26/05/2022, 10.43
INDIA
Invia ad un amico

Dopo la strage in Texas New Delhi discute sulle armi, ma il Bajrang Dal insegna a usarle

di Nirmala Carvalho

L'ex ministro delle Finanze Chidambaram chiede norme ancora più severe in India su vendita e possesso. Mentre in Karnataka i movimenti della destra nazionalista promuovono campi di addestramento per i ragazzi sull'uso delle pistole e del trishul, il tridente della tradizione indiana. 

New Delhi (AsiaNews) - Dopo la nuova strage in una scuola del Texas anche in India si discute sulle leggi legate al possesso di armi da fuoco. A sollevare la questione è stato Palaniappan Chidambaram, esponente di spicco del partito del Congresso, già ministro delle Finanze del governo di New Delhi. "Non ci sono parole - ha dichiarato - per condannare l'orribile uccisione di 19 bambini. Il mondo intero è in lutto con il popolo americano e le famiglie delle vittime. Un modo per farlo è imporre severi controlli sulle armi e limitare fortemente chi può acquistare o possedere un'arma. Le leggi americane sono troppo indulgenti in questo senso, ma anche l'India dovrebbe rivedere e inasprire queste norme. Mentre i discorsi di odio e gli omicidi di odio prosperano, dobbiamo usare tutte le vie per impedire che questa follia travolga il mondo intero". L'India in realtà ha già una legislazione abbastanza restrittiva, in materia, prevedendo l'obbligo di una licenza, rilasciata dal governo centrale o dai singoli Stati a seconda del tipo di arma.

In questo contesto desta però inquietudine il fatto che nel Karnataka, uno Stato governato dal Bharatiya Janata Party (Bjp), le organizzazioni della destra stiano promuovendo iniziative per insegnare ai ragazzi a usare armi, coltelli e trishul (i tridenti della tradizione indiana). Il Bajrang Dal ha recentemente condotto un campo di "addestramento alle armi" con pistole e trishul: si è tenuto a Ponnampet nel distretto di Kodagu, a circa 240 km da Bengaluru ed è durato una settimana. Secondo le notizie riportate dall'Hindustan Times, al "campo" hanno partecipato oltre 100 persone a cui sono stati consegnati i trishul.

Non è la prima volta che questi gruppi di destra tengono iniziative del genere nello Stato; il governo è stato accusato di aver chiuso un occhio su queste attività. Tuttavia, il delegato del Bajarang Dal per il Karnataka meridionale, Raghu Sakleshpur, ha affermato che i tridenti distribuiti erano "di soli 5,5 pollici (14 centimetri ndr) e nemmeno affilati; non è un'arma ma un simbolo religioso”.

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Avvistata in un porto somalo la petroliera saudita dirottata
18/11/2008
Poso, violenze anticristiane: estremisti incendiano una chiesa protestante
23/10/2012
Ministro indù: conversioni forzate come ‘chiedere sesso in cambio di un favore’
05/06/2019 13:16
Il nuovo ministro Pratap Chandra Sarangi ‘coinvolto’ nella morte del pastore Staines
03/06/2019 12:36
Mumbai, radicali indù bloccano un raduno pentecostale. Pastore denunciato per ‘conversioni forzate’
04/09/2019 11:22


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”