13 Dicembre 2017
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  •    - Afghanistan
  •    - Bangladesh
  •    - Bhutan
  •    - India
  •    - Nepal
  •    - Pakistan
  •    - Sri Lanka
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 06/12/2017, 12.01

    INDIA

    Uttar Pradesh, sette cristiani pentecostali arrestati per ‘conversioni forzate’

    Nirmala Carvalho

    I fermati rinviati in custodia per 14 giorni. Incolpati anche di aver insultato le divinità indù. Sajan K George: “Allarmante l’aumento dei sospetti contro la minuscola e vulnerabile comunità cristiana”.

    Mumbai (AsiaNews) – La polizia dell’Uttar Pradesh ha arrestato sette cristiani pentecostali con l’accusa di “conversioni forzate”. Essi sono: Stanley Jacob, David, Vijay Kumar, Amit, Sumit Varghese, Anita e Dinesh. Il fermo è avvenuto la sera del 4 dicembre nel villaggio di Mathura. Ieri i cristiani sono stati portati davanti al giudice, che ne ha disposto la custodia giudiziaria per 14 giorni. Ad AsiaNews Sajan K George, presidente del Global Council of Indian Christians (Gcic) denuncia che “le accuse sono senza fondamento. L’arresto non è una minaccia non solo per lo spirito di tolleranza e armonia settaria, ma costituisce anche un pericoloso precedente”.

    Secondo alcuni abitanti, i cristiani operavano nel villaggio da circa un mese distribuendo copie della Bibbia. Aditya Shukla, sovrintendente di polizia, riferisce che “gli agenti hanno ricevuto una denuncia di conversioni forzate e hanno fermato i sette fedeli secondo la sezione 295A del Codice penale indiano (atti deliberati e malvagi intesi ad offendere i sentimenti religiosi)”.

    La polizia fa sapere che i pentecostali erano stati invitati da Mamta, residente del villaggio e moglie di Pradeep Singh. Tra gli arrestati c’è anche Anita, la sorella di Mamta. Un abitante ha sporto denuncia incolpandoli di aver tentato di convertire in maniera forzata i residenti, a loro volta “colpevoli” di essere rimasti insensibili alle prediche dei pentecostali. Alcuni membri della famiglia di Mamta hanno riferito che i cristiani avrebbero anche insultato altre divinità.

    Sajan K George afferma invece che “i cristiani non erano coinvolti in nessuna attività criminale. Erano stati invitati a recitare preghiere da Mamta. La venerazione in abitazioni private non è illegale. L’ostilità nei confronti della Bibbia è triste e dolorosa”. Poi aggiunge che i pentecostali “sono stati arrestati senza alcuna indagine preliminare. È allarmante l’aumento dei sospetti contro la minuscola e vulnerabile comunità cristiana, e in particolare i pentecostali. Non è un bene per il tessuto sociale. Non prevede nulla di buono per lo spirito pluralistico di tolleranza religiosa che esisteva in India, e che oggi è sotto attacco”.

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    16/07/2011 INDIA
    Uttar Pradesh: arrestati con false accuse 5 pastori e fedeli pentecostali
    Un gruppo guidato da leader estremisti indù irrompe in un pacifico incontro di preghiera dei pentecostali. La polizia interviene e arresta i pastori con l’accusa di conversioni forzate. Nel popoloso Stato sono in aumento le violenze contro i cristiani.

    31/10/2017 13:03:00 INDIA
    India, arrestati e rilasciati missionari pentecostali e sette bambini cristiani

    I membri della Gospel Echoing Missionary Society erano accusati di conversioni forzate in Uttar Pradesh. I minori sono stati rinchiusi per una settimana in una struttura del Madhya Pradesh, senza poter vedere i genitori.



    27/03/2017 11:50:00 INDIA
    Uttar Pradesh: tombe cristiane vandalizzate; (false) accuse di conversioni forzate (VIDEO)

    Croci divelte e spezzate; lapidi sbriciolate. Nello Stato ha vinto il partito nazionalista indù. Nella regione crescono le violenze contro i cristiani. L’organizzazione Hindu Yuva Vahini, fondata dall’attuale Chief Minister, per il ritorno  dei Dalit all’induismo.



    24/03/2014 INDIA
    Madhya Pradesh, arrestati due pastori pentecostali con false accuse di conversioni forzate
    Estremisti indù hanno denunciato i leader religiosi, "colpevoli" di guardare con alcuni cristiani un film su Gesù. La polizia li ha arrestati senza neanche controllate la veridicità delle accuse. Global Council of Indian Christians (Gcic): "Detenzione illegale e preoccupante con l'avvicinarsi delle elezioni generali".

    06/02/2013 INDIA
    Karnataka: la polizia arresta due cristiani, picchiati da fondamentalisti indù
    Le vittime, entrambi pastori pentecostali, sono in carcere per false accuse di conversioni forzate. I leader religiosi sono stati spogliati, insultati e malmenati da 20 attivisti di gruppi nazionalisti indù.



    In evidenza

    RUSSIA-UCRAINA
    La riconciliazione possibile fra Mosca e Kiev

    Vladimir Rozanskij

    Il Sinodo straordinario per i 100 anni della restaurazione del Patriarcato di Mosca, ha rivolto un appello per il ritorno alla comunione con il Patriarcato di Kiev. La risposta di Filaret , molto positiva,  chiede perdono e offre perdono. Da anni vi sono prevaricazioni, espressioni di odio, sequestri di chiese. L’invasione della Crimea ha acuito la divisione. Il governo ucraino rema contro.


    VATICANO-MYANMAR-BANGLADESH
    Non solo Rohingya: il messaggio di papa Francesco a Myanmar e Bangladesh

    Bernardo Cervellera

    L’informazione troppo concentrata sul “dire/non dire” la parola Rohingya. Il papa evita il tribunale mediatico o la condanna, ma traccia piste costruttive di speranza. Una cittadinanza a parte intera per le decine di etnie e uno sviluppo basato sulla dignità umana. L’unità fra i giovani e le diverse etnie, ammirata da buddisti e musulmani.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

    Add to Google









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®