18/07/2013, 00.00
EMIRATI ARABI UNITI
Invia ad un amico

‘Il tuo peso è oro!’, Dubai combatte l’obesità e paga in oro chi dimagrisce

La nuova campagna lanciata per controllare la popolazione in sovrappeso. Un grammo per ogni chilo perso: ecco come gli emiri sperano di invogliare alla dieta.

Dubai (AsiaNews/Agenzie) - "Il tuo peso è oro" è il nome della campagna con la quale le autorità di Dubai sperano di combattere la piaga dell'obesità, che negli Emirati Arabi affligge il 40% delle donne e il 26% degli uomini. Il governo ha deciso infatti di retribuire la dieta ai cittadini con un grammo d'oro per ogni chilogrammo perso.

Chi vuole aderire al programma deve utilizzare gli appositi macchinari installati nei parchi pubblici, può godere dell'appoggio di un dietologo e ha l'unico vincolo di non utilizzare metodi 'non salutari' per perdere peso. Dopodiché, ogni chilo perso, a partire da un minimo di due, è un grammo d'oro guadagnato.

Se oggi (giovedì 18 luglio), negli Emirati Arabi, un grammo d'oro vale circa 41 dollari, grazie alla campagna del governo la stessa cifra vale anche un dimagrimento di 1 chilo. La campagna, che seguirà le scadenze del Ramadan, finirà il prossimo 16 agosto e spera di invogliare chi è sovrappeso ad osservare con maggiore impegno un programma di dieta.

Il problema dell'obesità rappresenta un motivo di crescente apprensione per i governi della penisola arabica. Il mese del Ramadan, nel quale ogni musulmano deve osservare un ferreo digiuno dall'alba al tramonto, è spesso un periodo dell'anno nel corso del quale le gente tende, per assurdo, a prendere peso. Come spiega infatti la dietologa qatariota, Sana Zein el-Abdine, "la gente tende a mangiare cibi ad alto contenuto calorico in pasti ravvicinati". La prima sera del Ramadan, dopo il grande iftar, la cena dopo il primo tramonto del mese sacro, almeno 150 persone sono state ricoverate in Qatar per indigestione e gastrite.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dubai World annuncia un accordo con i suoi creditori
10/09/2010
Le donne islamiche lanciano una campagna per eliminare gli "scandalosi" abiti dei turisti stranieri
20/06/2012
Emirati: oltre tolleranza e innovazione, un paradiso fiscale per evasori e trafficanti
24/11/2021 09:42
A Dubai l'Expo2020. L’Emiro: Sorprenderemo il mondo
28/11/2013
Espulsi a Dubai 4mila operai che hanno scioperato
30/10/2007


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”