28 Maggio 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  •    - Arabia Saudita
  •    - Bahrain
  •    - Emirati Arabi Uniti
  •    - Giordania
  •    - Iran
  •    - Iraq
  •    - Israele
  •    - Kuwait
  •    - Libano
  •    - Oman
  •    - Palestina
  •    - Qatar
  •    - Siria
  •    - Turchia
  •    - Yemen
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 05/11/2013, 00.00

    VATICANO - SIRIA

    Un mortaio colpisce la nunziatura di Damasco. Nessuna vittima



    Colpita la facciata, una parte del tetto e del cornicione del terzo piano, dove vi sono le stanze da letto. Il nunzio impegnato nella riuscita di una conferenza di pace. La rappresentanza pontificia continuerà a lavorare senza nessuna chiusura o trasferimento.

    Damasco (AsiaNews) - Un colpo di mortaio ha colpito stamane l'edificio della nunziatura vaticana a Damasco.  Il tiro ha mirato il terzo piano, dove si trovano la stanza da letto del nunzio, mons. Mario Zenari (v. foto), del segretario, p. Giorgio, e delle suore a servizio della casa.

    P. Giorgio spiega ad AsiaNews che "grazie a Dio nessuna persona è stata colpita".  Il mortaio ha distrutto parte del tetto, del cornicione dell'edificio e una parte della facciata, dove vi è una veranda.

    Mons. Zenari è uno dei pochi diplomatici che non ha mai lasciato la sua sede in questi oltre due anni di guerra civile e continua, insieme al papa, a spingere la comunità internazionale per una conferenza di pace sulla Siria, senza alcun veto preventivo sui partecipanti.

    Il governo siriano e gli oppositori differiscono sulle modalità della conferenza di pace che dovrebbe tenersi verso la fine di novembre. I ribelli accettano di parteciparvi solo a condizione che Bashar Assad lasci il potere e hanno minacciato chiunque osa aderirvi. Damasco ha fatto sapere che se rimane questa pre-condizione, esso non parteciperà.

    Proprio quest'oggi, Lahdar Brahimi, inviato dell'Onu e della Lega araba per preparare la conferenza, si incontra a Ginevra con rappresentanti Usa e russi per mettere le basi della conferenza.

    La nunziatura non si esprime sulla provenienza dell'attacco. Il fatto certo è che - non essendovi altri bombardamenti - il colpo era mirato.

    Dopo l'esplosione sono giunti alla sede della rappresentanza vaticana i pompieri, le squadre di emergenza e la polizia.  La presidenza siriana ha fatto pervenire la sua solidarietà.

    Pur avendo subito l'attacco, alla nunziatura non si prevede alcuna chiusura o trasferimento del personale. "Le rappresentante pontificie - ha spiegato p. Giorgio - non vengono mai chiuse. Prenderemo soltanto alcune precauzioni".

     

     

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    22/10/2013 SIRIA-UE
    Rischia di naufragare ancora la Conferenza di pace sulla Siria
    L'opposizione vuole l'eliminazione politica di Assad, ma è divisa al suo interno. Assad ribadisce che molta opposizione non rappresenta il popolo siriano e che lui parteciperà alle prossime elezioni. Gli "Amici della Siria" tentano di convincere i gruppi ribelli a partecipare al Ginevra 2. Le condizioni poste dalla Santa Sede per un'efficace Conferenza di pace.

    26/03/2007 VATICANO – PALESTINA
    Santa Sede: Palestina ed Israele, una pace giusta fra Stati liberi e sovrani
    In occasione della Conferenza Internazionale convocata dal Comitato delle Nazioni Unite per l’esercizio dei diritti inalienabili del popolo palestinese, mons. Parolin – rappresentante pontificio – riafferma il diritto alla pace ed alla sicurezza dei due popoli e sottolinea l’importanza del contributo cristiano per il raggiungimento dello scopo.

    23/08/2013 SIRIA-ONU
    Ban Ki-moon chiede ad Assad e ai ribelli una inchiesta urgente sulle armi chimiche
    Il segretario dell'Onu chiede alle due parti di non ostacolare la verità. Le immagini del soffocamento da agenti chimici sono vere, ma Siria e Russia accusano i ribelli di manipolazione. La complicata matassa della guerra rende difficile anche la preparazione di una conferenza di pace.

    26/11/2013 SIRIA-ONU
    Fissata la Conferenza di pace sulla Siria. Ma restano ancora dubbi
    La cosiddetta "Ginevra II" si terrà il 22 gennaio. Essa cercherà di varare la fine delle violenze e un governo di transizione, con pieni poteri (senza Assad). L'opposizione ancora divisa sulla rappresentanza. Possibile la partecipazione di Iran e Arabia saudita.

    28/09/2013 SIRIA-ONU
    Passa all'unanimità la risoluzione Onu sulle armi chimiche in Siria. A metà novembre una conferenza per la pace
    Assad deve consegnare tutti le armi e dare totale via libera agli esperti per la verifica. Nessuna minaccia automatica di azioni militari. Ban Ki-moon: Risoluzione storica. Le richieste della Santa Sede per la conferenza di pace.



    In evidenza

    VATICANO
    Papa: Il 24 maggio, uniti ai fedeli in Cina nella festa della Madonna di Sheshan



    Al Regina Caeli papa Francesco ricorda la Giornata mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina, instaurata da Benedetto XVI. I fedeli cinesi devono dare il “personale contributo per la comunione tra i credenti e per l’armonia dell’intera società”. Il Simposio di AsiaNews sulla Chiesa in Cina.  Un appello di pace per la Repubblica Centrafricana. “Volersi bene sull’esempio del Signore”. “A volte i contrasti, l’orgoglio, le invidie, le divisioni lasciano il segno anche sul volto bello della Chiesa”. Fra i nuovi cinque cardinali, anche un vescovo del Laos.


    VATICANO-CINA
    24 maggio 2017: ‘Cina, la Croce è rossa’, il Simposio di AsiaNews

    Bernardo Cervellera

    Il raduno in occasione della Giornata Mondiale di preghiera per la Chiesa in Cina. Un titolo con molti significati: la Croce è rossa per il sangue dei martiri; per il tentativo di soffocare la fede nei controlli statali; per il contributo di speranza che il cristianesimo dà a una popolazione stanca di materialismo e consumismo e alla ricerca di nuovi criteri morali. A tema anche la grande e inaspettata rinascita religiosa nel Paese. Fra gli invitati: il card. Pietro Parolin, mons. Savio Hon, il sociologo delle religioni Richard Madsen, testimonianze di sacerdoti e laici cinesi.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®