13/01/2012, 00.00
RUSSIA
Invia ad un amico

Il Patriarcato di Mosca propone di formare partiti cristiani

di Nina Achmatova
E’ polemica in Russia sull’idea dell’arciprete Chaplin di creare formazioni ortodosse. Secondo gli esperti, infrangerebbero la legge e porterebbero a tensioni interreligiose.
Mosca (AsiaNews) – Sta facendo discutere in Russia la proposta del Patriarcato di Mosca di creare “partiti o fazioni politiche cristiane”. A lanciare l’idea su internet è stato l’arciprete Vsevolod Chaplin (nella foto), capo del Dipartimento per le relazioni tra la Chiesa e la società del Patriarcato di Mosca. “La Chiesa è favorevole alla prospettiva di formare partiti cristiani o ortodossi, ma non fornirà loro uno specifico supporto o benedizione”, ha scritto Chaplin su un blog che tratta di ortodossia e politica. Nel suo post intitolato “E’ possibile formare un partito politico cristiano?” il responsabile ecclesiastico conclude che “il tempo per creare partiti politici attivi sta per arrivare”. “La legge vieta di formare partiti basati sulla religione – spiega Chaplin – ma non vieta la formazione di partiti ortodossi o cristiani senza che questo sia menzionato nel loro nome”. Porta poi l’esempio dei cristiani democratici “che al Parlamento europeo si chiamano Partito popolare europeo e i musulmani moderati in Turchia che lavorano sotto l’ombrello del Partito per la giustizia e lo sviluppo”.

Secondo Chaplin, il Patriarcato non ostacolerebbe questi partiti, ma non potrebbe mai dare loro la sua benedizione formale, né sostenerli pubblicamente.

I rappresentanti della comunità ortodossa hanno subito risposto all’appello. “I valori ortodossi nella nostra vita politica sarebbero solo un bene”, ha dichiarato il capo dell’Associazione degli esperti ortodossi, Kirill Frolov, il quale non ha escluso che la sua associazione possa “servire da piattaforma per un nuovo partito, in grado di attrarre gli elettori”.

Yuri Shuvalov, vice segretario del presidium di Russia Unita, ha ricordato come il partito di governo già condivide i valori cristiani. Più duri, invece, Georgi Fedotov, membro della Camera pubblica, e il politologo Dmitri Oreshikin, che hanno definito “pericolosa” l'iniziativa di Chaplin perché ci sono varie confessioni in Russia e la creazione di un partito ortodosso potrebbe creare tensioni interreligiose.
Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Mosca e Kiev celebrano il Battesimo della Rus’, ma separati
31/07/2018 08:12
A Kiev il Concilio di unificazione della Chiesa ortodossa autocefala (Video)
14/12/2018 08:07
Il Patriarca Kirill rinnova l’impegno di lavorare insieme al Vaticano per la pace in Siria
23/11/2016 08:00
Il Patriarca Kirill festeggia i suoi 70 anni, domani incontra il card. Koch
21/11/2016 10:57
I russi europei rompono i legami con Costantinopoli
27/02/2019 08:00


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”