18/02/2014, 00.00
AFGHANISTAN
Invia ad un amico

Karzai annuncia che cambierà la legge che impedisce la repressione della violenza sulle donne

La normativa in vigore esclude la possibilità di un membro della famiglia di testimoniare contro l'imputato, rendendo quasi impossibile perseguire i casi di abuso domestico.

Kabul (AsiaNews/Agenzie) - Il governo dell'Afghanistan ha annunciato che cercherà di modificare la proposta di legge che gli attivisti per i diritti umani hanno descritto come una minaccia alla repressione della violenza contro le donne.

E' stata infatti presentata ieri la proposta di emendare la legge sulla  procedura penale, approvata dal parlamento lo scorso anno, là dove impedisce ai "parenti degli imputati" di testimoniare, il che rende quasi impossibile perseguire i casi di abuso domestico.

In proposito, il portavoce del palazzo presidenziale, Aimal Faizi, ha dichiarato che il governo ha deciso che il nuovo "codice sull'azione penale non entrerà in vigore senza che sia accolto l'emendamento". "Questa legge non impedirà a qualsiasi parente o a qualsiasi membro della famiglia di testimoniare contro un altro membro della famiglia". "Avrà la libertà di farlo".

Secondo Manizha Naderi, direttore esecutivo della Women for Afghan Women, la mancanza di una modifica della legge avrebbe inviato un segnale ai talebani, mostrando, ha detto ad Al Jazeera, che il Paese stava "preparando il loro ritorno".

Heather Barr, ricercatrice di Human Rights Watch Afghanistan, ha espresso un cauto ottimismo sulla di emendamento, aggiungendo che comunque era un caso all'interno di un "modello più ampia di attacchi" ai diritti delle donne da parte del governo afgano.

 

Invia ad un amico
Visualizza per la stampa
CLOSE X
Vedi anche
Kashmir, stuprata bimba di tre anni. Vescovo di Srinagar: Vergogna per l’umanità
14/05/2019 14:00
Kabul, speranza e sangue per la festa del ‘Nawruz’
21/03/2018 11:49
Kabul, le suore dei bambini: 'Noi non ce ne andiamo'
30/07/2021 09:47
Universitari afghani in piazza contro i diritti delle donne
23/05/2013
Afghanistan, Ong svedese chiude 42 cliniche per le minacce dei talebani
18/07/2019 09:00


Iscriviti alle newsletter

Iscriviti alle newsletter di Asia News o modifica le tue preferenze

ISCRIVITI ORA
“L’Asia: ecco il nostro comune compito per il terzo millennio!” - Giovanni Paolo II, da “Alzatevi, andiamo”