20 Novembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 16/05/2017, 12.13

    INDIA

    Uttar Pradesh, quattro suore della Croce ‘messaggere di Cristo’ tra indù e musulmani

    Santosh Digal

    Lo Stato è il più popoloso di tutta l’India, con oltre 200 milioni di abitanti. Al governo da poco si è insediato un guru nazionalista indù. Le missionarie operano in campo sociale, educativo e nell’aiuto agli studenti. Visitano i villaggi più remoti e ascoltano le richieste delle persone. “Nonostante le sfide e i problemi, non ci perdiamo d’animo”.

    Gorakhpur (AsiaNews) – “Messaggere di Cristo” tra indù, cristiani e musulmani dell’Uttar Pradesh. È la missione di quattro suore della Croce (conosciute come suore di Chavanod) che operano nel remoto villaggio di Gorakhpur, a circa 275 km dalla capitale Lucknow. Esse sono impegnate in campo sociale, educativo e nell’aiuto agli studenti. Il loro servizio pastorale assume ancora più rilevanza se si considera che l’Uttar Pradesh è il più popoloso degli Stati indiani con oltre 200 milioni di abitanti. Qui da poco si è insediato un governo a guida dei nazionalisti indù del Bharatya Janata Party (Bjp). Suor Reena Paul afferma ad AsiaNews: “Siamo messaggere di pace e solidarietà e promuoviamo il dialogo attraverso l’amore e il servizio, alla luce degli insegnamenti di Cristo”.

    Di se stesse, suor Paul dice: “Siamo come piccole lampade che si muovono tutt’intorno e guidano il popolo verso Cristo, dando i valori del Regno [di Dio]”. La missionaria racconta che lei e le consorelle visitano i villaggi vicini, incontrano le persone che lì risiedono e ascoltano le loro gioie e i loro patimenti.  “Siamo impegnate – riporta – in vari ministeri come le opere sociali e l’insegnamento. Ci prendiamo cura degli studenti negli ostelli”.

    Tra le varie attività, le suore promuovono l’agricoltura biologica, programmi di benessere socio-economico; sono coinvolte nella tutela della dignità umana e nel tentativo di frenare il traffico di esseri umani; attuano progetti di sviluppo tra gli agricoltori, attività per migliorare le condizioni delle donne e dei bambini. “Il nostro principio guida – dice suor Paul – è rendere felici le persone, nonostante le loro lotte, e metterle nella condizione di poter agire per migliorare il loro capitale sociale, economico ed umano. In questo modo possono promuovere la pace, l’armonia, la solidarietà e la fratellanza tra le varie comunità religiose che esistono nella società”.

    La missionaria ammette “che ogni giorno affrontiamo molte sfide e problemi nel nostro lavoro, ma non ci perdiamo d’animo. Lo zelo pastorale rimane invariato”. Alla richiesta di motivare la forza che le spinge, risponde: “Poniamo la nostra fiducia e confidiamo in Dio, e portiamo avanti il lavoro con pazienza e amore”.

    Le suore della Croce sono una congregazione femminile di diritto pontificio, presente in 16 Paesi sparsi in quattro continenti. Parlando dell’istituto in generale, suor Paul dichiara: “Partecipiamo con gioia al mistero di Gesù morto e risorto e lavoriamo insieme per la gloria di Dio e la salvezza di tutti, secondo la libertà e la disponibilità di ognuno”. “Fortificate dalla Passione di Cristo – conclude – siamo chiamate in ogni circostanza a rivelare l’amore misericordioso del Padre e il potere liberatorio del Mistero pasquale attraverso la nostra vita semplice, gioiosa ed evangelica”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    02/05/2017 13:34:00 INDIA
    Assam, “protettori delle vacche” linciano due musulmani. Attivista: odio verso l’islam

    I deceduti incolpati di voler rubare dei capi di bestiame. Due persone arrestate con l’accusa di omicidio. Gli episodi di intolleranza verso le minoranze sono aumentati con la salita al potere dei nazionalisti indù. Dal 2015 uccisi almeno 10 musulmani.



    11/03/2017 10:41:00 INDIA
    Modi verso la vittoria in Uttar Pradesh

    Lo spoglio dei voti è iniziato questa mattina. Gli ultimi aggiornamenti riportano la vittoria di 305 seggi su 403. La tornata elettorale rappresenta un referendum sulle politiche del premier, dopo il bando delle rupie. Leader cristiano esprime preoccupazione per le politiche aggressive dei nazionalisti indù.



    05/04/2017 11:56:00 INDIA
    Rajasthan, musulmano ucciso a calci e pugni dai “protettori delle vacche” (Video)

    L’uomo di 55 anni si chiamava Pehlu Khan ed era originario dell’Haryana. Insieme ad altre quattro persone aveva partecipato ad una fiera di bestiame. Gli assalitori appartengono ai gruppi nazionalisti e paramilitari indù Vishwa Hindu Parishad e Bajrang Dal.



    31/10/2017 13:03:00 INDIA
    India, arrestati e rilasciati missionari pentecostali e sette bambini cristiani

    I membri della Gospel Echoing Missionary Society erano accusati di conversioni forzate in Uttar Pradesh. I minori sono stati rinchiusi per una settimana in una struttura del Madhya Pradesh, senza poter vedere i genitori.



    23/02/2017 14:49:00 INDIA
    India, suore francescane promuovono il dialogo interreligioso: È un’esperienza di liberazione

    Nel 1986 le Francescane missionarie di Maria hanno creato gruppi per il dialogo interreligioso. La loro opera si sviluppa in Tamil Nadu, Andhra Pradesh e in altre aree dell’India. Hanno creato una rete di collaborazione con altre organizzazioni che sostengono relazioni amichevoli tra le comunità religiose. Grazie alla comprensione reciproca, disinnescati conflitti tra cristiani e musulmani.





    In evidenza

    HONG KONG - CINA - VATICANO
    Messa per un sacerdote sotterraneo defunto. Il card. Zen chiede a Dio la grazia di salvare la Chiesa in Cina e la Santa Sede ‘dal precipizio’

    Li Yuan

    P. Wei Heping, 41 anni, è morto in circostanze misteriose, buttato in un fiume a Taiyuan (Shanxi). Per la polizia egli si è suicidato. Ai familiari non è stato permesso nemmeno di vedere il rapporto dell’autopsia. Per il card. Zen la Santa Sede (che “non è necessariamente il papa”) cerca un compromesso a tutti i costi col governo cinese, rischiando di “svendere la Chiesa fedele”. Giustizia e pace pubblica un libretto su p. Wei, per non dimenticare.


    VATICANO - ITALIA - USA
    Papa: non più la guerra, che ha per frutto la morte, 'la distruzione di noi stessi'



    Francesco nel giorno della Commemorazione dei defunti ha celebrato messa al Cimitero americano di Nettuno. “Quando tante volte nella storia gli uomini pensano di fare una guerra, sono convinti di portare un mondo nuovo, sono convinti di fare una ‘primavera’. E finisce in un inverno, brutto, crudele, con il regno del terrore e la morte”.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®