16 Gennaio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 09/01/2018, 11.16

    GIAPPONE

    Tokyo incoraggia i papà a chiedere il congedo genitoriale



    Secondo le ultime cifre, l’8,2% dello staff civile maschile idoneo ha fatto domanda. L’obiettivo è arrivare al 13% entro il 2020. Esistono ancora riserve, soprattutto nel settore privato.

    Tokyo (AsiaNews/Agenzie) – Sempre più uomini impiegati nella pubblica amministrazione scelgono il congedo di paternità, incoraggiati dalle agenzie governative e dai propri funzionari di alto grado. In un contesto di lotta al persistente declino delle nascite, l'obiettivo è responsabilizzare i papà a partecipare alla crescita dei figli.

    In base alla legge vigente, i lavoratori hanno tempo a chiedere il congedo genitoriale fino al compimento di un anno del proprio bambino, estendibile a due anni a certe condizioni.

    Nell’anno fiscale 2016, conclusosi lo scorso marzo, l’8,2% dei lavoratori uomini idonei ha scelto il congedo genitoriale: il 2,7% in più rispetto l’anno precedente. Il governo mira ad arrivare al 13% entro il 2020, sia nel settore pubblico che privato. “Più di tutto, gli uomini, io incluso, devono cambiare il modo di pensare,” ha commentato il primo ministro, Shinzo Abe, durante una cerimonia di premiazione  tenutasi il 13 dicembre, nella quale si riconoscevano i meriti delle compagnie impegnate all’emancipazione femminile.

    Le resistenze sono ancora molte, date dall’ambiente lavorativo e dal timore di danneggiare la propria carriera e le proprie speranze di promozione.

    Al Ministero della salute, il lavoro e il welfare, i funzionari di alto grado – fra cui lo stesso ministro del lavoro – hanno esortato in maniera diretta il proprio personale maschile a prendere il congedo.  La campagna è iniziata nel 2015. Nel 2016, l’allora ministro del lavoro Yasuhisa Shiozaki si è autoproclamato “iku-boss” (boss che cresce un bambino). Il risultato della campagna è che il numero dei lavoratori maschi a prendere il congedo di paternità è salito di 13,7 punti, arrivando al 40,9%. Il ministero della finanza ha il più alto numero di personale maschile ad averlo chiesto fra tutte le agenzie di governo: 420 uomini, ovvero il 24,3%. Inoltre, qualora essi decidano di non fare richiesta, il ministero obbliga i propri dirigenti a presentare un rapporto che ne spieghi le motivazioni. L’autorità nazionale del personale, da parte sua, promuove misure a favore del congedo genitoriale, incluso il pagamento per intero dei bonus per i lavoratori che prendono fino a un mese di congedo.

    Il dato resta scoraggiante se si introducono però le statistiche del settore privato: la proporzione dei lavoratori uomini scende al di sotto del 3,2%. Ora, la sfida per il governo è incrementare la percentuale in entrambi i settori.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    23/12/2017 12:14:00 GIAPPONE
    Nascite, un altro record negativo: il numero più basso dal 1899

    Nel 2017 stimata la nascita di 941mila bambini, 36mila meno dell’anno scorso. Aumentano in egual misura, invece, i morti: 1,344 milioni. Shinzo Abe: arrivare a un tasso di fecondità di 1,8 bambini per donna entro il 2025.



    01/10/2013 GIAPPONE
    Giappone, un successo la prima agenzia funebre dello spazio
    Una compagnia americana offre la possibilità di ‘lanciare’ in orbita le urne cinerarie. In Giappone, l’opzione rischia di soppiantare il rito buddista. Le ceneri fanno il giro della Terra e si disperdono al contatto con l’atmosfera. Il portavoce dell’azienda: “Un riconoscimento adeguato a chi ha vissuto con dignità e onore”. Il dramma demografico del Paese.

    22/12/2004 GIAPPONE
    Più ferie ai lavoratori per fare più figli

    Nuovo piano del governo giapponese prevede vacanze apposite per fermare il calo demografico e occuparsi della famiglia.



    02/05/2006 INDONESIA
    1° maggio: pacifiche proteste a Jakarta contro la riforma delle leggi sul lavoro

    In centinaia di migliaia per le strade, protestano contro una legge peggiorativa dei diritti dei lavoratori. Il Governo ritiene che ciò favorisca maggiori investimenti diretti, ma i sindacati rispondono che altri sono i problemi.



    06/08/2012 SRI LANKA
    Trincomalee, un forum per il dialogo fra cittadini e amministrazioni pubbliche
    La conferenza è stata organizzata dall'Active Citizenship for Development Network. Le rete è attiva in 16 amministrazioni locali. Fra gli obiettivi, proporre alle autorità soluzioni e idee in vista della consegna del budget statale 2013.



    In evidenza

    COREA
    La Corea del Nord invierà una delegazione olimpica di alto livello a Pyeongchang



    Dopo due anni di tensioni, il primo incontro fra delegazioni di Nord e Sud Corea. Seoul propone che gli atleti di Nord e Sud marcino fianco a fianco nelle cerimonie di apertura e chiusura dei Giochi (9-25 febbraio 2018).


    VATICANO
    Papa: il rispetto dei diritti di persone e nazioni essenziale per la pace



    Nel discorso ai diplomatici Francesco ha chiesto la soluzione di conflitti – a partire dalla Siria – e tensioni – dalla Corea a Ucraina, Yemen , Sud Sudan e Venezuela – e auspicato accoglienza per i migranti e per gli “scartati”, come i bambini non nati o gli anziani e rispetto per i diritti alla libertà religiosa e di opinione, al lavoro.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®