10/05/2007, 00.00
COREA
Invia ad un amico

Dopo oltre 50 anni Seoul e Pyongyang si accordano per i collegamenti ferroviari

di Theresa Kim Hwa-young
Le due Coree accettano di riaprire i binari che oltrepassano il confine. La speranza è che possano collegarsi con la Transiberiana e integrare la penisola all’Europa.
Seoul (AsiaNews) – Le forze armate nordcoreane hanno dato ieri la loro approvazione ai test ferroviari attraverso il confine che separa la penisola, un segno simbolico della volontà di riunificazione fra i due Paesi. I test si terranno la prossima settimana, i primi dopo oltre 50 anni.
 
I collegamenti su rotaia fra le due Coree sono stati interrotti nel mezzo della guerra civile (1950-1953): i primi due binari della linea ad essere stati riattivati rientravano nel progetto di pace siglato nel 2000 fra i due governi.
 
La decisione di riprendere i test di collegamento era stata presa lo scorso aprile dai rappresentanti governativi, ma Pyongyang aveva delegato la decisione finale all’esercito, data la necessità di coprire militarmente l’evento.
 
Il colonnello sudcoreano Moon Sung-mook, che ha gestito i colloqui per conto di Seoul, ha confermato ieri che “le autorità del nord hanno approvato il progetto. Non vi sono differenze di opinione fra noi e loro sulla necessità di dare copertura militare ai test”.
 
La Corea del Sud spera che la riapertura dei binari possa condurre in un secondo momento ad un attacco ferroviario diretto con la Transiberiana: in questo modo, la penisola coreana potrebbe essere collegata via terra con l’Europa.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Dopo 50 anni, due treni attraversano il confine fra Nord e Sud
17/05/2007
Corea: dopo 56 anni, riprendono i collegamenti ferroviari tra nord e sud
13/05/2006
Seoul paga 80 milioni di dollari per il treno che va al Nord
07/06/2006
Transiberiana, la ferrovia più lunga del mondo: rinnovo o collasso?
19/10/2016 16:15
Pyongyang, il settimo lancio di missili
24/08/2019 10:51


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”