24/03/2015, 00.00
GIAPPONE
Invia ad un amico

Tokyo, migliaia davanti al Parlamento contro le politiche “naziste” di Shinzo Abe

Circa 14mila persone si sono riunite nei pressi della Dieta per protestare contro le decisioni del governo sulla sicurezza internazionale e sulla ripresa dell’energia atomica. Tra slogan e manifesti con la faccia del premier simile a quella di Hitler, i partecipanti “implorano il governo di non covare la guerra”.

Tokyo (AsiaNews) – Oltre 14mila persone si sono riunite davanti alla Dieta, il Parlamento nipponico, per protestare contro le “politiche naziste portate avanti dal governo di Shinzo Abe”. I manifestanti hanno sfilato con cartelli gialli con sopra stampato un grande “NO” e mostrato manifesti con la faccia del premier trasformata in quella di Adolf Hitler. Il riferimento è alle politiche relative alla creazione di un esercito offensivo per il Sol Levante e alla decisione di ripartire con l’energia atomica.

Kenichi Suzuki, uno dei partecipanti, dice all’Asahi Shimbun: “L’amministrazione Abe presta un orecchio sordo alla voce del popolo giapponese. Noi vogliamo che realizzi politiche che rispettano il principio della democrazia”. Tutti insieme, i presenti hanno concluso la manifestazione urlando a gran voce per tre volte: “Vi imploriamo: non covate la guerra!”.

Alla base delle proteste c’è la modifica costituzionale approvata dal governo attuale. Dopo decenni di pacifismo iscritto nel diritto nazionale, infatti, Abe è riuscito a emendare l'art. 9 della Costituzione che imponeva a Tokyo di non armare un esercito se non per motivi di auto-difesa. La revisione ha scatenato polemiche e perplessità in tutto il Paese.

Contro questa decisione si è schierata anche la Chiesa cattolica, che sin dalla fine della II Guerra mondiale ha invitato il Paese a “pentirsi di ciò che è stato fatto dai giapponesi durante il conflitto” e ha ricordato con costanza “la necessità fondamentale di preservare la pace”. In occasione del l 70mo anniversario della fine del conflitto, che si celebrerà il prossimo maggio 2015 in tutto il mondo, la Conferenza episcopale nipponica ha pubblicato un accorato appello dedicato proprio a questo tema

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Tokyo, 80mila in piazza contro il riarmo del Giappone
15/09/2015
Hiroshima, 69 anni dopo la Bomba la popolazione chiede "pace" al governo giapponese
06/08/2014
Tokyo, il Partito comunista festeggia i 21 seggi ottenuti alle elezioni
18/12/2014
Vescovo di Niigata: La pace dei cristiani sia la pace del Giappone, tentato dagli armamenti
29/04/2015
Tokyo, un uomo si dà fuoco "per protestare contro la cultura della guerra"
12/11/2014