12/04/2022, 11.24
BANGLADESH
Invia ad un amico

Dinajpur, un futuro ai giovani con la Novara Technical School (VIDEO)

di Sumon Corraya

Fondata nel 1965 la scuola tecnica gestita dal Pime ha offerto a oltre 3mila giovani una formazione professionale a oltre 3mila giovani. Meccanici, falegnami, esperti in automazione che oggi sono i suoi migliori ambasciatori.

Dinajpur (AsiaNews) - Un’opportunità concreta per migliaia di giovani dei villaggi del Bangladesh, che grazie ai suoi corsi hanno potuto migliorare la propria vita. È l’esperienza della Novara Technical School, gestita dal Pime nella diocesi di Dinajpur.

Fondata nel 1965, ha lobiettivo di offrire nuovi sbocchi lavorativi ai giovani dei villaggi. A volerla fu don Ercole Scolari, sacerdote italiano della diocesi di Novara, che giunse a Suihari, nei primi anni '60. Lì pensò di costruire non solo una scuola accademica, ma anche una scuola tecnica per accogliere e garantire istruzione a quei ragazzi altrimenti destinati a restare confinati nella povertà o a finire assorbiti in meccanismi di sfruttamento. Così presentò il suo progetto al vescovo di Dinajpur, mons. Giuseppe Obert, missionario del Pime. La struttura fu poi costruita da fr. Faustino Cescato su un’area acquisita dal Pime, in cui sono sorte poi la parrocchia e la casa dell’istituto.

Grazie ai corsi di meccanica, riparazione di automobili, falegnameria ed elettrotecnica forniti dalla Novara Technical School, circa 3mila studenti hanno ottenuto una formazione professionale e cambiato la loro vita in meglio. Uno di loro, Milan Roy, racconta ad AsiaNews: Stiamo imparando a costruire i meccanismi dei motori, dei ventilatori, l’automazione… Spero che in futuro, dopo aver completato il corso, avrò un buon lavoro in una buona azienda”.

Così è stato per Paul Kamal Gregory, un ex allievo diventato poi preside di una scuola tecnica a Natore e ora in pensione: La Novara Technical School mi ha fornito un'istruzione di qualità. Per oltre 40 anni non ho passato un solo giorno senza lavoro.”

Ogni anno 80 studenti completano gli studi ed entrano nel mercato del lavoro” conferma Alberto Malinverno, volontario dell'Associazione Laici Pime e vicedirettore della Novara Technical School. Presto nel complesso aprirà anche un’officina di assistenza per le auto per offrire un servizio agli abitanti della zona e permettere ai ragazzi di fare pratica, oltre che contribuire al sostentamento del centro.

“Sono felice di vedere anche a Dhaka ex studenti che hanno avviato fabbriche o negozi e creato così nuovi posti di lavoro”, racconta Malinverno. Oltre alle capacità tecniche”, precisa, “insegniamo loro ad essere persone oneste”.

Il Bangladesh secondo i dati ufficiali il 5,3% dei 165milioni di abitanti è ancora senza lavoro. In questa situazione, la Novara Technical School sta giocando un ruolo significativo: “I nostri studenti sono i nostri migliori ambasciatori”, conclude il volontario.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dinajpur, scuola professionale del Pime forma centinaia di giovani poveri
11/02/2017 09:14
I 50 anni del "Gruppo Bangladesh" a Varallo
15/04/2014
Dinajpur, la scuola del Pime che da 50 anni forma “giovani testimoni di Cristo nel lavoro”
06/08/2015
Giovani bangladeshi scoprono la loro vocazione a sacerdote o suora
18/05/2015
Studente bangladeshi: ai giovani servono luoghi d’incontro (Foto)
24/10/2018 11:35


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”