26 Febbraio 2018
AsiaNews.it Twitter AsiaNews.it Facebook
Aree geografiche




  • > Africa
  • > Asia Centrale
  • > Asia del Nord
  • > Asia del Sud
  • > Asia Nord-Ovest
  • > Asia Sud-Est
  • > Europa
  • > Medio Oriente
  • > Nord America
  • > Sud America
  • > Asia dell'Est


  • » 23/04/2005, 00.00

    UZBEKISTAN

    Uzbekistan, punito anche chi prega in casa



    Tashkent (AsiaNews/Forum 18) – In Uzbekistan l'attività religiosa non registrata è illegale e i credenti vengono spesso puniti anche se si incontrano per pregare o meditare in abitazioni private.

    Tutte le comunità religiose sono controllate dal governo, soprattutto quelle islamiche. I musulmani membri di gruppi non registrati sono trattati con speciale durezza, arrestati e detenuti - anche per anni. Sono accusati di "aver attentato ai principi costituzionali dello Stato" oppure di  "aver creato un'associazione criminale". E' però in pratica impossibile ottenere la registrazione per i nuovi gruppi religiosi.

    L'attività missionaria è proibita, come pure il proselitismo religioso: entrambe le attività sono punite con severe multe o con il carcere. Per insegnare religione occorre una licenza statale, la letteratura religiosa viene censurata dal governo e ne è proibita l'importazione.

    Lo Stato controlla persino il numero dei musulmani che vanno in pellegrinaggio alla Mecca. Nel 2005 il Comitato per gli affari religiosi ha permesso a solo 4.200 uzbeki di compiere il pellegrinaggio: lo avevano chiesto 6.000 persone. I pellegrini non possono viaggiare con mezzi propri, ma debbono usare le linee aeree uzbeke per Medina, e sono obbligati a partire in un unico gruppo.

    L'Uzbekistan ha circa 26 milioni di abitanti: l'88% della popolazione è musulmana (a maggioranza sunnita), il 9% è ortodossa ed il restante 3% di varie religioni. I cattolici sono 4 mila. (PB)

    invia ad un amico Visualizza per la stampa










    Vedi anche

    30/06/2005 CINA
    Cina, giornalisti firmano lettera aperta chiedendo il rilascio di 2 colleghi


    21/09/2005 UZBEKISTAN
    Uzbekistan, polemiche al processo per il massacro di Andijan

    Per la pubblica accusa i 15 imputati sono terroristi islamici, rivoltosi e colpevoli delle 187 morti ufficiali. Ma gli osservatori internazionali parlano di torture e di una sentenza già decisa.



    17/05/2006 Corea del nord
    Pyongyang denuncia la "repressione religiosa" degli Usa

    Secondo l'agenzia di stampa ufficiale di uno dei regimi più oppressivi al mondo, "la guerra degli americani ad Iraq ed Afghanistan è uno spietato pretesto per distruggere la libertà religiosa dei fedeli musulmani".



    10/07/2006 Cina
    Senza prove, la Cina condanna a morte sei pastori protestanti

    Le accuse sono omicidio ed appropriazione indebita, ma gli avvocati denunciano prove inconsistenti e confessioni estorte con la tortura. La denuncia di China Aid Association.



    23/08/2008 UZBEKISTAN
    Tashkent, è reato incontrarsi in casa per pregare
    Lo Stato nomina gli imam islamici, decide sull’insegnamento religioso e chi può andare in pellegrinaggio alla Mecca. Gli altri gruppi religiosi ottengono con difficoltà il riconoscimento. Condanne a 2-3 anni di carcere per i Testimoni di Geova per essersi riuniti.



    In evidenza

    BANGLADESH
    Snehonir, la ‘Casa della Tenerezza’ per disabili (Foto)



    La struttura nasce 25 anni fa dall’opera delle suore Shanti Rani e dei missionari Pime. A Rajshahi accoglie disabili mentali e fisici, sordomuti, ciechi, orfani, poveri, abbandonati. “Il principio-guida è avviarli alla vita”.


    COREA
    L’abbraccio delle atlete della Corea unita, sconfitte in gara, ma ‘prime’ nella storia



    Oggi hanno perso l’ultima partita conto la Svezia e sono finite al settimo posto. Le lacrime per l’imminente separazione. L’orgoglio della coach canadese: “I politici hanno preso la decisione esecutiva. Le nostre giocatrici e il nostro staff sono quelli che l'hanno fatta funzionare”. Atleta sudcoreana: spero che il nostro Paese sia fiero di noi: era una cosa più grande dell’hockey.


    AsiaNews E' ANCHE UN MENSILE!

    L’abbonamento al mensile di AsiaNews non costa nulla: viene dato gratis a chiunque ne faccia richiesta.
     

    ABBONATEVI

    News feed

    Canale RSScanale RSS 

     









     

    IRAN 2016 Banner

    2003 © All rights reserved - AsiaNews C.F. e P.Iva: 00889190153 - GLACOM®