18/08/2010, 00.00
VATICANO - PAKISTAN
Invia ad un amico

Appello di Benedetto XVI per le vittime dell’alluvione in Pakistan

Il papa domanda solidarietà e concreto sostegno per il Paese prostrato dalle piogge monsoniche. Circa 20 milioni di persone sono state colpite; 1600 sono morte. Rischio fame e malattie.
Castel Gandolfo (AsiaNews) – Benedetto XVI ha lanciato un appello ai cristiani e alla comunità internazionale perché non manchi solidarietà e sostegno alle vittime delle alluvioni in Pakistan.
 
Parlando alla fine dell’udienza di oggi a Castel Gandolfo, davanti a 2 mila pellegrini, il papa ha anzitutto rivolto un pensiero per le “care popolazioni del Pakistan”, colpite da una “grave alluvione” che ha fatto “numerosissime vittime e ha lasciato molte famiglie senza casa”.
 
E ha poi aggiunto: “Mentre affido alla bontà misericordiosa di Dio quanti sono tragicamente scomparsi, esprimo la mia spirituale vicinanza ai loro familiari e a tutti coloro che soffrono a causa di questa calamità. Che non manchi a questi nostri fratelli, così duramente provati, la nostra solidarietà e il concreto sostegno della Comunità internazionale!”.
 
Da tre settimane il Pakistan è colpito da piogge monsoniche di intensità eccezionale che hanno dilavato intere regioni, distruggendo case e coltivazioni. Si calcola che almeno un quinto della superficie del Paese sia sott’acqua; più di 20 milioni di persone sono state colpite dalle alluvioni e almeno 1600 sono i morti.
 
L’impegno del governo e dell’esercito, come pure delle organizzazioni internazionali è reso difficile dai danni subiti dalle infrastrutture: ponti e strade sono stati spazzati via o sono ostruiti da frane. Secondo alcune ong almeno 6 milioni di persone necessitano aiuti urgenti, mentre centinaia di migliaia non hanno ricevuto ancora nulla, a causa delle difficoltà di comunicazione.
 
Nel disastro la gente ha perso tutto - raccolti, semi, macchine agricole, case – e c’è il rischio di fame e di epidemie.
 
La scorsa settimana l’Onu ha fatto un appello per raccogliere 459 milioni di dollari per aiuti di emergenza. Finora è stato raccolto il 40% dei fondi.
 
Anche la Caritas italiana ha aperto una sottoscrizione per aiuti di emergenza.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Finanza islamica e sharia, il suicidio dell’Europa
31/01/2007
Alluvioni nel Sindh: 209 morti e oltre 5 milioni di sfollati
13/09/2011
Vescovi vietnamiti: un concerto per aiutare le vittime dei tifoni
21/11/2020 08:00
Caritas Corea interverrà a favore degli alluvionati nel nord
16/08/2007
Emergenza epidemie per gli alluvionati
27/07/2004


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”