04/04/2014, 00.00
ISRAELE - PALESTINA
Invia ad un amico

Israele dice "no" al rilascio dei prigionieri palestinesi

di Joshua Lapide
La decisione presa per "punire" i palestinesi che hanno ripreso una "Intifada diplomatica" volendo diventare membri firmatari di 15 convenzioni Onu. Intanto proseguono gli insediamenti illegali nei territori occupati.

Gerusalemme (AsiaNews) - Israele ha bloccato il rilascio di alcune decine di prigionieri palestinesi, accusando l'Autorità palestinesi di ricercare ulteriori riconoscimenti dalla comunità internazionale e dall'Onu.

Israele avrebbe dovuto liberare i prigionieri fin dai tempi di Ehud Olmert, e ne ha liberati centinaia nei mesi scorsi, ma negli ultimi tempi aveva frenato il rilascio perché molta opinione pubblica israeliana è contraria, dato che alcuni dei reclusi sono accusati di aver ucciso. L'idea del rilascio è ritornata dopo che il segretario di Stato Usa John Kerry ha spinto le due parti a riprendere i dialoghi di pace.

Ma intanto l'Autorità palestinese sta attuando un lavoro diplomatico per far entrare la Palestina come membro firmatario di 15 Convenzioni Onu, elevando il suo profilo internazionale. In particolare, i palestinesi vogliono aderire alla Quarta convenzione di Ginevra, che darebbe basi legali alla loro opposizione alle colonie israeliane nei territori occupati, ritenute contrarie dalle leggi internazionali.

Per il giornale Yediot Aharonot, "i palestinesi sono tornati a una Intifada diplomatica" inaccettabile. Eppure, in questi stessi giorni, Israele ha annunciato una nuova ondata di insediamenti nella zona di Gerusalemme est. La moltiplicazione delle colonie israeliane rende impossibile una continuità territoriale e la costituzione di un futuro Stato della Palestina. Ora entrambe le parti  si accusano di aver violato gli accordi per continuare i dialoghi di pace.

Secondo fonti palestinesi, la loro adesione ai trattati internazionali è ormai un processo "irreversibile".

Il premier israeliano Benjamin Netanyahu e il ministro della Difesa Moshe Yaalon stanno studiando misure punitive contro i palestinesi nella West Bank.

 

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Abbas chiede il rilascio di Marwan Barghouti e di altri prigionieri
21/03/2014
La maggioranza dei palestinesi non crede a Israele, scettici sulla ripresa delle relazioni
26/11/2020 12:20
Il rabbino dei Territori occupati, amico dei palestinesi e contro il piano Usa
08/07/2020 11:04
Piano di annessione: i palestinesi sostengono l’Anp nella rottura con Israele
25/06/2020 09:39
Valle del Giordano, migliaia di palestinesi in piazza contro l’annessione israeliana
23/06/2020 13:33


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”