20/02/2017, 08.13
GIAPPONE – TERRA SANTA
Invia ad un amico

A Munib A. Younan vescovo luterano per la Giordania e la Terra Santa, il Premio Niwano per la pace

Younan, attuale presidente della Federazione luterana mondiale è nato a Gerusalemme e viene premiato per aver usato la sua posizione per creare una rete di vasto respiro tra i leader religiosi di diverse fedi in Medio Oriente.

Tokyo (AsiaNews) - E’ Munib A. Younan, vescovo luterano per la Giordania e la Terra Santa, il vincitore del 34mo Premio Niwano per la pace. Il premio gli è stato assegnato per la perseveranza e la compassione usate nel suo lavoro per favorire il dialogo tra i gruppi interreligiosi in Terra Santa. Il suo impegno sottolinea la comunione tra le confessioni religiose, come parte integrante nella lotta per la pace.

Il vescovo Younan – che è nato nel 1950 a Gerusalemme - è presidente dal 2010 della Federazione luterana mondiale. Nel corso della sua lunga carriera ha ricoperto numerosi incarichi in organizzazioni luterane – è stato anche presidente del Consiglio luterano dell’Asia - e interreligiose e ha usato la sua posizione per creare una rete di vasto respiro tra i leader religiosi di diverse fedi in Medio Oriente. Il vescovo Younan è stato uno dei 14 capi religiosi che hanno firmato la Dichiarazione di Alessandria nel 2002, un documento in cui rabbini, sceicchi, e vescovi assicuravano il loro impegno per stabilire la pace in Terra Santa, che è santa per tutte e tre le religioni monoteistiche.

Nella motivazione del premio, si afferma che in un mondo caratterizzato da leader che cercano di evidenziare differenze e contrasti, il vescovo Younan ha costantemente cercato di affermare il contrario. Il vescovo Younan incarna le qualità che la Niwano Peace Foundation valuta in leader religiosi e alle quali  essa vuole rendere omaggio attraverso questo premio.

La cerimonia di premiazione avrà luogo a Tokyo, il 27 luglio. Oltre al certificato di vincitore del premio, il vescovo Younan riceverà una medaglia una somma di denaro.

La scelta del vincitore del Premio prevede che le candidature siano poste da parte di circa 600 persone e organizzazioni, in rappresentanza di 125 Paesi e diverse religioni. Le candidature sono vagliate dal Comitato di selezione internazionale del Premio Niwano per la pace, composto attualmente da dieci leader religiosi coinvolti in movimenti per la pace e la cooperazione interreligiosa e provenienti da varie parti del mondo.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
A uno studioso americano il 36mo Premio Niwano per la Pace
19/02/2019 09:58
Papa: cattolici e luterani non potranno mai più permettersi di essere avversari o rivali
07/12/2017 12:09
Cattolici e luterani, a 500 anni dalla Riforma avanti verso l’unità
31/10/2017 13:03
Gennaio 2018, boom ‘straordinario’ dei pellegrinaggi in Terra Santa
05/02/2018 12:52
Gerusalemme, Settimana dell’unità: i cristiani ‘satelliti intorno l’unico sole che è Cristo’
22/01/2018 12:41