25/10/2018, 11.41
INDIA
Invia ad un amico

Uttar Pradesh, record di violenze contro i cristiani

di Nirmala Carvalho

A settembre ci sono stati 25 casi d’intolleranza religiosa, di cui 20 a Jaunpur, il collegio elettorale del primo ministro. Nello stesso mese, in tutta l’India si sono verificati almeno 190 incidenti. Pastori arrestati con false accuse di conversioni forzate; bambini e donne molestati in maniera fisica e mentale.

New Delhi (AsiaNews) – In Uttar Pradesh, lo Stato indiano più popoloso, è record di episodi di violenza contro i cristiani. Lo rivela uno studio effettuato da Violence Monitor, mensile che monitora gli incidenti contro la minoranza in India. Secondo le analisi, a settembre ci sono stati 25 casi d’intolleranza religiosa, di cui 20 a Jaunpur, il collegio elettorale del primo ministro Narendra Modi. Jaunpur è un distretto vicino alla città sacra di Varanasi.

Gli attivisti ritengono che l’elevato numero di incidenti sia un fatto preoccupante. Essi fanno notare che l’Uttar Pradesh è lo Stato più popoloso dell’India (oltre 200 milioni di abitanti). Esso è guidato dal Chief minister Yogi Adityanath, un santone famoso per le sue posizioni contro i cristiani e le altre minoranze religiose. Infine è curioso che a Jaunpur, dove si registra il più elevato numero di casi, i cristiani costituiscano solo una minuscola minoranza, pari allo 0,11% del totale della popolazione di oltre 180mila abitanti.

Lo studio riporta che nella maggior parte dei casi nel mirino dei nazionalisti indù vi sono pastori cristiani accusati con false prove di conversioni forzate. In uno di questi episodi avvenuto il 13 settembre, un cristiano che stava guidando la preghiera è stato malmenato e minacciato di peggiori conseguenze. Per questo ora i fedeli di Jaunpur hanno il timore di pregare persino nelle proprie case.

Secondo il rapporto, da gennaio 2018 in Uttar Pradesh sono avvenuti 59 incidenti, su un totale di 190 registrati in tutta l’India. Per quanto riguarda il Paese nel suo insieme, a settembre ci sono stati 35 casi di violenza ai danni dei cristiani, il numero più alto di sempre, seguiti da 25 casi avvenuti a maggio e gennaio di quest’anno. Nei 190 episodi, almeno 135 donne e 115 bambini sono stati molestati in maniera fisica o mentale.

Secondo il rapporto, esiste un “modus operandi” ben preciso: gli attacchi della folla hanno l’obiettivo di provocare disordine e intimidire la popolazione cristiana del Paese, che ama la pace ed è timorata di Dio. Inoltre i radicali creano ostacoli nell’accesso a luoghi pubblici e ad altre strutture in cui si svolgono le assemblee religiose.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Sajan K George: In Uttar Pradesh cresce l’intolleranza verso i cristiani
16/10/2020 12:36
India del nord: pastori cristiani picchiati e arrestati per ‘conversioni forzate’
29/01/2020 09:14
Uttar Pradesh, tre pastori pentecostali indagati per ‘conversioni forzate’
17/09/2018 11:41
Uttar Pradesh, due cristiani pentecostali arrestati per ‘conversioni forzate’
04/05/2018 10:17
Regalo di Natale in India: rilasciati pastori accusati di ‘conversioni forzate’
07/12/2018 13:32