità; P. Brian Kolodiejchuk, postulatore della Causa della Madre; Card. Oswald Gracias, arcivescovo di Mumbai; P. John A. Worthley, sull'influenza di Madre Teresa in Cina; una testimonianza sull'influenza di Madre Teresa nel mondo islamico; mons. Paul Hinder, vicario apostolico dell’Arabia meridionale.


    CINA - VATICANO
    Pechino diffonde la nuova bozza di regolamenti sulle attività religiose. Più dura

    Bernardo Cervellera

    Multe fino a 200mila yuan (27mila euro) per “attività religiose illegali” da parte di cattolici o altri membri di comunità sotterranee. Fra le “attività illegali” vi è la “dipendenza dall’estero” (ad esempio il rapporto col Vaticano). Si predica la non discriminazione, ma ai membri del partito è proibito praticare la religione anche in privato. Precisi controlli su edifici, statue, croci. Controlli serrati anche su internet. Forse è la fine delle comunità sotterranee.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®